DingDong, la risposta cinese per la smart home

DingDong, ecco l'azienda cinese che produrrà dispositivi per la smart home

Un'azienda cinese ha lanciato i suoi nuovi altoparlanti intelligenti in stile Amazon
DingDong, ecco l'azienda cinese che produrrà dispositivi per la smart home FASTWEB S.p.A.

Se siete indecisi tra l'acquisto di Amazon Echo e Google Home, sarete contenti di sapere che esiste adesso un'altra opzione che si chiama DingDong, ovvero la risposta cinese ideata dalla LingLong. Sì, non è uno scherzo. L'ultimo modello di assistenza per la casa, assomiglia molto alla versione Echo. Si tratta infatti di un altoparlante di forma cilindrica che fornirà informazioni ai clienti come le previsioni del tempo o ricorderà loro gli impegni.

Tra le varie funzioni ci sono anche quella di riprodurre musica, prendere appunti o controllare gli elettrodomestici, in sostanza sarà in grado di comunicare con qualsiasi dispositivo sia collegato a Internet.

DingDong verrà lanciato nel mercato a un prezzo di 698 yuan (che equivalgono a circa 100 dollari), prezzo molto competitivo dal momento che il nuovo modello possiede in aggiunta anche la capacità di esser portato in giro ed è in grado di riprodurre brani musicali mentre si è in movimento con un'autonomia di circa 8 ore.

Se non avete avuto notizie di questo nuovo dispositivo cinese è dovuto al fatto che l'azienda non ha sponsorizzato particolarmente il proprio prodotto al di fuori del mercato cinese. Ma ecco tutto quello che dovete sapere su DingDong.

I diversi modelli di DingDong

La versione A3 è solo uno dei modelli di altoparlanti cosiddetti intelligenti targati LingLong. Questa azienda è una joint venture con un valore di circa 150 milioni di yuan (22 milioni di dollari) creata nel marzo del 2015 da due compagnie: la prima è Iflytek, impresa specializzata nella tecnologia vocale, mentre la seconda è Jingdong, ovvero il secondo più grande store online (JD.com). Questa joint venture ha come obiettivo quello di sviluppare gadgets per smart home.

Quest'ultima versione segue la linea guida tracciata da un modello precedente ovvero l'A1, un altoparlante leggermente più costoso lanciato a metà del 2014 al prezzo di 798 yuan (115 dollari). Se si vuole fare più attenzione al proprio budget, è possibile acquistare altre versioni portatili più economiche e più piccole, ma la qualità del suono ne risentirebbe.

Ad esempio, i prodotti Q1, per la modica cifra di soli 199 yuan (28 dollari), assomigliano molto a dei tradizionali altoparlanti Bluetooth, ma in aggiunta sono in grado di prendere istruzioni vocali proprio come gli altri modelli più in vista di LingLong. Dal momento che JD.com è in diretta concorrenza con il gigante per gli acquisti online Alibaba, sarà possibile acquistare i dispositivi Dingdong esclusivamente su JD.com e non su altri siti come Taobao, Tmall o AliExpress.

Un nome buffo, ma ricco di significati

Nonostante LingLong DingDong possa suonare come il nome di un personaggio asiatico di un B-movie degli Anni '80, questo termine assume un valore del tutto diverso in Cina: il nome della compagnia può esser tradotto con squisito.

"DingDong" è anche un'onomatopea cinese, infatti è questo quello che si sente quando gli altoparlanti intelligenti elaborano le richieste degli utenti. Probabilmente l'azienda non ha nemmeno preso in considerazione la sfumatura divertente che il termine avrebbe potuto avere in lingua inglese, dal momento che ha deciso di concentrarsi specialmente sul mercato cinese.

Inoltre visto che Alexa, l'assistenza vocale di Amazon Echo, non è in grado di parlare cinese, e la piattaforma di Google non può esser venduta in Cina, per LingLong si tratta di un mercato difficilmente penetrabile con la possibilità di soddisfare le esigenze dei consumatori appassionati del mondo tecnologico.

Grazie al sostengo di Jingdong e ad un focus specifico sullo sviluppo del software per riuscire a comprendere i diversi dialetti cinesi e gli accenti, gli altoparlanti DingDong sono di gran lunga migliori rispetto ai concorrenti occidentali che si trovano in difficoltà a sfruttare l'enorme potenzialità del mercato cinese.

24 novembre 2016

Fonte: mashable.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail