Home Theatre Dolby Surround

Come scegliere il sistema audio surround

Dal subwoofer al ricevitore passando per i diffusori. Tutti i segreti per acquistare il sistema audio surround perfetto
Come scegliere il sistema audio surround FASTWEB S.p.A.

 Il mondo degli audiofili si divide in due macroaree. Da un lato troviamo chi, alla passione per l'audio e la musica, unisce anche quella per il cinema e va alla ricerca di sistemi audio in grado di offrire la miglior esperienza audiovisiva possibile. Dall'altro lato, invece, ci sono gli audiofili “duri e puri”, il cui unico interesse è ottenere un'esperienza audio sublime. Sempre di più, però, queste due aree arrivano a sovrapporsi: il numero di utenti che amano tanto il cinema quanto la musica e sono alla ricerca di home theatre in grado di regalare esperienze audio di qualità superiore. La scelta di un sistema audio, quindi, deve essere ponderata e accorta. Non affidata al caso, quindi.

 

Home Theatre

 

Prima di procedere all'acquisto di un sistema audio dolby surround domestico, infatti, ci sono molti fattori da tenere in considerazione. Prima di tutto i dispositivi già posseduti (lettore Blu-ray, lettore DVD, media player, ecc.), l'ambiente in cui l'home theatre andrà posizionato e una conoscenza – più o meno approfondita dei vari elementi (diffusori, subwoofer, ricevitore) che compongono il sistema stesso.

Cos'è un sistema surround

In fase di produzione, gli elementi audio di un film o di un video vengono suddivisi in vari canali di riproduzione. Questi canali vengono poi codificati in formato digitale all'interno di un DVD o un Blu-ray Disc insieme alle immagini. Nel caso si possieda un sistema home theatre dolby surround, i segnali dei vari canali sono inviati a differenti diffusori, così da poter ricreare l'esperienza audio immersiva tipica dei cinema.

Un sistema audio “completo” è composto da cinque diffusori e un subwoofer (si parla, in casi come questi, di sistema 5.1). I cinque diffusori sono definiti frontale sinistro, frontale destro, centrale, posteriore sinistro e posteriore destro. Affinché il sistema audio riproduca le tracce audio così come sono state registrate e per ottenere la massima qualità dell'esperienza audio, i diffusori devono essere posizionati esattamente in questo modo.

Valutare i dispositivi già posseduti

Prima di procedere all'acquisto sarà fondamentale valutare i dispositivi multimediali già in possesso. Al di là del televisore (sempre nel caso in cui non si stia valutando di acquistarne uno nuovo in abbinamento con l'home theatre), molti utenti hanno già a disposizione un riproduttore multimediale come un lettore DVD, un lettore Blu-Ray o un media player.

 

Home Theatre 2.1

 

Qualunque sia il dispositivo posseduto, si dovranno controllare quali siano i collegamenti audio disponibili: se, ad esempio, il lettore DVD dovesse essere compatibile solo con sistemi stereo (con solo due diffusori), sarà inutile acquistare un home theatre 5.1 o, peggio, un sistema a sette diffusori. Allo stesso modo dovranno essere controllate le tipologie di accatto: inutile acquistare un sistema con collegamenti ottici se il media player ha solo collegamenti coassiali.

Valutare la stanza

Affinché l'esperienza audio si avvicini il più possibile alla perfezione, si dovrà acquistare un home theatre il più possibile adatto alla stanza in cui dovrà essere sistemato. Ovvero, inutile acquistare un sistema audio molto potente se dovrà essere posizionato in un locale di poche decine di metri quadrati. Inoltre, un subwoofer riprodurrà i bassi in maniera differente a seconda di dove verrà posizionato, mentre la presenza di foto, quadri e piante all'interno della stanza potrebbe produrre indesiderati effetti eco.

Se si dovesse sbagliare nel valutare questi elementi, si otterrebbe un effetto contrario a quello sperato. Anche acquistando il più costoso degli home theatre, si finirebbe con l'avere un'esperienza musicale e multimediale povera se non addirittura pessima.

Pacchetto completo

Nel caso in cui la stanza in cui dovesse essere posizionato non è molto ampia, l'acquisto di un home theatre “tutto incluso” potrebbe essere una scelta intelligente, veloce e, soprattutto, economica. Kit di questo tipo, infatti, contengono tutto ciò di cui si ha bisogno per un sistema audio funzionale e pratico: il ricevitore/subwoorfer, i diffusori e la cavetteria necessaria a farlo funzionare. La gran parte dei ricevitori, inoltre, avrà un lettore DVD o Blu-ray incluso, eliminando in un colpo solo tutte le preoccupazioni legate alla compatibilità tra lettore multimediale e impianto audio.

 

Home Theatre 5.1

 

Nel caso in cui non si volesse procedere su questa strada, dovranno essere fatte valutazioni differenti per ogni elemento del sistema.

La scelta del ricevitore

Il ricevitore è il cuore pulsante di ogni sistema home theatre dolby surround che si rispetti. È questo dispositivo, infatti, a convertire il segnale audio in arrivo dal dispositivo multimediale e a incanalarlo verso i vari diffusori che compongono il sistema. I ricevitori di qualità maggiore integrano anche un equalizzatore audio digitale, che permetterà all'utente di impostare i vari livelli sonori (bassi, acuti, ecc) nella maniera che più preferisce. Così come accade negli home theatre “tutto incluso”, anche i ricevitori possono avere un lettore DVD o Blu-Ray incluso. Questa soluzione offre molteplici vantaggi (semplifica la connessione dei vari elementi e la configurazione del sistema, oltre a ridurre i costi) a discapito, però, della personalizzazione del sistema audio surround.

La scelta dei diffusori

Probabilmente la parte più delicata dell'intero processo decisionale. Il primo consiglio da dare in questo caso è di non fare “macedonie”: se si decide di acquistare diffusori differenti per la parte anteriore e quella posteriore, sarà bene acquistarli dello stesso produttore. In questo modo aumenta la compatibilità dei dispositivi e diminuiranno esponenzialmente i problemi di configurazione.

 

Diffusori posteriori di un home theatre

 

A questo punto lgi utenti potranno acquistare i vari elementi individualmente, combinati destra/sinistra o l'intero sistema di diffusori in un unico pacchetto. Solitamente questa ultima opzione è la più comoda e la meno dispendiosa sia sotto il punto di vista economico, sia dal punto di vista temporale.

 

10 maggio 2014

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail