Fastweb

Come scegliere quale videoproiettore comprare

Sfida tra Windows, Linux e macOS Web & Digital #linux #windows Windows, macOS e Linux: pro e contro dei sistemi operativi per PC Indeciso su quale computer comprare? Prova con un approccio diverso e analizza i pro e i contro dei sistemi operativi per PC
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come scegliere quale videoproiettore comprare FASTWEB S.p.A.
Videoproiettore
Smartphone & Gadget
L'acquisto di un videoproiettore per il proprio sistema home theater non può essere affidato al caso. Ecco quali elementi considerare nella fase di scelta

Siete appassionati di cinema e, in casa, avete un muro vuoto che non sapete come "utilizzare"? La soluzione ideale potrebbe essere quella di trasformarlo in uno "schermo" per un videoproiettore. Un'idea, magari, che avevate già avuto, ma alla quale avevate dato poca importanza perché, nonostante la passione per il cinema, di videoproiettori e tecnologie per la trasmissione delle immagini sapete poco o nulla. Un problema facilmente risolvibile grazie alla nostra guida all'acquisto per scegliere il miglior videoproiettore.

Nei paragrafi che seguono spiegheremo i pro e i contro di avere un videoproiettore in casa, quali i fattori da tenere in considerazione nel caso in cui se ne voglia comprare uno e la distanza minima cui montare il proiettore dallo schermo (sia esso un telo o il muro "nudo"). Insomma, una disamina che sia il più possibile completa per aiutarti a scegliere il miglior videoproiettore da comprare in base alle tue necessità.

Tipi di proiettore

Prima di tutto, partiamo dalle tipologie di videoproiettori che si trovano sul mercato: quelli con tecnologia DLP (Digital light processing) e quelli con tecnologia LCD (Liquid crystal display). Entrambe garantiscono un'elevata qualità dell'immagine e un'accurata resa cromatica ma, come spesso accade, ognuna delle due garantisce dei vantaggi rispetto alla "concorrente".

ProiettoreI vantaggi della tecnologia DLP sono:

  • Proiettore più compatto e leggero
  • Riproduce immagini di qualità cinematografica da DVD, Bluray e fonti ad alta definizione
  • Immagini in movimento più fluide
  • Neri più profondi e corposi
  • Contrasto più elevato

I vantaggi della tecnologia LCD sono:

  • Luminosità migliore nelle stanze illuminate
  • Luminosità dei colori più elevato
  • Più efficienti da un punto di vista energetico e meno rumorosi
  • Immagini 3D più "vibranti" e senza effetto ghosting

Quale tecnologia di trasmissione delle immagini

Sul mercato è possibile trovare videoproiettori con tre differenti tecnologie di trasmissione delle immagini: a "lampada"; a laser e a LED. I proiettori a lampada hanno una vita media di circa 4.000 ore di trasmissione (dopodiché la luminosità della lampada inizierà a diminuire in maniera sensibile), sono caratterizzati da immagini molto luminose e sono i più economici. I proiettori laser non richiedono sostituzione della lampada, garantiscono una maggiore luminosità rispetto alle altre tecnologie, hanno una risoluzione migliore e sono energicamente più efficienti. I proiettori LED hanno una vita media di circa 20.000 ore di trasmissione, un controllo cromatico migliore rispetto alle lampade "normali" (ma non rispetto alla tecnologia laser); più silenziosi e meno ingombranti.

Tre proiettori

Luminosità

La luminosità delle immagini riprodotte da un proiettore viene misurata in lumen: più elevato sarà questo valore, maggiore sarà la luminosità del proiettore a distanze "prefissate". Solitamente, tra le caratteristiche del videoproiettore troverete due valori di luminosità: la luminosità del bianco e la luminosità dei colori. Se state cercando un buon videoproiettore dovrete trovare un buon compromesso tra i due valori: un dispositivo con eccessiva luminosità del bianco, infatti, finirà con il rendere i colori "slavati" e spenti; mentre un proiettore con luminosità dei colori troppo elevata finirà con il restituire immagini con scarsa fedeltà cromatica.

Contrasto

Il valore del contrasto indica la differenza di tonalità tra le aree colorate e le aree scure dell'immagine. Maggiore sarà il valore del contrasto, più evidenti saranno le ombre e i chiaroscuri all'interno delle scene dei film che vedrete con il videoproiettore. Ovviamente, però, il valore del contrasto poco potrà se utilizzerete il proiettore all'interno di stanze troppo illuminate: le sorgenti di luce esterna, infatti, incideranno negativamente sulla resa cromatica, appiattendo contrasti e immagini. Per questo, oltre ad acquistare un videoproiettore dalle ottime caratteristiche tecniche, pensate anche a dove posizionarlo: se sarà all'interno di una stanza troppo luminosa, alti valor di contrasto saranno inutili.

Proiettore su tavolino

Risoluzione

Qui il discorso è lo stesso che si potrebbe fare nel caso doveste acquistare un nuovo televisore. Anche se un proiettore con risoluzione FullHD (1920x1080 pixel) potrebbe essere più che sufficiente per le vostre necessità, se avete modo di acquistare un videoproiettore 4K la vostra esperienza visiva ne gioverebbe non poco. Le immagini risulterebbero più definite e dettagliate. Ovviamente avrete bisogno di "fonti" adeguate (come un lettore Blu-ray o un set-top box capace di riprodurre contenuti 4K), ma la vostra passione cinematografica ne uscirà appagata.

Distanza minima videoproiettore

Proiettore a soffittoPrima di acquistare un videoproiettore vorrete ovviamente sapere qual è la distanza minima alla quale montarla dal telo o dal muro per ottenere l'immagine della grandezza desiderata. Per calcolare la distanza, e scoprire se il proiettore che avete adocchiato entra nel vostro salotto, dovete tener conto del rapporto di proiezione o throw ratio, che corrisponde al rapporto tra la distanza tra proiettore-schermo e la larghezza dell'immagine proiettata. Un proiettore con rapporto 1:1 posto a un metro di distanza dalla superficie di proiezione, ad esempio, produrrà un'immagine con la base larga 1 metro; un proiettore con rapporto 1:0,8, invece, produrrà un'immagine con una base di 1,25 metri; un proiettore con rapporto 1:2, infine, produrrà un'immagine con una base di 0,5 metri.

Schermo sì, schermo no

Se montare un telo per videoproiettore o proiettare direttamente su muro dipende da voi. Scegliendo la prima strada dovrete affrontare un'ulteriore spesa che può variare da alcune decine di euro ad alcune centinaia – dipende dalla qualità del telo e dalla tipologia che sceglierete – ma avrete un maggior "controllo" sul vostro sistema home theatre, potendo contare su una superficie completamente piatta e senza "impurità" di alcun genere. Il vantaggio di proiettare a muro, oltre a quello economico, è la flessibilità di poter proiettare un po' ovunque e di poter allargare o stringere l'immagine a proprio piacimento. Inoltre, non ci sarà la necessità di installare alcunché: non dovrete fare altri calcoli su dove fare i buchi, né su come allineare proiettore e telone per avere la migliore esperienza possibile.

 

27 gennaio 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #videoproiettore #guida

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.