Fastweb

Cos'è e come funziona Satispay

Ubuntu Web & Digital #ubuntu #connessione da remoto Ubuntu, come impostare e utilizzare desktop remoto Creare una connessione remota tra due PC con Ubuntu è piuttosto semplice. Basta utilizzare l'applicativo giusto e, nel giro di qualche minuto, sarà possibile avviare la gestione da remoto
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Cos'è e come funziona Satispay FASTWEB S.p.A.
Satispay al bar
Smartphone & Gadget
Lanciata nel 2013, Satispay permette di pagare con lo smartphone in decine di migliaia di punti vendita convenzionati. Ecco come ci si iscrive e come funziona

Certo, magari i vari Google Pay, Apple Pay e Samsung Pay godranno di maggior fama, ma alle nostre latitudini il servizio di pagamenti cashless che sembra avere maggiori possibilità di rivoluzionare le abitudini degli italiani è Satispay. Se il nome non ti è nuovo è perché lo avrai visto impresso in uno dei tanti adesivi che ormai campeggiano sulle porte d'ingresso e sulle vetrine di migliaia di negozi e ristoranti in tutta Italia. Ma che cos'è esattamente Satispay e cosa permette di fare? Scopriamolo insieme.

Che cos'è Satispay

Come accennato, Satispay è un servizio di pagamento cashless e digitale che consente di pagare o inviare denaro ai propri contatti senza bisogno di carte di credito o di fare ricariche presso sportelli fisici. Nato in Italia nel 2013, oggi conta diverse decine di migliaia di negozi convenzionati e un numero di utenti in rapida crescita (nella prima metà del 2019 sono oltre mezzo milione). In una recente comunicazione agli iscritti, inoltre, la dirigenza dell'azienda ha fatto sapere di voler espandere la propria presenza anche in Europa.

Come funziona Satispay

I motivi del successo di Satispay vanno ricercati principalmente nelle modalità di funzionamento dell'app. Estremamente semplice da utilizzare, Satispay non ha bisogno di connettività NFC o RFID per effettuare pagamenti o inviare denaro ai propri amici. Tutto quello di cui si ha bisogno per pagare con Satispay è una connessione alla Rete sufficientemente stabile con la quale connettersi al proprio conto personale e individuare l'attività commerciale cui inviare il pagamento. Nel giro di qualche secondo la transazione sarà processata dai sistemi di Satispay e i soldi accreditati sul conto del commerciante.

Un vantaggio non da poco, rispetto agli altri sistemi di pagamento cashless come Google Pay o Apple Pay. In questo modo, infatti, Satispay può essere installata e utilizzata anche su vecchi smartphone Android o iPhone senza troppi problemi.

Il denaro, invece, viene prelevato direttamente dal conto corrente dell'utente, in modo che non ci sia bisogno di collegarlo a una carta di credito o debito. In fase di iscrizione, l'utente imposta il plafond massimo di spesa: si parte da un minimo di 25 euro fino a un massimo di 200 euro, che potranno essere utilizzati sia per pagare sia per inviare soldi a uno degli amici registrati sulla piattaforma. A fine settimana i sistemi di Satispay verificheranno il "credito residuo" e, in caso sia inferiore alla cifra stabilita inizialmente, andrà a rimpinguare le casse prelevando direttamente dal conto corrente collegato al proprio profilo.

Come iscriversi a Satispay

Allo stesso modo, anche la procedura di iscrizione a Satispay è quanto più semplice possibile. L'intero processo richiederà qualche minuto, mentre sarà necessario attendere dai tre ai cinque giorni lavorativi per l'attivazione del conto. Satispay, infatti, controllerà che tutti i dati corrispondano e, grazie alla scansione del documento di identità, verificherà che la persona che ha richiesto l'apertura del conto sia "reale". Misure stringenti ma necessarie, per garantire la sicurezza degli utenti ed evitare che la piattaforma venga utilizzata per scopi illeciti.

L'iscrizione a Satispay può essere effettuata sia dal portale web sia direttamente dall'app. Verrà chiesto di inserire i dati personali, l'IBAN del conto corrente dal quale prelevare le somme per i pagamenti, la scansione di un documento di identità e una foto realizzata sul momento con la fotocamera frontale dello smartphone o con la webcam del computer. Una volta ottenute queste informazioni, Satispay verificherà che tutto corrisponda e, in caso di check positivo, attiverà il conto. In caso contrario, verrà chiesto di fornire ulteriori informazioni. L'utente, inoltre, dovrà scegliere anche un PIN di cinque cifre da inserire ogni volta che si apre l'app: un'ulteriore forma di protezione del conto, così da evitare che qualche burlone invii sul proprio conto il nostro budget settimanale.

Cosa si può fare con Satispay

Una volta che il conto è stato creato e attivato, potrete iniziare a sfruttare a pieno le funzionalità e i servizi offerti da Satispay. Il principale, ovviamente, è legato ai pagamenti alle attività commerciali convenzionate, ma non è l'unico. Oltre a poter inviare denaro agli amici, si potranno fare ricariche telefoniche; effettuare pagamenti alla pubblica amministrazione con il sistema PagoPA; pagare il bollo dell'auto; pagare i bollettini postali e creare delle "buste regalo" per occasioni speciali.

Come fare pagamenti con Satispay

Pagare il conto del ristorante o del bar con Satispay è piuttosto semplice. Si lancia l'app, si inserisce il PIN scelto (o si fa la scansione dell'impronta digitale) e si attende qualche istante per il caricamento dell'interfaccia. L'app si aprirà immediatamente sulla scheda Negozi, dove troverete l'elenco delle attività commerciali convenzionate presenti nelle vicinanze. Grazie alla geolocalizzazione, infatti, Satispay riesce a individuare la nostra posizione e mostrare così le schede dei punti vendita convenzionati presenti a pochi metri da noi.

Una volta trovato il nome dell'attività in cui ci troviamo basterà pigiare sul nome, inserire la cifra da pagare e pigiare su Invia. Nel giro di qualche istante, il commerciante riceverà la notifica del pagamento, che potrà accettare o rifiutare (nel caso, ad esempio, che ci sia stato qualche errore con l'importo). Una volta accettato, Satispay provvederà a trasferire il denaro dal proprio conto a quello del commerciante, concludendo così la transazione.

Per incentivare l'utilizzo dell'app, alcuni punti vendita Satispay consentono di guadagnare facendo acquisti. Merito del sistema cashback, che restituisce una percentuale della cifra spesa e permette di accumularla sul proprio conto (o destinarla a un salvadanaio virtuale da creare all'interno di Satispay).

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #satispay #cashless #guida #pagamenti digitali

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.