Fastweb

Come localizzare un cellulare smarrito o rubato

Emoji Android Smartphone & Gadget #emoji #android Gboard, come creare e personalizzare le Emoji sul vostro Android Con Gboard č possibile personalizzare le Emoji ed utilizzarle sulle app di messaggistica
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come localizzare un cellulare smarrito o rubato FASTWEB S.p.A.
Rintracciare cellulare smarrito
Smartphone & Gadget
Tra applicazioni native e applicazioni di sviluppatori terzi, localizzare uno smartphone smarrito o trafugato č un gioco da ragazzi. Ecco tutti i trucchetti del caso

Possibile che lo si dimentichi sul tavolino del pub. Oppure che, scendendo dall'auto, cada dalle tasche e finisca in un angolo lontano da “sguardi indiscreti”. Smarrire il cellulare, per farla breve, può essere molto più semplice di quello che potrebbe apparire. Fortunatamente, anche rintracciare un cellulare è divenuto molto più semplice che in passato: grazie al GPS e alla connessione dati riuscire a localizzare un cellulare è questione di pochi istanti.

Come localizzare uno smartphone con le applicazioni native

I tre maggiori sistemi operativi mobili offrono ai propri utenti delle applicazioni, sviluppate dagli stessi team di programmatori dietro la creazione del SO, per riuscire a rintracciare lo smartphone. Il loro funzionamento è piuttosto elementare: sarà sufficiente collegarsi, con un computer o un altro smartphone, al portale e avviare la ricerca. Il GPS del dispositivo comunicherà al server centrale le coordinate geografiche che saranno utilizzate per mostrare su una mappa digitale la posizione del cellulare.

  • Trova il mio iPhone. Tutti i melafonini dotati almeno di iOS 5 potranno essere rintracciati grazie all'applicazione Trova il mio iPhone. Se si dovesse smarrire il cellulare, sarà sufficiente collegarsi al portale iCloud inserendo le stesse credenziali utilizzate per l'iPhone: cliccando sull'icona “Trova il mio iPhone” si darà là al processo per la geolocalizzazione del dispositivo sfruttando il modulo GPS dello stesso. Una volta localizzato, il sistema mostrerà la posizione esatta sulla mappa (il margine di errore, a seconda dell'esposizione ai satelliti del GPS, è di qualche metro) e le varie opzioni a disposizione dell'utente

 

Android device manager

 

  • Gestore dispositivi. Dall'agosto 2013 Google ha introdotto una funzione similare anche per i sistemi Android, chiamata Gestione dispositivi Android. Anche in questo caso, sarà sufficiente collegarsi al portale del servizio, inserire le credenziali utilizzate anche con il cellulare del robottino verde e attendere che avvenga la geolocalizzazione. Anche in questo caso la posizione – con precisione variabile a seconda dell'esposizione al segnale GPS – sarà visualizzata su Google Maps, comprese le opzioni per rintracciare il cellulare o bloccarne il funzionamento

  • Windows Phone. Nel caso in cui si utilizzi uno smartphone Windows Phone collegato a un account Microsoft sarà possibile rintracciare il cellulare nel giro di pochi minuti. Il funzionamento, d'altronde, non è molto differente rispetto a quelli descritti per iOS e Android. Basterà collegarsi al portale Windows Phone utilizzando le stesse credenziali dell'account Microsoft e avviare il processo di ricerca cliccando sul pulsante celeste “Trova il mio telefono”. Come prima, la precisione dipenderà dall'esposizione del dispositivo al segnale dei satelliti GPS

Rintracciare un cellulare con le applicazioni di sviluppatori terzi

Sui vari store sono disponibili diverse applicazioni che possono aiutare a localizzare un cellulare. Come quelle appena descritte, anche queste app permetteranno di geolocalizzare il dispositivo e, in alcuni casi, addirittura scoprire se qualcuno se ne sia impossessato furtivamente.

  • Antivirus. La gran parte degli antivirus per Android offrono agli utenti un servizio per localizzare un cellulare smarrito e, nel caso si sospetti un furto, scoprire anche l'identità del malfattore. Tra le varie impostazioni avanzate, infatti, è disponibile la possibilità dello scatto remoto tramite la fotocamera frontale del dispositivo e ottenere un bel primo piano di chi lo sta utilizzando

 

Find my friends di Apple

 

  • Glympse, Find my friends, Cozi, Nearby Friends, SocialRadar. E moltissime altre ancora. Tutti questi servizi di social sharing permettono di condividere la posizione con una cerchia – più o meno ristretta – di amici e familiari. Per utilizzare i vari Glympse, Find my friends, Cozi, Nerby friends e SocialRadar sarà essere sufficiente essere iscritti alla rete sociale o servizio online su cui poggiano: sarà poi il dispositivo a inviare periodicamente i dati sulla propria posizione, avvisando gli amici presenti nelle vicinanze sulla propria presenza

 

 

  • Lookout. Funziona, più o meno, come le app native per iOS, Android e Windows Phone, offrendo però qualche funzionalità in più. Lookout, oltre a segnalare la posizione del dispositivo su una mappa digitale, permette di bloccare da remoto lo smartphone, così da sincerarsi che nessuno possa utilizzarlo; cancellare i dati presenti in memoria e far suonare una sorta di allarme antifurto nel caso si creda che il dispositivo sia stato trafugato. Inoltre, aggiorna periodicamente la posizione GPS, così da fornire l'ultima localizzazione prima che lo smartphone si spenga perché la batteria si sia scaricata completamente

Rintracciare un cellulare con Google Maps

 

Cronologia delle posizioni

 

Gli utenti Android potranno sfruttare a proprio vantaggio la funzionalità di tracciamento degli spostamenti attiva in automatico su ogni smartphone e tablet. Nel caso in cui il telefonino sia legato a un account Google – fondamentale, comunque, per utilizzare gran parte delle funzionalità del dispositivo – si potranno seguire gli spostamenti fatti nel corso della giornata dal cellulare del robottino verde. Basterà collegarsi al portale “Cronologia delle posizioni”, accedere con l'account Google collegato allo smartphone e seguire, ora dopo ora, giorno dopo giorno tutti i movimenti – eventuali – del dispositivo e rintracciare il cellulare smarrito o rubato.

Rintracciare un cellulare con Dropbox

In casi estremi, anche Dropbox può essere utilizzato per localizzare un cellulare smarrito o rubato. Affinché questo trucchetto possa funzionare. Però, è necessario che sia attivata la funzionalità “Camera upload”, in modo da caricare automaticamente ogni scatto realizzato con lo smartphone nel proprio account di cloud storage. Nel caso in cui il ladro dovesse scattare un selfie o realizzare una bella foto panoramica, si potrà facilmente identificare o individuare la località.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smarthpone #ios #android #windows phone #gps

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.