Fastweb

Come fare per bloccare lo smartphone in caso di furto o smarrimento

Android Smartphone & Gadget #smartphone #accessibilità Come impostare il vostro smartphone Android per leggere i vostri messaggi ad alta voce Non troppo nascosta nei meandri di Android, c'è una funzione di accessibilità dedicata alla lettura dei messaggi, ecco come attivarla
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come fare per bloccare lo smartphone in caso di furto o smarrimento FASTWEB S.p.A.
Smartphone rubato
Smartphone & Gadget
Subire il furto dello smartphone può essere piuttosto noioso. Ciò non vuol dire, però, che bisogna restare inermi. Ecco cosa fare in caso di furto o smarrimento del telefonino

Il furto dello smartphone o il suo smarrimento possono essere due degli avvenimenti più noiosi che possano accadere. I dispositivi mobili sono diventati lo scrigno dentro il quale si custodiscono gran parte dei dati che ci riguardano: fotografie, messaggi di vario genere (posta elettronica, SMS, messaggistica istantanea), documenti di lavoro, credenziali di accesso agli account social e al conto bancario, dati di navigazione, localizzazione e quant'altro. Per non parlare, poi, della necessità di bloccare la SIM presente all'interno del telefono e avviare la pratica per ottenerne una nuova con lo stesso numero.

Allo stesso modo è possibile bloccare il cellulare rubato e fare in modo che chiunque l'abbia trafugato o ritrovato non possa più utilizzarlo.

Come bloccare lo smartphone in caso di furto o smarrimento

Per bloccare il cellulare rubato si possono seguire varie strade. La più comune prevede l'utilizzo del codice IMEI e il coinvolgimento degli operatori telefonici per ottenere il blocco permanente del dispositivo. Per gli smartphone, invece, c'è una strada alternativa da seguire: scaricare una delle tante applicazioni presenti sull'App Store, sul Google Play Store o sullo store del Windows Phone per localizzare lo smartphone e bloccarlo. La gran parte degli antivirus per smartphone, ad esempio, è dotato di una funzione del genere (chiamata anti-theft).

 

Codice IMEI

 

  • Codice IMEI. L'IMEI è un codice numerico di 15 cifre che serve a identificare univocamente uno smartphone o un qualunque dispositivo mobile. Queste sue caratteristiche lo rendono uno strumento ideale per bloccare il dispositivo in caso di furto dello smartphone o smarrimento. Il codice IMEI può essere trovato seguendo varie tecniche: è presente, ad esempio, sulla scatola del dispositivo; sulla scocca dello smartphone o nel vano batteria; oppure può essere letto sul display del cellulare digitando il codice *#06# (in questo caso, converrà appuntarselo da qualche parte). Una volta trovato l'IMEI del cellulare rubato, si dovrà contattare il proprio operatore e chiedere il blocco del dispositivo: la procedura può essere eseguita tramite uno dei punti vendita dell'operatore stesso, oppure scaricando il modulo di richiesta dal portale dell'operatore e inviarlo via fax. La procedura appena descritta è valida sia per gli smartphone, sia per i vecchi telefonini.

 

Trova il mio iPhone

 

  • Blocco tramite app. Lo stesso utente, però, può agire in prima persona e bloccare il telefonino rubato sfruttando una delle app presenti nei vari store di applicazioni. La gran parte degli antivirus per Android (AVG, Avast mobile security, BitDefender e Kaspersky, solo per citarne alcuni) contiene una funzionalità denominata anti-theft che consente di individuare e geolocalizzare il dispositivo rubato o smarrito. Grazie ai comandi avanzati, inoltre, si può fare in modo di resettare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica e cancellare tutte le informazioni presenti in memoria. Gli utenti iOS possono compiere le stesse azioni grazie alla funzionalità Trova il mio iPhone legata all'account iCloud di ogni utente Apple. Nel caso in cui la funzionalità sia attiva sul melafonino, sarà sufficiente collegarsi al portale iCloud, accedere all'account e attivare la modalità Smarrito. In questo modo per tornare a utilizzare il telefono, si dovrà necessariamente inserire un codice di quattro cifre. Da un anno a questa parte una funzione analoga è presente anche sugli smartphone Android: si chiama Gestione dispositivi e permette di localizzare e bloccare qualunque telefonino rubato dotato almeno di Android 2.2.

Localizzare il telefonino rubato o smarrito

Prima di procedere con il blocco del dispositivo, si può sempre tentare di rintracciarlo utilizzando il GPS dello smartphone stesso. Anche in questo caso a correre in soccorso dell'utente saranno una delle app presenti nei vari store per iOS, Android e Windows Phone. Questa soluzione è ideale se si pensa che il cellulare sia stato semplicemente smarrito o se si vogliano tracciare i movimenti del presunto ladro: l'attivazione del GPS avverrà in maniera automatica e senza che il “nuovo proprietario” se ne accorga.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #android #ios

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.