Cognixion One Visore AR

Cognixion ONE, il visore AR controllato dal cervello

Il visore per la realtà aumentata controllata dal cervello Cognixion ONE sarà lanciato quest’anno. Il sistema è dotato di una tecnologia di scansione cerebrale non invasiva.
Cognixion ONE, il visore AR controllato dal cervello FASTWEB S.p.A.

In arrivo entro la fine dell'anno, i visori Cognixion ONE promettono qualcosa in più, oltre alla normale esperienza di realtà aumentata: un'interfaccia cervello-computer (BCI) che può trasformare i pensieri in comandi per il dispositivo.

Sebbene questo visore AR sia rivolto principalmente ad utenti con condizioni gravi come la paralisi cerebrale o la sclerosi laterale amiotrofica, questa tecnologia può essere venduta a chiunque abbia voglia di provarla.

In lavorazione dal 2017, Cognixion ONE è stato sviluppato da un team di neurologi, ingegneri dei biosegnali, patologi del linguaggio e altri esperti, per soddisfare al meglio le esigenze delle persone con disturbi della comunicazione. Oltre all'interfaccia cervello-computer, il visore può essere controllato tramite movimenti della testa, comandi vocali e anche un interruttore di controllo.

 

 

Funziona in modo simile alle tecnologie di interfaccia cervello-computer esistenti: sebbene questi sistemi non siano abbastanza intelligenti da capire esattamente quello a cui qualcuno sta pensando, possono identificare le attività cerebrali legate allo sguardo e al puntamento. Al momento è una tecnologia sufficiente per selezionare gli elementi di un menu o per puntare lo sguardo verso le lettere su una tastiera.

La comunicazione cerebrale è gestita da sei elettrodi non invasivi, che non necessitano di rasatura della testa o gel speciali: basterà indossare il visore per farlo funzionare. Il dispositivo è in grado di adattarsi a qualsiasi cervello e forma della testa, secondo il team di sviluppo, con algoritmi di apprendimento automatico distribuiti per ottimizzare la velocità della BCI.

L'unità è completamente autonoma, quindi può funzionare senza essere collegata a un computer o a una fonte di alimentazione. C'è anche la connettività 4G LTE integrata, quindi il dispositivo è in grado di rimanere online anche oltre la portata del Wi-Fi. Il team promette anche un assistente AI integrato per funzioni come il controllo dei device smart home.

Non abbiamo ancora molti dettagli di ciò che può fare esattamente Cognixion ONE, ma dai documenti che sono stati rilasciati finora, sembra che possa funzionare con le solite applicazioni AR: film, musica, giochi, comunicazione e controllo remoto di un computer. Possiamo anche aspettarci grafiche digitali come tastiere e menu sovrapposte al mondo reale.

Molte delle specifiche sul dispositivo devono ancora essere confermate, ma ne sapremo sicuramente di più nei prossimi mesi. Cognixion non ha rivelato quanto costerà il visore o quando sarà in vendita, al di là della vaga finestra di lancio del 2021, ma sta invitando gli utenti interessati a fare domanda per partecipare al programma di beta testing.
 

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail