Circuiti integrati, attaccati sulla pelle come tatuaggi temporanei

Circuiti sulla pelle, il futuro dell'Internet delle Cose

Arrivano i circuiti "adesivi" per comunicare con i dispositivi connessi ad Internet senza la necessitÓ di device o comandi remoti
Circuiti sulla pelle, il futuro dell'Internet delle Cose FASTWEB S.p.A.

Anche se la popolarità dei fitness tracker e degli smartwatch è in continua crescita, i ricercatori stanno sviluppando nuovi modi per ridefinire il mercato dei dispositivi indossabili all'interno delll'Internet delle Cose.

Un team di ingegneri dell'Università di Wisconsin-Madison, ha sviluppato il più veloce e flessibile dispositivo indossabile contenente una serie di circuiti integrati. Grazie alla tecnologia, questi strumenti saranno presto in grado di tracciare la nostra salute, ad esempio, senza la necessità di cavi, o di comunicare con tutti quei device casalinghi connessi in rete. Accendere la luce, cambiare canale alla tv, far partire musica dallo stereo, semplicemente con un gesto.

Il team, guidato dal professor Zhenquang Jack Ma, ha pubblicato i dettagli  di un estremamente efficiente circuito integrato all'interno del giornale Advanced Functional Materials del 27 maggio 2016. "Abbiamo trovato un modo per integrare transistor attivi ad alta frequenza all'interno di circuiti wireless. Questa è solo una piattaforma che apre le porte a una grande quantità di possibilità".

I circuiti integrati possono potenzialmente essere attaccati alla pelle umana come fossero tatuaggi temporanei. Si passa così da linee di trasmissione della misura media di 0,64 millimetri a queste da 0,25, soluzione in grado di unire un sistema elettronico alla pelle. La piattaforma, inoltre, è formata da una serpentina che supporta un range di frequenze compreso  tra 0.3 GHz e i 300 GHz. In pratica quello che sarà lo standard del 5G nel prossimo futuro.

La ricerca è stata cofinanziata dagli Uffici Aeronautici di Ricerca Scientifica, il che potrebbe essere un indizio sul futuro utilizzo di questo tipo di tecnologia nel settore militare e aeronautico.

31 maggio 2016

Fonte: techtimes.com
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai notizie e approfondimenti sul
mondo del Cloud, della Sicurezza e della
Digital Transformation!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail