Fastweb

Come sono Galaxy Watch Active, Galaxy Fit e Galaxy Buds

Samsung riporta in vita la Monna Lisa Web & Digital #samsung #intelligenza artificiale Samsung riporta in vita la Monna Lisa La Gioconda di Leonardo prende vita grazie ad una ricerca di Samsung e all'intelligenza artificiale
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come sono Galaxy Watch Active, Galaxy Fit e Galaxy Buds FASTWEB S.p.A.
I tre wearable presentati da Samsung il 20 febbraio
Smartphone & Gadget
Nel corso del Galaxy Unpacked del 20 febbraio, la casa coreana ha mostrato anche i nuovi wearable dedicati agli sportivi. Ecco come sono

Il Galaxy Fold e i tre modelli di Galaxy S10 non sono stati gli unici protagonisti del Galaxy Unpacked 2019. Dal palco del Bill Graham Civic Auditorium di San Francisco, i vertici della casa sudcoreana hanno anche svelato nuovi sportwatch (un ibrido tra smartwatch e fitness tracker pensati per gli amanti degli sport e degli allenamenti) e una coppia di cuffie wireless progettate per rosicchiare quote di mercato alle Apple AirPods. Insomma, dispositivi necessari per completare "l'ecosistema" Galaxy e continuare a recitare il ruolo della protagonista nel mondo dell'hi-tech.

Cosa ha presentato Samsung al Galaxy Unpacked 2019

Oltre agli smartphone già citati, la casa coreana ha tolto i veli dal Galaxy Watch Active, uno sportwatch economico e (al momento solo negli Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Singapore e Germania) capace di monitorare la pressione sanguigna di chi lo indossa; il Galaxy Fit, un fitness tracker piccolo, versatile e dotato di funzionalità avanzate; e le Galaxy Buds, cuffie true wireless che garantiscono una lunga autonomia e integrano Bixby, l'assistente vocale a intelligenza artificiale di casa Samsung.

Com'è il Galaxy Watch Active

Versione economica del Galaxy Watch presentato nei mesi passati, il Galaxy Watch Active ha una cassa tonda del diametro di 40 millimetri all'interno della quale trova spazio il SoC Exynos 9110, un dual core con frequenza operativa di 1,5 gigahertz, coadiuvato da 768 megabyte di RAM e 4 gigabyte di spazio d'archiviazione. Certo, spazio che potrebbe non essere sufficiente per archiviare tracce musicali da ascoltare mentre ci alleniamo, ma grazie alla connettività Bluetooth e NFC sarà possibile sincronizzarsi con lo smartphone e controllare la riproduzione musicale direttamente dal display dello sportwatch Samsung. Non manca poi il tracciamento GPS con supporto anche al GLONASS (il sistema satellitare messo in orbita dai russi) e il Wi-Fi. Lo schermo, invece, è un touchscreen da 1,1 pollici con risoluzione 360x360 pixel.

Il Galaxy Watch Active è disponibile dall'8 marzo a un prezzo di circa 200 dollari.

Com'è il Galaxy Fit

Dal design molto simile ai fitness tracker della statunitense Fitbit e della cinese Xiaomi, il Galaxy Fit ha un display AMOLED touch da 0,95 pollici (oblungo, con risoluzione 120x240 pixel) grazie al quale accedere ai dati del monitoraggio della propria attività fisica a e non solo. Il fitness tracker Samsung è in grado di riconoscere automaticamente la tipologia di allenamento che si sta effettuando ma, se non dovesse azzeccarci al primo colpo, potrete impostarla manualmente scegliendo una delle 95 attività disponibili nell'app.

Al di sotto dello schermo trovano spazio 512 megabyte di RAM, 2 gigabyte di spazio d'archiviazione e tutti i sensori di movimento e connettività necessari per controllare il proprio stato di salute. Non manca il sensore per la frequenza cardiaca; accelerometro e giroscopio per monitorare i movimenti, chip NFC e Bluetooth per sincronizzarlo con lo smartphone. Così facendo potrete leggere le notifiche ricevute direttamente sul display del tracker e gestire avvisi e allarmi di vario genere.

Il prezzo del Galaxy Fit non è stato ancora reso noto, mentre dovrebbe essere lanciato sul mercato nel secondo trimestre di quest'anno.

Come sono le Galaxy Buds

Attesi da tempo, le Galaxy Buds sono le cuffie true wireless di Samsung per contrastare il predominio delle Apple AirPods in questo particolare settore. Piccole e compatte, hanno un design ergonomico, in modo da poterle indossare anche mentre ci si allena intensamente senza paura di perderle "per strada". Offrono un'autonomia di 6 ore (che arriva a 13 ore grazie alla batteria supplementare presente nella custodia) e, grazie ai microfoni integrati, sono dotate di tecnologia di cancellazione del rumore. Questo vuol dire che ci si potrà allenare in santa pace, senza schiamazzi o rumori esterni, oppure rispondere a chiamate di lavoro senza timore di non comprendere cosa dicano i nostri interlocutori.

Le Galaxy Buds, inoltre, integrano nativamente Bixby, l'assistente vocale targato Samsung che presto aggiungerà anche il supporto alla lingua italiana. Le Galaxy Buds sono disponibili dall'8 marzo al prezzo di 129 dollari.

 

21 febbraio 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #wearable #samsung #galaxy watch active #galaxy fit #galaxy buds

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.