Brickit

Brickit, scansiona i mattoncini Lego e propone possibili costruzioni

Un’app non ufficiale creata dai fan in grado di superare qualsiasi esperienza digitale mai creata dalla Lego stessa
Brickit, scansiona i mattoncini Lego e propone possibili costruzioni FASTWEB S.p.A.

Lego è da sempre uno dei marchi più popolari, che richiama appassionati di tutte le età. Ma se anche voi o i vostri figli siete appassionati di costruzioni, vi ritroverete inevitabilmente con una grande pila di mattoncini, sparsi e avanzati da diversi set. Esistono dei software che aiutano a progettare le costruzioni con i Lego ma questa app fa di più.

L'app Brickit, gratuita su iOS, è un modo interessante per dare nuova vita ai vostri mattoncini.

Sebbene sia stato progettato da un team di fan, piuttosto che da The Lego Group, può fare qualcosa che nessun'altra app Lego ha mai fatto: scansionare quella grande pila di mattoni e offre piani specifici su cosa è possibile costruirci dopo.

Non è un'impresa da poco. I Lego moderni sono molto più complicati dei classici mattoncini tre per sei, l'azienda produce oggi migliaia di diversi stili di pezzi. Con Brickit, tutto ciò che bisogna fare è scattare una foto della vostra montagnetta e utilizzare il riconoscimento degli oggetti per identificare i tipi di mattoni specifici che avete. Con la collezione catalogata, l'app offre piani di costruzione specifici, come veicoli e animali, che potete costruire con i pezzi che avete davanti a voi.

L'app suggerisce anche se mancano alcuni pezzi per costruire i progetti suggeriti. L'app elenca ogni tipo di pezzo in una chiara illustrazione, proprio come le classiche istruzioni Lego. E quando si tocca il pezzo illustrato, l'app recupera brillantemente la foto scansionata e indica esattamente dove si può trovare. È molto difficile scegliere un piccolo Lego tra centinaia!

La UX non è proprio ottimale. L’app è ancora soggetta a stalli e crash, oltre a margini di errore piuttosto ampi. Se un pezzo, ad esempio, è leggermente oscurato, Brickit lo etichetta in modo errato. Nulla comunque di irrisolvibile, per il team di sviluppatori.

Quando i display hanno preso il sopravvento, Lego ha deciso di combinare il suo classico gioco fisico con i giochi digitali. In definitiva, la strategia principale di Lego è stata quella di creare esperienze miste che chiedono ai bambini di costruire qualcosa e poi passare il tempo guardando uno schermo per giocarci. Questa app pare aver adottato l'approccio opposto a quello di Lego: ha sfruttato la tecnologia degli smartphone solo sul front-end dell'esperienza, per riportarci nel mondo della costruzione e del gioco.

TechCrunch ha già suggerito che Lego dovrebbe acquistare Brickit. Tuttavia, ciò  potrebbe non essere nell'interesse finanziario di Lego. Brickit, infatti, ricorda di essere felici con i mattoni che si hanno già, piuttosto che essere tentati di acquistare un nuovo set.

 

Fonte: cnet.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail