Autographer, la fotocamera intelligente

Autographer, fermo immagine sulla vita

La fotocamera intelligente: la porti al collo, fino a 2000 scatti al giorno
Autographer, fermo immagine sulla vita FASTWEB S.p.A.

 

Se per Walter Benjamin la fotografia ha sancito la perdita dell’”aura” tipica delle opere d’arte - quell’unicità che conferiva loro un carattere quasi sacrale - oggi è possibile far rivivere l’esclusività di un momento in uno scatto. Nulla di nuovo, questa è la fotografia. Ma non è proprio così.

 

Autographer, l’ultimo gioiello della OMG Life, è così intelligente che stabilisce da sola chi e cosa immortalare. La Oxford Metric Group è lo stesso gruppo inglese che nel 2009 ha prodotto, con la collaborazione del centro Microsoft di Cambridge, la Sensecam, una fotocamera da appendere al collo come un portaocchiali e rivolta ai pazienti con forme particolarmente gravi di amnesia causate da infezioni cerebrali e ictus o malattie come l’Alzheimer.

 

Anche in questo caso ha progettato una “wearable camera”: la si indossa e al resto pensa lei. Potrebbe quasi essere scambiata per un ciondolo di produzione tech, di forma rettangolare, pesa appena 58 grammi e si sviluppa in verticale. In alto ha un piccolo gancio, non ha il mirino né il monitor.

 

La vera chicca però è nascosta. Grazie ai suoi cinque sensori e a un modulo GPS la fotocamera è in grado di intercettare i cambiamenti di direzione, temperatura, velocità, colore e luce, per poi decidere qual è il momento giusto da immortalare. A questo punto, Autographer scatterà una solo foto e non decine di istantanee inutili; basterà cambiare location o semplicemente inclinazione, per avere una nuova immagine.

 

Ha una memoria interna di 8 GB ed è in grado di salvare fino a 2000 fotografie in alta risoluzione, che potranno andarsi a comporre in un video in stop motion, una sorta di diario per immagini che documenta un avvenimento: dal primo compleanno del piccolo di casa al concerto della band del cuore, dalla passeggiata in campagna alla visita nella città d’arte. Inoltre, grazie al modulo bluetooth è possibile connettere Autographer a uno smartphone o a un tablet e condividere l’album appena creato sui social network.

 

4 ottobre 2012

Annalaura Ruffolo Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail