robot badante

Arriva il primo "robot-badante" per assistere gli anziani a casa

Un robot costruito per assistere gli anziani nelle loro case, con mansioni specifiche, come l'aiuto nell'assunzione dei farmaci
Arriva il primo "robot-badante" per assistere gli anziani a casa FASTWEB S.p.A.

Abbiamo già visto robot nati per assistere per gli anziani che vengono posizionati in un posto a casa dell'utente. Un team della Washington State University, tuttavia, ne ha sviluppato uno in grado di individuare dove si trova l'utente, quindi si rivolge a lui e gli offre assistenza quando necessario.

Il sistema RAS (Robot Activity Support) è costituito da un robot a ruote mobili che opera all'interno di un appartamento "intelligente" progettato in precedenza. Accedendo in modalità wireless a una rete di sensori all'interno di tale abitazione, il robot è in grado di determinare dove si trova il residente, cosa sta facendo e se ha bisogno di aiuto.

Se ritiene necessaria la sua assistenza, si muove all'interno della casa per raggiungere la persona, utilizzando la sua fotocamera e un software di mappatura e navigazione per evitare gli ostacoli. Una volta raggiunto, utilizza un'interfaccia tablet per offrire una delle tre cose: può mostrare loro un video che illustra come eseguire il passaggio successivo nell'attività in corso, può mostrare un video dell'intera attività o può condurre loro agli oggetti necessari per completare l'operazione.

In un test, il robot è stato utilizzato per aiutare 26 studenti universitari e laureati a completare tre compiti all'interno di un appartamento. Questi compiti includevano portare un cane a fare una passeggiata, assumere medicine con cibo e acqua e annaffiare le piante. Ogni volta che gli studenti hanno avuto difficoltà con uno di questi, il sistema di sensori dell'appartamento ha rilevato il problema e ha risposto chiamando il robot alla loro posizione.

La maggior parte dei volontari ritiene che l'esperienza di assistenza sia stata positiva e ritiene che l'interfaccia tablet sia facile da usare. Gli scienziati stanno ora pianificando di ottenere volontari senior per valutare il sistema.

"Più del 90 percento degli adulti più anziani preferisce invecchiare a casa anziché trasferirsi in una casa di riposo", afferma la scienziata principale Prof. Diane Cook. "Vogliamo fare in modo che, anziché coinvolgere una badante o di mandare queste persone in una casa di cura, questi possano usare la tecnologia per vivere autonomamente da sole".

Un articolo sulla ricerca è stato recentemente pubblicato sulla rivista Cognitive Systems Research.

16 gennaio 2019

Fonte: newatlas.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail