I server fatti in casa secondo Apple

Apple lavora a server anti spionaggio fatti in casa

Da tempo Cupertino sospettava che i server ordinati ai fornitori tradizionali fossero intercettati e manipolati. Da qui l'idea di farli creare direttamente agli utenti
Apple lavora a server anti spionaggio fatti in casa FASTWEB S.p.A.

Creare in casa propria apparecchiature anti spionaggio? Secondo Apple è possibile. Ecco che, dopo il caso che ha visto la Mela contrapposta all'Fbi per lo sblocco dell'iPhone del killer di San Bernardino, Cupertino starebbe lavorando a sei progetti per creare infrastrutture cloud, server e dispositivi di rete in modo da evitare il rischio di essere spiati.

È quanto riporta il sito The Informer citando persone a conoscenza dei fatti. "Apple ha a lungo sospettato che i server ordinati ai fornitori tradizionali fossero intercettati lungo la spedizione e manipolati con l'aggiunta di componenti elettronici (chip e firmware) da parte di sconosciuti per rendere i server vulnerabili a infiltrazioni", scrivono i giornalisti di The Informer

"A un certo punto Apple ha anche messo alcune persone a fotografare le schede madri e ad annotare le funzioni di ogni chip", il tutto, come spiegano, per essere certi che non vi fossero state manipolazioni.

25 marzo 2016

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail