Fastweb

Apple ha eliminato oltre 250 applicazioni da App Store

MacBook Pro Web & Digital #laptop #apple Apple MacBook Pro, 16 pollici, grafica più nitida e escape key Arriva il nuovo laptop di Apple, caratteristiche, uscita e prezzo
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Apple ha eliminato oltre 250 applicazioni da App Store FASTWEB S.p.A.
Apple ha eliminato oltre 250 applicazioni da App Store
Smartphone & Gadget
Nel mirino il provider cinese Yumi, che ha utilizzato applicazioni di terze parti per raccogliere dati sensibili degli utenti

Apple fa pulizia nello Store: Cupertino ha rivelato di aver rimosso oltre 250 applicazioni dal suo negozio virtuale. Le applicazioni in questione erano per lo più cinesi e sono già state scaricate da circa 1 milione di utenti.

Secondo SourceDNA, queste applicazioni erano in grado di accedere e memorizzare informazioni personali, tra cui l'Apple ID e i numeri di serie del dispositivo. La società ha trovato 256 programmi contaminati, i quali avevano utilizzato un SDK fornito dal provider pubblicitario cinese Yumi. Yumi poi avrebbe conservato le informazioni degli utenti, all'insaputa degli sviluppatori reali delle applicazioni, secondo SourceDNA. "Abbiamo identificato un gruppo di applicazioni che stanno utilizzando un SDK di advertising di terze parti – sviluppato da Youmi, un provider pubblicitario mobile – che usa delle API private per raccogliere informazioni sensibili, come gli indirizzi mail e gli identificativi dei device, per instradare queste informazioni sui propri server." Si legge in una dichiarazione di Apple. "Questo è in violazione delle nostre linee guida sulla sicurezza e la privacy. Le app che utilizzato l'SDK di Youmi sono state rimosse da App Store e sarà rifiutata qualsiasi nuova applicazione che dovesse usare questo SDK. Stiamo lavorando in stretto contatto con gli sviluppatori per aiutarli a fornire velocemente versioni aggiornate delle loro app, che siano sicure per i clienti e affini alle nostre linee guida." Negli ultimi mesi App Store è stato attaccato più volte. A settembre oltre due dozzine di applicazioni infette cinesi erano riuscite a farsi strada nel negozio di Apple perché gli sviluppatori stavano inconsapevolmente usando una versione contaminata di Xcode. Poi, all'inizio di questo mese, il produttore di iPhone ha rimosso diverse applicazioni di ad-blocking che permettevano di monitorare a distanza le informazioni private dell'utente.

Storicamente App Store è molto sicuro. Palo Alto Networks ha osservato che, prima della violazione di Xcode del mese di settembre, solo cinque applicazioni contenenti malware infetti erano sfuggite al controllo dell'azienda considerando che ci sono oltre 1,5 milioni di applicazioni nel negozio.

20 ottobre 2015

Fonte: cnet.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #apple #apple store

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.