Apple presenta CareKit

Apple ha annunciato ilárilascio diáun'app basata su CareKit

Apple si tuffa nel mondo della salute con le prime app CareKit, per aiutare i dottori a monitorare i propri pazienti a distanza
Apple ha annunciato ilárilascio diáun'app basata su CareKit FASTWEB S.p.A.

Apple ha annunciato il 28 aprile il rilascio di un'app basata su CareKit, il software in open source che ha permesso agli sviluppatori di creare una applicazione per iPhone che aiutasse gli utenti a gestire una serie di informazioni sulla propria salute e a condividerle con i propri medici. Tra le prime quattro app presentate, una per monitorare i livelli di diabete ed una che traccia i sintomi della depressione nei pazienti affetti.

Per Apple, si tratta di un segnale importante della scelta dell'azienda di impegnarsi nel campo dell'health care, andando di pari passo con la ricerca scientifica. Fondamentale, infatti, per la buona riuscita dell'investimento, che un sempre maggior numero di medici siano in grado di utilizzare strumenti elettronici e connessi, per monitorare la salute dei propri pazienti. Sebbene alcune cliniche statunitensi abbiano già deciso di collaborare con CareKit, pare che la complessità della cosa sia proprio il convincere i medici, poco propensi all'utilizzo delle nuove tecnologie.

La somiglianza di CareKit con le già esistenti HealthKit e ResearchKit, già presenti sugli smartphone Apple, è evidente, ma le differenze sono sostanziali. Applicazioni come HealthKit, ad esempio, salvano una serie di dati personali dell'utente per tracciarne i livelli di attività, il cambio di peso e altezza o le calorie, mentre ResearchKit fornisce ai ricercatori informazioni sugli utenti registrati per un reclutamento di partecipanti a studi scientifici. CareKit, invece, non è disegnata per questo tipo di attività, bensì per dare la possibilità a ciascun utente di monitorare dettagliatamente specifici sintomi e progressi medici.

Mediante questa nuova app, è possibile tener traccia dello stato di salute antecedente o successivo a uno specifico trattamento, controllare l'evoluzione di patologie croniche, misurare sintomi e trasmettere cure o modifiche delle stesse, oltre che a facilitare la comunicazione paziente-medico. 

29 aprile 2016

Fonte: theverge.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail