Fastweb

Apple rinnova completamente le Mappe, iniziando dagli Stati Uniti

Google Maps Autovelox Smartphone & Gadget #google maps Limiti di velocità e autovelox su Google Maps, anche in italia Le funzionalità in esclusiva di Waze arrivano su Maps in più di 40 Paesi
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Apple rinnova completamente le Mappe, iniziando dagli Stati Uniti FASTWEB S.p.A.
Apple Maps
Smartphone & Gadget
L'azienda di Cupertino ha deciso di rinnovare completamente Maps, per renderla ancora più competitiva e semplice da utilizzare

Apple è pronta per rendere le Mappe un posto migliore. L'azienda sta pianificando di introdurre delle mappe completamente riviste degli Stati Uniti entro il prossimo anno, utilizzando tutte le informazioni che Apple stessa conserva nei suoi archivi.

I nuovi dati inizieranno ad essere rilasciati nelle prossime settimane in maniera molto limitata. Si inizierà dapprima con quegli utenti che hanno installato la versione beta di iOS 12, e le mappe aggiornate saranno disponibili solo per San Francisco e la Bay Area. Il rapporto di TechChrunch sostiene che pian piano saranno rese disponibili le mappe della California del nord (entro l'autunno) e che probabilmente tutto l'aggiornamento verrà reso disponibile a tutte le versioni di iOS, ma per questo ci vorrà del tempo.

La restante parte degli Stati Uniti riceverà le nuove mappe "sezione per sezione" entro il prossimo anno, ha dichiarato il capo dei servizi Apple Eddy Cue a TechCrunch, aggiungendo che Apple ha "investito moltissimo per realizzare un servizio mappe di alto livello".

Con questo cambiamento, Apple eviterà l'utilizzo di servizi mapping di terze parti, che è quello che ha costituito le mappe dell'azienda fino ad oggi dal suo lancio nel 2012.

Di contro, Apple riceverà i dati da due sorgenti: alcuni veicoli con dei sensori che viaggeranno in lungo e in largo per gli Stati Uniti (qualcosa di simile alle Google Cars) e dagli iPhone. Secondo TechCrunch, Apple sta in questo momento collezionando dati in maniera anonima da tutti gli iPhone di quegli utenti che aprono l'app Mappe per orientarsi – che poi è quello che già fa Google, ma con un pochino più di privacy – in modo da avere sempre informazioni aggiornate sull'apertura di strade e sul traffico.

Apple, inoltre, sembra essere a lavoro anche su un restyling dell'applicazione Mappe, rispetto a quella che già conosciamo. Sarà infatti possibile vedere più verde per identificare parchi e foreste, corsi d'acqua più dettagliati e strade differenziate per evidenziare quelle principali da quelle secondarie.
Secondo TechCrunch, non si tratta di un redesign vero e proprio, ma sicuramente Mappe apparirà molto diversa, rispetto a come la conosciamo.

Immagine: Techcrunch

Inizieremo presto a scoprire quanto migliori saranno le nuove mappe. Lo sforzo dovrebbe durare circa 4 anni in totale – ma la domanda non deve essere "quanto migliori saranno i dati", ma "quanto migliore sarà l'approccio all'applicazione". Apple ha ricevuto la licenza di utilizzo dei dati da aziende di mapping molto conosciute, come ad esempio Tom Tom.

Apple sembra essere ancora presa da questa sfida contro Google Maps, che però è al primo posto, in questo campo, da più di 10 anni. Rinnovare Mappe per renderla una app più competitiva non sarà facile. Ma è importante che Apple quantomeno di provi.

2 luglio 2018

Fonte: theverge.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #mappe apple #google maps

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.