Rendering dell'iPhone 6

Apple aggiunge un po' di Fosforo all'iPhone 6

Dalla Cina arrivano indiscrezioni riguardanti il nuovo co-processore dell'iPhone. Phosphorus dovrebbe registrare movimenti e non solo
Apple aggiunge un po' di Fosforo all'iPhone 6 FASTWEB S.p.A.

L'ottimizzazione hardware-software per una migliore gestione della batteria è, da sempre, stato uno dei cavalli di battaglia di Apple e dell'iPhone. Una tendenza confermata, ad esempio, lo scorso anno, quando al fianco del nuovo processore Apple A7, fece il suo esordio il co-processore M7, addetto al controllo dei sensori di movimento dell'iPhone 5S (giroscopio, sensore di movimento, accelerometro e altri). È con questo accorgimento che la società di Cupertino è riuscita a ridurre il consumo energetico dell'iPhone 5S e dotare il dispositivo di una batteria per molti sottodimensionata rispetto alle specifiche tecniche dichiarate.

Lo stesso stratagemma sembra stia per essere utilizzato con l'iPhone 6, la cui presentazione avverrà – è ormai fuor di dubbio – il prossimo 9 settembre. Si tratta, anche in questo caso di un'indiscrezione che arriva dalla Cina rimbalzando per gli Stati Uniti. L'asso nella manica, in questo caso, si chiama Phosphorus (fosforo in italiano).

Fosforo e cervello

La notizia arriva tramite un account Twitter cinese che nelle settimane passate era stato in grado di pubblicare notizie sulla RAM di cui sarebbe dotato il prossimo melafonino (1 gigabyte, ma non si sa quale versione) e altri progetti e circuiti elettrici. Per questo motivo è ritenuta da più parti come degna di credibilità. La nuova versione del co-processore M7, nome in codice Phosphorus, non dovrebbe differire poi molto dalla vecchia: anche questa dovrebbe essere di supporto al nuovo processore Apple A8 e sgravarlo di alcuni compiti “secondari”. L'obiettivo, come lo scorso anno, ridurre al minimo il consumo energetico.

 

Lo schema costruttivo di Phosphorus

 

Il co-processore M8 Phosphorus collezionerà i dati e le rilevazioni in arrivo dai sensori di movimento (accelerometro, giroscopio e altri) ma non solo. Il nuovo chip sarebbe in grado di registrare le funzioni corporee dell'utente, quali il battito cardiaco, la pressione sanguigna, il livello di glucosio e colesterolo nel sangue. Per eseguire queste misurazioni, naturalmente, dovranno essere effettuate mediante l'utilizzo di dispositivi terzi rispetto allo smartphone Apple. I dati in questione potranno poi essere utilizzati da Healthkit, una delle nuove funzionalità che Apple introdurrà al rilascio ufficiale di iOS 8 (volendo, è già disponibile e installabile la beta del nuovo sistema operativo della mela morsicata).

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail