Disabile con smartphone

Migliori app disabili per trovare parcheggi e WC

Lo smartphone può essere un ottimo supporto per le persone con vari handicap fisici. Basta sapere quale app scaricare
Migliori app disabili per trovare parcheggi e WC FASTWEB S.p.A.

Sempre più spesso, lo smartphone è diventato il miglior amico delle persone affette da handicap, di qualunque tipo esso sia. Grazie alla grande varietà di app per disabili disponibili su App Store e Google Play Store, è possibile trovare nel proprio telefonino un vero e proprio accompagnatore personale, sempre pronto a "correre" in soccorso in caso di pericolo o necessità.

Grazie allo smartphone, ad esempio, si potrà comunicare con le altre persone sfruttando app di messaggistica vocale. Oppure navigare nel web e "leggere" le pagine che si visitano grazie al supporto di strumenti text-to-speech. O, ancora, riuscire a trovare parcheggi per disabili e bagni per disabili anche in città (o zone della città) che non si conoscono. Come detto, sarà come avere un assistente sempre al proprio fianco, capace di aiutare le persone diversamente abili in qualunque occasione della giornata.

WheelMate

 

WheelMate

 

Mappa interattiva realizzata e verificata grazie al contributo degli utenti, WheelMate è un'app per Android e iOS che contiene indicazioni sui WC per disabili e parcheggi per disabili presenti in tutto il mondo. Forte delle decine di migliaia di utenti iscritti, WheelMate permette di muoversi in città senza perdere troppo tempo: basterà geolocalizzarsi per trovare il parcheggio o il bagno per portatori di handicap più vicino a noi. Una volta individuato, si potranno ottenere le indicazioni per raggiungerlo sia a piedi o in auto. Come detto, le informazioni presenti possono essere aggiunte o aggiornate direttamente dagli utenti: basta creare un profilo per contribuire a far crescere il database.

CaptiVoice

 

 

Grazie a un avanzatissimo motore text-to-speech (letteralmente "dal testo alla voce"), CaptiVoice può aiutare le persone con problemi alla vista e disabilità visive a "leggere" pagine web, e-book e articoli di giornale direttamente dalla smartphone. Come fosse un "normale" lettore multimediale, CaptiVoice permette di aggiungere diverse fonti alla propria playlist su iPhone e ascoltare così una voce che legge le notizie del mattino o gli approfondimenti presenti nel nostro sito web preferito.

Zello Walkie Talkie

 

 

Sul loro portale amano definirsi il più grande social network "radio" al mondo. Il nome scelto dagli sviluppatori, forse, ci aiuta meglio a comprendere quale siano le sue funzionalità e i suoi "scopi": Zello Walkie Talkie sfrutta la connettività a Internet per creare una "sottorete" dedicata alla comunicazione verbale, trasformando così il nostro smartphone (è disponibile sia per iPhone sia per dispositivi Android) in una sorta di walkie talkie. Insomma, un'app di messaggistica vocale utilizzata da decine di milioni di utenti in tutto il mondo e organizzata in canali "d'interesse": basterà iscriversi a quelli che più interessano (o crearne uno privato per chattare con i nostri amici) e ascoltare tutto quello che accade nel mondo.

Taxi Sordi

 

 

App realizzata dall'Unione Radiotaxi Italiani in collaborazione con l'Ente Nazionale Sordi, Taxi Sordi permette anche alle persone con disabilità uditive e comunicative a chiamare un taxi per i loro spostamenti. Estremamente semplice da utilizzare, Taxi Sordi (disponibile sia per iOS sia per Android) consente di prenotare un passaggio in taxi in pochi, semplici passaggi: sfruttando il GPS, l'app individua la posizione dell'utente, che imposta l'indirizzo di destinazione e invia la richiesta in centrale. A questo punto la richiesta viene girata al mezzo più vicino, che raggiunge l'utente e lo accompagna alla destinazione desiderata.

Kimap

 

Kimap

 

Realizzato dalla startup fiorentina Kinoa, Kimap è un navigatore smart ideato e realizzato per persone con difficoltà motoria. L'obiettivo è quello di abbattere le barriere informative sul grado di accessibilità di percorsi e strade (urbane ed extraurbane) per favorire gli spostamenti dei diversamente abili. Sfruttando Big Data, dispositivi dell'Internet delle cose e gli smart data, Kimap è in grado di aggiornare continuamente il proprio database e individuare percorsi che aiutino le persone con difficoltà motorie a individuare WC per disabili o passaggi facilmente transitabili anche da chi ha difficoltà a muoversi. Grazie agli algoritmi che ne determinano il funzionamento, Kimap sfrutta i dati di utilizzo degli utenti e degli iscritti per arricchire il proprio database e migliorare così le segnalazioni sull'accessibilità e transitabilità dei passaggi.

Google Maps

Da tempo Big G è impegnata a migliorare la propria app di cartografia digitale con servizi e strumenti che possano facilitare la vita dei diversamente abili. In questo scenario si inseriscono alcune funzionalità messe a disposizione da Google Maps con il contributo degli utenti. Ad esempio, tra le informazioni che si possono aggiungere nella scheda di un esercizio commerciale o luogo pubblico – dai bar ai ristoranti, passando per musei e gallerie d'arte – c'è anche la scheda dedicata all'accessibilità: qui gli utenti possono segnalare la presenza di WC per disabili o parcheggi per disabili e fornire un servizio utile a tutta la comunità. Più recentemente, invece, Google Maps ha visto comparire la funzionalità wheelchair accessible (traducibile con "Accessibile alla sedia a rotelle") che consente di visualizzare i percorsi accessibili e transitabili da persone che si muovono, per l'appunto, su sedia a rotelle.

23 aprile 2018

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail