Android 11

Android 11 finalmente disponibile per diversi modelli di smartphone

Ecco l'ultima versione del sistema operativo Android
Android 11 finalmente disponibile per diversi modelli di smartphone FASTWEB S.p.A.

Google ha annunciato oggi il lancio di Android 11, l'ultima versione del suo sistema operativo mobile. Dopo un'anteprima pubblica leggermente più lunga del solito, gli utenti che possiedono un dispositivo Pixel (a partire dal Pixel 2), OnePlus, Xiaomi, OPPO o telefoni Realme vedranno disponibile ora l'aggiornamento sui loro telefoni, con la disponibilità per altri dispositivi in arrivo nei prossimi mesi.

Android 11 non è quella svolta radicale che ci si aspetta da anni, ma ci sono una serie di interessanti aggiornamenti rivolti agli utenti, che si concentrano principalmente su messaggistica, privacy e su un controllo migliore su tutti i dispositivi intelligenti.

Al centro delle nuove funzionalità di messaggistica e comunicazione, ci sono notifiche migliorate per le conversazioni dalle app. Queste ora avranno uno spazio dedicato nella parte superiore dell'area notifiche e presentano un "design più orientato alle persone", come lo descrive l'azienda. La nuova API Bubbles ora rende le bolle delle chat una parte fondamentale dell'esperienza di messaggistica Android.

Una funzionalità aggiuntiva che Google elenca nella sezione delle comunicazioni è la registrazione dello schermo, che ora è finalmente uno strumento integrato. Questa funzione consente di registrare ciò che accade sullo schermo, utilizzando il suono del microfono, del dispositivo o entrambi. Fino a prima di questo aggiornamento, c'era bisogno di un'app di terze parti come AZ Screen Recorder, per farlo (e ti serviranno ancora per funzionalità più avanzate come lo streaming live, ad esempio).

Per quanto riguarda il controllo dei dispositivi intelligenti, Google sottolinea come ora, premendo a lungo il pulsante di accensione, si potrà visualizzare un nuovo menu che dà accesso ai controlli del dispositivo (simile a quello che troverai nell'app Google Home, ma con un design diverso), nonché ai metodi di pagamento e alle carte d'imbarco.

Anche i controlli multimediali hanno subito una riprogettazione. Questi si spostano dalle notifiche alla barra delle impostazioni rapide. Da lì, ora sarà anche più facile scegliere dove riprodurre audio e video.

Negli ultimi anni, il team di Android ha aggiunto una serie di funzionalità per la privacy al sistema operativo, ma questo rimane chiaramente un obiettivo sempre in divenire. Con questo aggiornamento, l'attenzione si concentra sulle autorizzazioni delle app. Ora è più facile fornire ad un'app autorizzazioni una tantum per accedere al microfono, alla fotocamera e alla posizione, aiutando a garantire, ad esempio, che un'app non abbia accesso perpetuo alla propria posizione. Dopo che non si usa un'app per un po', Android ripristinerà anche le autorizzazioni e sarà necessario concederle nuovamente al riavvio.

Dal punto di vista aziendale, Google sta anche lanciando alcune nuove funzionalità per aiutare i dipendenti che utilizzano alcune app personali sul proprio telefono di lavoro a mantenere i dati del profilo personale e le attività fuori dalle mani dei reparti IT della propria azienda.

I possessori di un telefono compatibile, dovrebbero vedere presto una notifica di aggiornamento per Android 11.

Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail