Qr code

Anche i Qr code possono nascondere virus

L'allarme lanciato da Symantec: i codici possono portare direttamente a siti che installano virus nel dispositivo
Anche i Qr code possono nascondere virus FASTWEB S.p.A.

 

Anche i codici Qr, quella specie di codici a barre quadrati che indirizzano verso qualche sito specifico se inquadrati con lo smartphone, possono essere un'arma per gli hacker. Lo ha affermato Warren Sealey, uno dei dirigenti dell'azienda di sicurezza Symantec, durante l'Ovum Banking Technology Forum 2012 di Londra.

Secondo gli esperti gli hacker sostituiscono i codici Qr, ad esempio su un manifesto pubblicitario, con altri che invece che rimandare al sito dell'azienda portano direttamente a siti che installano virus nel dispositivo:  "C'è stata un'esplosione dell'uso di questi codici negli ultimi tempi - spiega Sealey - e abbiamo già visto criminali usare questi codici 'cattivi' appiccicati sopra quelli 'buoni' in posti frequentati, come aeroporti o stazioni ferroviarie. Per come sono fatti è difficile stabilire se questi codici sono quelli originali o no, sarebbe meglio controllare l'identità del sito prima di collegarsi".

12 dicembre 2012

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail