Smartphone

Come usare in sicurezza gli app store alternativi per Android e iOS

Sia su iOS sia su Android sono disponibili delle alternative ad App Store e Play Store per scaricare app. Non tutti, però, sono sicuri. Ecco quelli più affidabili
Come usare in sicurezza gli app store alternativi per Android e iOS FASTWEB S.p.A.

Una delle raccomandazioni più importanti da seguire se vogliamo mantenere sicuri i nostri dispositivi mobili Android o iOS è quella di evitare di installare app da store poco affidabili. Il problema, però, è capire quali sono gli store affidabili e quali non lo sono, anche alla luce del fatto che persino sugli store ufficiali di Google e Apple capita di trovare app pericolose o addirittura infette.

Di store alternativi, comunque, ce ne sono parecchi e su alcuni di essi è possibile trovare app diverse, che non si trovano sul Play Store o l'App Store. La società di cybersicurezza Panda, per questo, ha rilasciato alcuni suggerimenti su come capire se uno store è sicuro e una lista di negozi di app affidabili. In ogni caso, qualunque sia la fonte non ufficiale dalla quale vogliamo installare una app per Android o iOS, dobbiamo prima configurare il dispositivo affinché l'installazione delle app non venga bloccata dal sistema operativo.

Come usare gli app store alternativi

È possibile scaricare app da uno store indipendente in due modi diversi. Il primo è andare sul sito Web dello store, tramite un browser, e scaricare da lì i file di installazione (i famosi Apk su Android e Ipa su iOS). Il secondo consiste nello scaricare l'app dello store, all'interno della quale troveremo poi le altre app da scaricare e installare. In entrambi i casi dovremo permettere al browser o all'app dello store di installare altre app sconosciute.

Ragazza che utilizza smartphone

Su Android dovremo andare su Impostazioni > App e notifiche e selezionare l'app tramite la quale vogliamo installare le altre applicazioni. Dopo averla selezionata dovremo andare su Avanzate > Installa app sconosciute e concedere tale autorizzazione. Su iOS, invece, fino a poco tempo fa era necessario fare il jailbreak per usare gli store alternativi ma adesso non è più così: basta installare l'app dello store e usarla normalmente.

Come riconoscere uno store alternativo affidabile

Non tutti gli store alternativi sono affidabili, ma non sono neanche tutti pericolosi. Prima di usare uno store alternativo, quindi, è meglio informarsi bene. La prima cosa da fare è controllare tutte le informazioni disponibili sullo store. Se vogliamo scaricare l'app di uno store alternativo, ad esempio, cerchiamo di capire se è certificata e leggiamo un bel po' di recensioni. Dopo averla scaricata, però, non dobbiamo installarla subito: prima è meglio fare una scansione al file tramite un buon antivirus.

Se l'app dello store è pulita, allora possiamo iniziare ad usarla ma non dobbiamo subito scaricare tutte le app disponibili sul marketplace alternativo: al contrario è meglio installarle ad una ad una e verificare che il telefono non mostri segni di comportamenti strani. Come una improvvisa instabilità, o l'ingiustificata apparizione di messaggi pubblicitari quando apriamo altre app. Insomma, dopo aver installato le prime due o tre app al massimo, possiamo farci una idea non solo di queste app ma anche della fonte dalla quale le abbiamo scaricate e installate. Se qualcosa non va, disinstalliamo tutto al volo e facciamo un'altra scansione antivirus.

Ragazzi che usano smartphone

 

App store sicuri per Android

Tra i tanti disponibili, questi sono gli app store alternativi ritenuti più sicuri dal team di Panda Security:

  • Aptoide. Disponibile anche in italiano, Aptoide è uno store dall'interfaccia molto classica. E' infatti divisa in sezioni come "App di tendenza", "Giochi di tendenza", "Ultime app" e "Ultimi giochi" e non mancano le sezioni per le ultime app e gli ultimi giochi pubblicati. Può essere utilizzato sia via browser che tramite l'app, disponibile anche per i TV-Box
  • Fdroid. Fdroid è un progetto open-source e contiene solo app open source. Il catalogo di app e giochi disponibili, quindi, sarà molto diverso e più limitato rispetto a quello di altri store. Tramite l'app di Fdroid è anche possibile tenere traccia degli aggiornamenti delle app, un po' come avviene con il Play Store di Google

Smartphone

  • AppGallery. Ideato da Huawei, è l'alternativa al Play Store per i dispositivi del produttore cinese e di Honor. All'interno di AppGallery è possibile trovare applicazioni sviluppate ad hoc per il nuovo ecosistema operativo degli smartphone Huawei che, a causa del ban di Trump, non possono più utilizzare i Google Play Services
  • Uptodown. Questo store alternativo di app Android ha una interfaccia in italiano, ma un po' scarna. È diviso in sezioni: Comunicazione, Giochi, Multimedia, Produttività, Stile di vita e Strumenti. Ogni sezione ha poi delle sottosezioni e questo rende la navigazione e la scoperta di nuove app non molto comode. Sullo store sono però presenti molte app gratuite e c'è un buon sistema di sicurezza
  • Amazon App Store. In questo caso la sicurezza è garantita dal nome: Amazon. Le app disponibili sono molte ma il vero punto forte di questo store alternativo per Android è l'integrazione con tutto l'ecosistema di Amazon, compreso il sistema di pagamento digitale Amazon Coin, il portafoglio di moneta virtuale di Amazon

FireHD 8 di Amazon

  • APKPure. Questo store funziona sia tramite app che tramite browser. In entrambi i casi l'interfaccia utente è in italiano ed è ottima: è possibile cercare app e giochi tra moltissime categorie e ordinarli per numero di download, ultimo aggiornamento o valutazione da parte degli utenti. Il catalogo di app disponibili è veramente vasto
  • APKMirror. In modo simile ad APKPure, APKMirror è uno dei due maggiori store alternativi per Apk. A differenza del primo, però, la versione online non è molto comoda da usare per via dell'interfaccia poco comoda. La quantità di app presenti, però, è molto grande, in tutte le categorie
  • SlideME. È un marketplace di app per Android indipendente con un focus sull'accessibilità e con un processo di selezione e approvazione delle app che garantisce una maggiore sicurezza per l'utente. L'interfaccia Web non è il massimo, ma la quantità di app è buona, ottima se parliamo di giochi

App store sicuri per iOS

Gli app store alternativi per iOS sono in numero minore rispetto a quelli per Android, ma ci sono e sono di buona qualità.

Ragazzo usa iPhone

Secondo Panda Security i migliori sono:

  • AppValley. È uno store contenente solo app iOS gratuite, contenuti non ufficiali e versioni modificate di app e giochi. Non è possibile usarlo via Web, ma bisogna installare l'app
  • TweakBox. Tweakbox è un app store focalizzato sulle app alternative e versioni ottimizzate e modificate di app. E' possibile usarlo anche via browser Web, tramite il "SideloadBox" che, però, non brilla per usabilità
  • Ipa4ios. Anche Ipa4ios è un app store alternativo focalizzato su versioni ottimizzate di altre app. Non ha una interfaccia Web, ma va usato solo tramite la app

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail