Fastweb

98% delle app Android che spiavano chiamate e messaggi rimosse dal Play Store

Windows 10 Web & Digital #windows 10 #sicurezza Come correggere la nuova criticità di Windows 10 Una falla nella sicurezza di Windows 10 è stata appena scoperta ed è già sfruttata dagli hacker. Ecco come risolverla in attesa di un aggiornamento
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
98% delle app Android che spiavano chiamate e messaggi rimosse dal Play Store FASTWEB S.p.A.
Android
Smartphone & Gadget
Google rimuove migliaia di app spia su Android

Google ha annunciato che il 98% delle applicazioni Android che spiavano le chiamate e i messaggi degli utenti sono state bandite dal Play Store nel 2019. La società di Mountain View afferma che il 2% delle applicazioni ancora disponibili nello store non può funzionare correttamente senza avere accesso ai dati di chiamata e SMS.

In una direttiva pubblicata nell'ottobre 2018 per gli sviluppatori Android, Google ha annunciato la rimozione di applicazioni Android che raccolgono dati da SMS e cronologia delle chiamate senza ragione. L'azienda ha lasciato un periodo di 90 giorni per consentire agli sviluppatori di adattarsi a questa nuova politica. L'anno scorso, Google ha quindi dato seguito alla sua minaccia. Risultato: il 98% delle applicazioni che richiedevano l'accesso a chiamate e messaggi di testo sono state rimosse dal Play Store, ha annunciato il gigante della ricerca in un post sul blog datato 11 febbraio 2020. "Abbiamo ridotto significativamente del 98% le app che accedono a SMS e ai dati di Registro chiamate ", annuncia Google.

Alcune app che violavano le regole di Google sono state semplicemente oggetto di un aggiornamento da parte dei loro sviluppatori per portare a termine il lavoro. Google afferma che il 2% delle app rimaste ha davvero bisogno di accedere a chiamate e messaggi di testo per "svolgere la sua funzione principale". Le applicazioni cancellate in quel 98% hanno quindi richiesto l'accesso alle chiamate e agli SMS con false pretese al solo scopo di rubare i dati personali.

Nonostante le nuove regole di Google, ci sono ancora sul Play Store, app Android "regolari" che risultano dannose e che richiedono l'accesso a dati privati ??sugli smartphone. Recentemente, uno studio di VPN Pro ha anche sollevato un dubbio sulla presenza di 24 applicazioni cinesi, inclusi giochi o antivirus falsi, che raccolgono chiamate e SMS dagli utenti. Secondo Google, il Play Store ha bloccato 790.000 applicazioni Android che violavano le sue regole prima ancora della loro pubblicazione sullo store nel 2019.

Google continua il suo rapporto affermando di aver bloccato nel 2019 l'installazione di 1,9 miliardi di malware da piattaforme di terze parti o da un APK rubato . L'anno precedente, erano stati rilevati solo 1,6 miliardi di virus prima che riuscissero ad infiltrarsi negli smartphone delle loro vittime. Secondo l'azienda, Google Play Protect, il meccanismo di protezione dai malware, è quindi notevolmente migliorato negli ultimi tre anni.

"Google Play Protect esegue la scansione di oltre 100 miliardi di app al giorno, fornendo agli utenti informazioni su potenziali problemi di sicurezza e sulle azioni che possono intraprendere per proteggere i propri dispositivi", afferma Google. All'inizio, Play Protect analizzava solo 50 miliardi di applicazioni al giorno. Sarà sufficiente per proteggere gli utenti di Internet dai numerosi malware che si aggirano?

17 febbraio 2020

Fonte: gizchina.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #sicurezza #app

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.