Android 11

6 nuove funzionalità di Android 11 da utilizzare subito

L'ultima versione del sistema operativo di Google ha raggiunto alcune feature di iPhone ma non solo
6 nuove funzionalità di Android 11 da utilizzare subito FASTWEB S.p.A.

Mentre Android 11 continua a essere distribuito sui telefoni di tutto il mondo, gli utenti del sistema operativo mobile di Google stanno ottenendo un sacco di nuove funzionalità che potrebbero cambiare completamente il modo in cui usano i loro telefoni. iOS ne offre alcune già da anni, ma altri nuovi trucchi potrebbero mettono Google avanti rispetto all'iPhone.

Dal collegamento di app di terze parti e Assistente Google con comando vocale, a nuovi strumenti di comunicazione progettati per rendere le conversazioni più facili, Android 11 apporta molti cambiamenti importanti proprio mentre Apple si prepara per il lancio del suo iPhone 12, il 13 ottobre.

E così, mentre la concorrenza tra gli assistenti intelligenti Siri di Apple e Alexa di Amazon continua a surriscaldarsi, Google ha aggiunto sempre più funzionalità al suo assistente digitale, Google Assistant. L'Assistente di Google non è solo l'intelligenza artificiale predefinita sui telefoni Android, ma è anche integrato nei dispositivi Google Home e Google Nest (e persino disponibile su alcuni dispositivi Apple caricati con determinate app Google).

Ecco uno sguardo a sei tra gli aggiornamenti più interessanti e utili in arrivo sui telefoni Android 11 nel 2020.

Google Assistant funzionerà con app di terze parti

Per anni, gli utenti Android sono stati in grado di aprire la propria posta elettronica, inviare un messaggio di testo e controllare una serie di azioni sui propri telefoni utilizzando l'Assistente Google, ma la funzione era limitata alle app e ai servizi Android. Siri, d'altra parte, è in grado di controllare app di terze parti da un po' di tempo.

Ma Google ha finalmente pareggiato le cose. La società ha recentemente annunciato delle partnership con 30 app di terze parti, tra cui Walmart, Mint, Spotify, Etsy e Discord, e afferma che prevede di aggiungerne altre nelle prossime settimane e mesi.

Ora gli utenti di Android 11 saranno in grado di eseguire attività su app specifiche dicendo cose come:

"OK, Google, apri Selena Gomez su Snapchat."

"Ehi, Google, apri una playlist su Spotify."

La funzione Chiamate Verificate consente di sapere sempre chi ci sta chiamando

Quando il telefono squilla di punto in bianco, vogliamo sempre sapere chi ci sta chiamando e perché. L'app Android che usiamo per effettuare e ricevere chiamate ha ricevuto alcuni aggiornamenti che dovrebbero aiutarci a capirlo, anche quando non riconosciamo il numero, proprio come possono fare gli iPhone.

Oltre a filtrare lo spam, che funziona silenziando le chiamate dai numeri che Google ha identificato come potenzialmente fraudolenti, Google ha anche introdotto la sua funzione Chiamate Verificate, che autorizza determinate attività e mostra il nome dell'azienda, il logo, il motivo della chiamata e un simbolo di verifica.

Esiste un programma simile chiamato SMS Verificati per i messaggi di testo.

Notifiche si suoni

Tutti i tipi di cose, dal microonde agli allarmi antincendio agli ospiti fuori dalla porta di casa, usano il suono per mandarci avvisi. Ma se soffrite di sordità o semplicemente indossate delle cuffie, potreste non sentirli tutti. La nuova funzione Notifiche Audio di Android è pensata per ascoltare tutti i segnali acustici, i ronzii e i colpi intorno a noi, quindi avvisarci con una notifica push sul telefono.

Le notifiche audio utilizzano l'apprendimento automatico e il microfono del telefono per ascoltare 10 diversi tipi di suoni, inclusi i rumori dei bambini, l'acqua corrente, gli allarmi antincendio e antincendio, i segnali acustici degli elettrodomestici e il bussare alle porte. Il nuovo sistema operativo mobile di Apple, iOS 14, ha una funzione simile chiamata Riconoscimento del Suono.

Per attivare le Notifiche Audio in Android 11, aprite le Impostazioni, quindi toccate Accessibilità e Abilita le Notifiche Audio.

Google TV arriva su Android

Android TV, recentemente rinominata e aggiornata come Google TV, sta per essere implementata sui dispositivi Android con una serie di nuove e vecchie funzionalità che si sincronizzano su tutti i dispositivi, tra cui la vostra libreria, i consigli e la watchlist. Questo lo porta alla pari con i dispositivi e le app di Apple TV.

Il cambiamento più grande che Google TV apporta all'esperienza di film e TV Android è la possibilità di cercare tra più provider come Netflix, Hulu e persino la TV in diretta. Potrete chiedere "Ehi, Google, trova film d'azione" o "fammi vedere programmi TV di fantascienza" e i risultati si estenderanno alle vostre iscrizioni.

Google Duo aggiunge la condivisione dello schermo e i messaggi vocali video

Chi si affida al servizio di videochiamata solo per dispositivi mobili di Google Duo per comunicare con la famiglia e gli amici ora avrà un paio di nuovi modi per connettersi, attraverso la condivisione dello schermo e messaggi vocali video con didascalie: due funzionilità che FaceTime di Apple non ha ancora implementato.

Per condividere lo schermo durante una videochiamata, toccate i tre punti nell'angolo in basso a destra, quindi Condivisione Schermo. Un popup chiederà se si desidera condividere informazioni sensibili durante la chiamata. Toccate Avvia ora per accettare.

Per inviare un videomessaggio, attendere 60 secondi che la chiamata rimanga senza risposta oppure premere Lascia un Videomessaggio mentre squilla ancora. Seguite le istruzioni sullo schermo, quindi toccate Invia. I sottotitoli verranno aggiunti automaticamente.

L'app Action Blocks trasforma le immagini in parole

La nuova app Action Blocks utilizza immagini e simboli per trasmettere brevi frasi. Google lo definisce una "voce artificiale per le persone con paralisi cerebrale, sindrome di Down, autismo, afasia e altre disabilità legate al linguaggio".

Per provare Action Blocks, scaricatelo dall'App Store di Google Play.

Fonte: cnet.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail