Fastweb

Regole base per allungare la vita a smartphone e laptop

smartphone a scuola Smartphone & Gadget #smartphone #tecnologia Utilizzare lo smartphone a scuola: rapporto alunni-professori Skuola.net in collaborazione con Wiko ha svolto una ricerca sull'utilizzo dello smartphone a scuola. I risultati sono interessanti: sempre di più i professori che li accettano durante le lezioni per approfondire l'argomento
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Regole base per allungare la vita a smartphone e laptop FASTWEB S.p.A.
regole per allungare la vita del vostro nuovo smartphone
Smartphone & Gadget
Natale è alle porte, molti potrebbero ricevere in dono un nuovo smartphone o un nuovo portatile. Ecco quattro trucchi per far durare il regalo più a lungo possibile

Se avete appena speso centinaia di Euro in un nuovo smartphone fiammante, probabilmente vorrete che questo duri il più possibile e che conduca una vita lunga e in salute, mettendoci il più possibile ad invecchiare.

Se seguirete queste quattro semplici regole, siamo abbastanza sicuri che riuscirete nell'impresa di far durare il vostro nuovo telefono il più a lungo possibile.

Non bloccate gli aggiornamenti

Con alcune eccezioni – che vedremo tra poco – è sempre importante aggiornare il dispositivo non appena l'aggiornamento viene rilasciato, anche se come regola di vita odiate i cambiamenti. Gli aggiornamenti dei software per desktop e mobile, più quelli per le app, includono la riparazione dei bug, miglioramenti nella stabilità del sistema, ottimizzazioni e continui miglioramenti nella sicurezza dei dispositivi.
Ad oggi, in effetti, è abbastanza difficile evitare l'aggiornamento di un laptop o di un telefono o anche di una TV, ma meglio non provare a fermarli, per nessuna ragione. Per quei dispositivi che non ricevono aggiornamenti frequenti –come ad esempio il router – è sempre meglio fare un check sul sito ufficiale della casa produttrice per capire se esistono patch o nuove versioni disponibili. Le istruzioni per applicare un aggiornamento dovrebbero essere abbastanza semplici da trovare nel sito web stesso.

L'unico scenario in cui potrebbe non essere positivo decidere di scaricare un aggiornamento è se si possiede un telefono più vecchio di tre anni. In questo caso il nuovo software potrebbe essere troppo pesante al punto da rallentare le prestazioni del dispositivo. In questo caso è sempre meglio informarsi se l'aggiornamento è consigliato o meno dalla casa produttrice.

Gestire al meglio la carica di batteria

Se il vostro smartphone o tablet ha una batteria interna, questa potrebbe verosimilmente essere la prima a partire, o quantomeno a performare in maniera errata, man mano che il dispositivo invecchia. Ad ogni modo, cambiare le abitudini di caricamento potrebbe servire a migliorare le prestazioni del device.
Una rapida ricerca nel web può fornire alcuni indizi utili per ciascun tipo di dispositivo, ma alcune linee guida comuni esistono:

  • Evitare l'esposizione al freddo o al caldo eccessivi, ad esempio, e se sentiamo il telefono particolarmente caldo, meglio lasciarlo raffreddare un po' prima di riutilizzarlo. Il surriscaldamento impatta sulla vita della batteria.
  • Alcune aziende ed alcuni esperti raccomandano brevi ricariche, invece di mantenere il telefono collegato costantemente (come facciamo di notte, ad esempio) o di aspettare che si scarichi del tutto.
  • Se avete intenzione di conservare il telefono in un cassetto per un lungo periodo di tempo, l'ideale sarebbe spegnerlo quando la batteria è al 50%.

 

Liberare spazio

La carenza di spazio in memoria, in un telefono o in un laptop, può causare diversi problemi al software, che cercherà con difficoltà posti in cui immagazzinare informazioni e dati utili al funzionamento di file o app. Ecco perché è importante, appena avremo acquistato un nuovo dispositivo, assicurarci di avere un posto in cui poter backuppare tutto.
Gli spazi in Cloud possono sicuramente essere un grosso aiuto: OneDrive per Windows, iCloud su MacOS e iOS, Google Drive, Google Foto, Dropbox eccetera. Ciascuno di questi servizi include ora l'opzione per immagazzinare files nel cloud e scaricare copie in locale quando e se necessario, in modo da essere sicuri di possedere copie separate dei files più importanti da altre parti.

Pulizia e protezione

Se non avete mai preso in considerazione l'idea di tener pulito il vostro device prima d'ora, se non con una rapida passata di manica sullo schermo, è ora di iniziare a farlo. Un dispositivo elettronico sporco può avere problemi a cui stentereste a credere.
Specialmente per quanto riguarda i laptop, con tutte quelle griglie aperte, porte e spazio tra i tasti. Il più delle volte un tessuto antipolvere con fibre attive, o un panno con dell'alcool o acqua distillata (non acqua di rubinetto) o un piccolo spray di aria compressa, possono essere la soluzione migliore per tenere pulito il laptop.
Infine, una scelta oculata per una custodia o una borsa può fare la differenza, nella vita o nella morte di un dispositivo elettronico, specie quando si ha a che fare con l'acqua. Esistono diverse opzioni disponibili per laptop, tablet o telefoni, a prezzi trai più disparati, quindi non avete scuse.

29 novembre 2017

 

Fonte: fieldguide.gizmodo.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #laptop #cloud

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.