Loon porta Internet in Kenya con i palloni aerostatici

Loon, societÓ di proprietÓ di Alphabet, ha lanciato dei palloni aerostatici sui cieli del Kenya per coprire la zona con la rete internet
Loon porta Internet in Kenya con i palloni aerostatici FASTWEB S.p.A.

Alphabet, holding che controlla Google, ha implementato una flotta di palloni aerostatici ad alta quota per la fornitura di Internet in Kenya. Un'iniziativa che, come il CEO dell'azienda ha dichiarato, sarà "il primo di molti futuri impieghi commerciali in altre parti del mondo".

Il capo di Loon, Alastair Westgarth ha annunciato in un post sul blog questa settimana che gli strumenti di connettività di rete 4G LTE - in questo caso dei palloncini straordinariamente grandi, con spettro Internet che si libra per circa 20 chilometri nella stratosfera - segnano il primo utilizzo di questa tecnologia in Africa, così come è la prima volta che Loon è utilizzata per la connettività Internet in un contesto non di emergenza.

Loon ha collaborato con il fornitore di telecomunicazioni Telkom per fornire connettività Internet a una regione di 50.000 chilometri quadrati (31.000 miglia quadrate) nel Kenya rurale, ha riferito un portavoce, in particolare un'area montuosa e in cui è più difficile fornire un servizio. Poco più di 35 palloncini Loon - che il portavoce ha definito "torri mobili per telefoni cellulari" - supporterà le connessioni Internet per video, e-mail, sms, navigazione e app come YouTube e WhatsApp.

Il servizio è basato su stazioni di terra che inviano segnali ai palloncini a spostamento costante, i quali forniscono collegamenti alle regioni sottostanti a dispositivi mobili LTE. Westgarth ha affermato che la società continuerà a lanciare palloncini nelle prossime settimane, consentendo al servizio di "diventare più coerente", sebbene possa ancora essere influenzato da cose come i venti stratosferici: il chiaro svantaggio di questo tipo di tecnologia.

"Mentre i nostri palloncini, o veicoli di volo, come li chiamiamo, galleggiano su venti stratosferici, essi lavorano insieme per fornire copertura alle aree sottostanti", ha detto Westgarth. "A seconda della sua posizione, un palloncino può alternarsi tra utenti attivi, operando come collegamento di alimentazione nella rete mesh per trasmettere Internet ad altri palloncini o riposizionarsi per tornare alla regione di servizio. Altri "veicoli di volo" possono essere posizionati nelle vicinanze (in termini stratosferici), in attesa di entrare nell'area di servizio in cui possono iniziare a fornire connettività."

I palloncini Loon erano stati precedentemente utilizzati per distribuire il servizio di emergenza in zone disastrate, come a Porto Rico dopo l'uragano Maria nel 2017 e in Perù l'anno scorso a seguito di un terremoto di magnitudo 8,0. Inoltre, sono stati ripetutamente confusi con UFO, il che, considerando il fatto che i palloncini assomigliano a enormi meduse eteree, ha senso.

Fonte: gizmodo.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail