Fastweb

Sfruttare i canali TV inutilizzati per aumentare la capacità del Wi-Fi

Microsoft Outlook Web & Digital #microsoft #gmail Microsoft aggiunge Gmail, Google Drive e Calendar ad Outlook.com Outlook sta integrando moltissimi prodotti Google
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Sfruttare i canali TV inutilizzati per aumentare la capacità del Wi-Fi FASTWEB S.p.A.
Internet per tutti grazie ai canali TV
Internet
Microsoft utilizzerà vecchi canali TV in disuso per fornire rete internet alle zone rurali, grazie all'uso della White-Space technology

L'azienda della Silicon Valley ha sempre immaginato di riuscire a connettere tutto il mondo mediante l'utilizzo di palloni aerostatici, droni o costellazioni di piccoli satelliti. Oggi, però, Microsoft punta ad un nuovo modo per colmare il digital divide.

Il gigante del software ha annunciato di voler utilizzare vecchi canali televisivi in disuso (conosciuti anche come white spaces ovvero "spazi bianchi"), per connettere le zone più rurali d'America. Durante un evento a Washington, nello stesso hotel in cui Alexander Graham Bell dimostrò il funzionamento delle telefonate coast-to-cosat, Microsoft ha descritto quello che nel prossimo futuro sarà il servizio di trasmissione mediante white-spaces in 12 stati, tra cui Arizona, Kansas, New York e Virginia. L'obiettivo è, appunto, di connettere due milioni di abitanti delle zone rurali americane entro i prossimi cinque anni.

In un'intervista, il presidente di Microsoft Brad Smith ha dichiarato che gli spazi bianchi sono "la soluzione migliore per raggiungere oltre l'80% di popolazione rurale che attualmente vive senza la possibilità di collegarsi alla rete".

Gli Stati Uniti sono da tempo alle prese con l'accesso a internet non uniforme nella nazione. Molte aree poco popolate e remote hanno ancora parecchia difficoltà nell'ottenere un servizio di connessione veloce, perché i fornitori spesso non riescono ad affrontare i costi di costruzione di nuovi edifici o infrastrutture in posti troppo isolati e per servire un numero risicato di persone.

La White Spaces technology si è dimostrata una potenziale soluzione al problema. Dal 2008 Microsoft ed altre aziende sono state coinvolte in test sugli spazi bianchi dello spettro di frequenze televisivo per l'accesso ad internet.

Questa tecnologia è talvolta conosciuta come "Super Wi-Fi" perché si comporta come un normale Wi-Fi, ma utilizza i canali televisivi a bassa potenza per coprire grandi distanze, superiori a quelle coperte dagli hotspot wireless. E' inoltre più potente dei servizi cellulari, perché la frequenza è in grado di penetrare mura molto spesse ed altri ostacoli.

Promuovere l'utilizzo della white-spaces technology può consentire alle aziende di raccogliere frutti interessanti. I restanti 24.3 milioni di potenziali utenti dalle aree rurali senza accesso ad internet.

Per portare avanti il progetto, Microsoft è a colloquio con le autorità federali e statali per garantirsi l'utilizzo dei canali inutilizzati. Ma l'azienda sta affrontando anche altri ostacoli, con questa tecnologia.

Prima di tutto, alcuni produttori stanno realizzando dispositivi compatibili con la White Spaces technology, ed alcuni di questi possono arrivare a costare più di 1000 dollari l'uno. Un secondo problema è combattere contro le emittenti televisive, che hanno visto nell'interessamento di Microsoft nelle trasmissioni un tentativo di acquisire una rete a copertura nazionale per lanciare un proprio canale televisivo.

Microsoft dichiara, intanto, che il suo obiettivo principale non è diventare un provider di telecomunicazioni. Il progetto per l'utilizzo della White Spaces technology è stato infatti reso aperto e condiviso, in modo da lavorare nella maniera più trasparente possibile, anche con chi dovrà realizzare i dispositivi più economici in grado di comunicare con questa tecnologia.

"Stiamo cercando qualcosa che abbia un prezzo davvero competitivo," dice Smith. "Non c'è motivo per cui gli abitanti delle zone rurali debbano pagare un prezzo molto alto per connettersi alla rete."

11 luglio 2017

Fonte: nytimes.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #wi-fi #tv #microsoft #digital divide

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.