Fastweb

Il Nord America ha finito i vecchi indirizzi iPv4

Akamai, lo stato di Internet nel terzo trimestre 2013 Internet #akamai #ipv6 Akamai, lo stato di Internet nel terzo trimestre 2013 Dalla velocità di connessione agli attacchi informatici, il web fotografato dai dati dell'azienda Usa
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Il Nord America ha finito i vecchi indirizzi iPv4 FASTWEB S.p.A.
Il Nord America ha finito i vecchi indirizzi iPv4
Internet
Nessun impatto sugli utenti ma la cosa metterà più pressione sui fornitori di servizi Internet, sulle società di software, e sulle grandi organizzazioni per accelerare la migrazione verso l'IPv6

Ogni computer, telefono e gadget che si collega a Internet possiede quello un indirizzo Internet Protocol, o indirizzo IP. Internet sta rapidamente esaurendo il tipo di indirizzo IP più comunemente usato, conosciuto come IPv4. Oggi, la American Registry for Internet Numbers (ARIN), l'organizzazione competente per il rilascio di indirizzi IP in Nord America, ha fatto sapere che sta esaurendo gli indirizzi IPv4 disponibili gratuitamente.

Ciò non avrà alcun impatto sugli utenti di Internet ma metterà più pressione sui fornitori di servizi Internet, sulle società di software, e sulle grandi organizzazioni per accelerare la migrazione verso il successore di IPv4, IPv6. Questa notizia può suonare familiare. In effetti già nel 2011 era uscita la notizia che Internet stava finendo gli indirizzi IP, o più precisamente, che un'organizzazione chiamata Internet Assigned Numbers Authority (IANA) era a corto di IPv4. In sostanza, IANA distribuisce blocchi di indirizzi IP alle organizzazioni come l'ARIN in tutto il mondo. Quindi, anche se IANA aveva esaurito gli indirizzi, molti IPv4 erano ancora disponibili. Ma ora, il problema è che anche le organizzazioni li stanno esaurendo. I tecnologi sapevano da anni che prima o poi ci si sarebbe ritrovati a corto di indirizzi IPv4, per questo è stato creato lo standard IPv6 alla fine degli anni '90. Mentre IPv4 era limitato a "solo" 4 miliardi di indirizzi, IPv6 ne fornirà 340 undicilioni (un uno seguito da trentasei zeri). Questo è abbastanza per dare 5 × 1028 indirizzi a ogni singola persona sul pianeta. Ed è già supportato da tutti i principali sistemi operativi.

Il problema è che IPv4 e IPv6 non sono del tutto compatibili. Se siete su una rete IPv6, non è possibile sfogliare un sito in esecuzione su un server web che utilizza solo IPv4. Fortunatamente, i fornitori di servizi Internet hanno lavorato per aggiornare la propria infrastruttura e supportare entrambi gli standard.

25 settembre 2015

Fonte: wired.com

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #ipv4 #ipv6

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.