Fibra ottica, un sistema per raddoppiare la potenza

Fibra ottica, un sistema per raddoppiare la potenza

Si basa una nuova organizzazione dei segnali che viaggiano all'interno delle fibre, sono riusciti a far loro raggiungere distanze doppie rispetto a quelle attuali attraverso i cavi transatlantici e senza errori. A testarlo lo University College di Londra
Fibra ottica, un sistema per raddoppiare la potenza FASTWEB S.p.A.

Raddoppiare la potenza dei collegamenti in fibra ottica, rendendoli più economici: questo l’obiettivo dello University College di Londra, che grazie ad una nuova organizzazione dei segnali che viaggiano all'interno delle fibre, sono riusciti a far loro raggiungere distanze doppie rispetto a quelle attuali attraverso i cavi transatlantici e senza errori.

La tecnica, si legge sulla rivista Scientific Reports, consente di correggere i dati trasmessi, anche quando rimangono danneggiati durante il loro viaggio, alla fine del collegamento del ricevitore, senza dover introdurre nuove componenti nel collegamento.

Per far fronte a questa domanda crescente, devono essere inviate più informazioni sulle infrastrutture esistenti usando diverse frequenze di luce per creare i segnali dei dati. Ma il largo numero di segnali luminosi che vengono inviati può interagire con gli altri e falsarli, provocando degli errori nei dati. Errori che i ricercatori sono stati in grado di evitare annullando le interazioni che si verificano tra i vari canali ottici. ''Eliminando le interazioni tra i canali ottici - spiega uno il team - possiamo raddoppiare la distanza con cui i segnali possono essere trasmessi privi di errore, portandola da 3190 chilometri a 5890 chilometri. La sfida è concepire un gruppo di canali ottici, o super-canale, con un singolo ricevitore, che ci consenta di annullare la distorsione''.

Per farlo si sono serviti di un canale composto da un insieme di frequenze volto a creare un segnale ottico ad alta capacità. Il canale è stato poi rilevato con un ricevitore ad alta velocità e, tramite nuove tecniche di analisi dei segnali, sono riusciti a potenziare la ricezione di tutti i canali insieme e senza errori. I ricercatori ora testeranno questo metodo sui canali usati per la tv digitale via cavo e le connessioni Ethernet.

3 febbraio 2015

La Redazione
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail