Fastweb

Agenda digitale, le priorità del 2013

Google e l'ONU per monitorare i cambiamenti ambientali Web & Digital #google #onu Google e l'ONU per monitorare i cambiamenti ambientali Le Nazioni Unite e Google collaborano per creare una piattaforma che fornisca dati riguardo l'impatto ambientale delle attività umane
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Agenda digitale, le priorità del 2013 FASTWEB S.p.A.
Neelie Kroes
Internet
Sette obiettivi prioritari “incentrati sulla banda larga". Il commissario europeo Neelie Kroes: l'economia digitale ''cresce 7 volte più velocemente che il resto dell'economia"

 

Aumentare gli investimenti nella banda larga con la definizione di un ''nuovo e stabile ambiente normativo''. In particolare, puntando su un accesso alla rete non discriminatorio e nuove metodologie di costi per l'accesso all'ingresso alle reti. È una delle priorità dell’Agenda digitale per il 2013 annunciate dal commissario europeo Neelie Kroes.

Sette obiettivi prioritari “incentrati sulla banda larga e sulla necessità di rimettere in moto l'economia'', ha spiegato il commissario, ricordando che l'economia digitale '' cresce 7 volte più velocemente che il resto dell'economia''. Per questo, ha confermato la commissaria, l'anno prossimo presenterà un '' pacchetto equilibrato'' di dieci azioni solo dedicato al broadband.

Tra le altre azioni prioritarie per l'anno a venire, anche la revisione delle norme sul copyright, un piano per facilitare l'avvio di start-up 'digitali' e iniziative per migliorare la formazione e la certificazione delle competenze digitali, oltre a un rafforzamento della lotta alla cyber-criminalità con una nuova direttiva Ue, il lancio di una strategia industriale per lo sviluppo della micro e nano-elettronica e di azioni-pilota nel settore del cloud computing.

La piena attuazione dell'Agenda digitale, secondo le stime di Bruxelles, significherebbe un aumento del Pil Ue del 5% nei prossimi otto anni, e fino a 3,8 milioni di nuovi posti di lavoro, di cui 1,2 solo con la costruzione di nuove infrastrutture

18 dicembre 2012

La Redazione

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #banda larga #agenda digitale #neelie kroes #economia digitale #broadband #start-up digitali #copyright #competenze digitali #cyber-criminalità #cloud computing

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.