Car sharing

Le applicazioni per il car sharing

Salvaguardare l'ambiente e risparmiare denaro sono le caratteristiche principali dei servizi di car sharing. Ecco come funzionano
Le applicazioni per il car sharing FASTWEB S.p.A.

La mobilità sta cambiando, soprattutto nelle grandi città. Sempre più persone scelgono di non acquistare un'auto privata, che comporta spese aggiuntive come assicurazione, bollo e manutenzione, ma di iscriversi a un servizio di car sharing. L'idea è semplice: utilizzare l'auto quando serve, trovandola direttamente sotto casa e senza doversi preoccupare di tutti i costi fissi annessi, o dei permessi relativi ai parcheggi nella zona dove vivi o dove sei diretto.

Per questo motivo negli ultimi anni da Milano a Roma sempre più aziende di car sharing hanno fatto la loro comparsa, offrendo anche veicoli elettrici, come ad esempio quelli di Share'n go. Una scelta quindi sia economica e di risparmio per gli utilizzatori, che anche amica dell'ambiente, dato che la condivisione dell'auto riduce le emissioni inquinanti. La novità che ora si sta espandendo è poi quella del moto sharing, cioè la possibilità di utilizzare uno scooter per muoversi facilmente da una parte all'altra della città, senza preoccuparsi di costi di gestione o furti. Ecco le principali app di car sharing e moto sharing attive in Italia.

ShareNow

share now

Dalal fusione di Car2Go e DriveNow è nato il nuovo servizio di car sharing ShareNow. La nuova piattaforma mette a disposizione le flotte delle due aziende per un parco auto di prima qualità: si va da diversi modelli di BMW e Mercedes, fino alle più comode Smart, molto utili soprattutto nelle grandi città dove è pi+ complicato trovare un parcheggio. Sono disponibili diversi pacchetti per il pagamento, dalla tariffa al minuto che varia in base al modello scelto, fino a un "leasing" di massimo 30 giorni.

Enjoy

enjoy

Automobili ma non solo. Enjoy, il servizio di vehicle sharing appartenete al gruppo Eni, mette a disposizione sia una Fiat 500 che un Fiat Doblò Cargo. Due tipi molto diversi di vetture che si adattano alle esigenze degli utilizzatori del servizio, che debbano andare a lavoro o fare un piccolo trasporto. Il servizio è attivo a Torino, Milano, Firenze, Bologna e Roma. Il costo è di 25 cent al minuto per i primi 50 chilometri, poi diventa di 25 cent al chilometro aggiuntivo.

Enjoy dà anche la possibilità di noleggiare i mezzi per l'intera giornata, al costo di 50 euro per la 500 e di 80 euro per il Doblò. Per accedere al servizio basterà scaricare l'app, che è disponibile sia per Android che iOS, registrarsi e cercare la vettura più vicina. Una volta arrivati, l'app consente lo sblocco del veicolo. Se invece si vuole utilizzare un veicolo Enjoy trovato per caso sulla propria strada, basterà aprire l'app, scegliere l'opzione "Voglio utilizzare questo veicolo enjoy" e inserire il numero di targa.

Share'n go

Se volete fare una scelta green, l'app che fa per voi è Share'n go, che ha scelto per il suo parco veicoli solo vetture elettriche e non inquinanti. Il servizio è attivo su Milano, Roma e Firenze e fa parte di CS Group. Le auto a disposizioni sono vetture a due posti e la tariffa ha un costo base di 28 cent al minuto, oppure è possibile pagare 12 euro l'ora o 50 euro al giorno, a seconda delle esigenze dell'utente. L'app è disponibile sia per dispositivi Android che iOS e consente di cercare l'auto più vicina e prenotarla, poi si avranno a disposizione 20 minuti per raggiungere il veicolo e iniziare a utilizzarlo.

Ubeeqo

Ubeeqo si basa su un modello di business differente rispetto agli altri servizi di car sharing visti sinora. Forte della partnership con EuropeCar (tra le aziende leader in Europa per il noleggio delle auto a medio e lungo termine), Ubeeqo consente di utilizzare auto condivise per un lasso di tempo più lungo rispetto al solito (da 1 ora a 3 settimane).

Il servizio in Italia è attivo solo a Milano e le tariffe a disposizione sono due: la Easy e la Flexy. La prima non prevede costi di iscrizione, ma la tariffa base è di 5 euro l'ora oppure di 39 euro al giorno. La Flexy prevede un canone da 5 euro al mese, con prezzi di noleggio di 2,20 euro l'ora e 29 euro al giorno. La flotta è composta da diverse auto tra cui modelli fiat, Renault, Opel, Ford, Citroen e Smart.   

Acciona Motosharing

Oltre al car sharing, prende sempre più piede anche il moto sharing. A offrire questo servizio è Acciona Motosharing, che dispone di scooter elettrici da 125 cc di cilindrata. Il servizio permette di scegliere tra la modalità Standard, per uno scooter elettrico che raggiunge la velocità di 50 km/h, oppure le opzioni Custom o Xtra, con moto che raggiungono gli 80 km/h.

Ogni moto è dotata di due caschi presa USB per ricaricare il cellulare, coperta per il freddo invernale oltre che salviette umidificate e retine per l'igiene del casco. L'app è disponibile sia per iOS che per Android e una volta scaricata sarà sufficiente registrarsi, trovare e prenotare lo scooter più vicino. Il servizio è attivo solo per le strade di Milano e Roma, l'iscrizione è gratuita e comprende 20 minuti di guida in omaggio. Poi le tariffe variano da 0.29 a 0.40 cent al minuto a seconda della modalità di guida scelta tra Standard, Custom e Xtra.

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail