Negli ultimi anni, il settore manifatturiero è stato investito dall'onda lunga della digitalizzazione. Complici anche i piani governativi legati allo sviluppo della cosiddetta Industria 4.0, gli approcci di smart manufacturing hanno iniziato a diffondersi in modo esteso. E l'emergenza Covid-19 ha confermato, qualora ci fossero ancora dei dubbi, l'importanza di investire nel digitale, non solo per garantire la resilienza delle attività produttive ma soprattutto per abilitare nuovi scenari di produzione più competitivi ed evoluti. 

 

Smart Manufacturing Iot, perché è importante il cloud

Gli scenari dello smart manufacturing sono diversi e molto complessi, ecco perché le fabbriche e i siti produttivi stessi devono essere ridisegnati, per poter sostenere i nuovi modelli di produzione "as a service": linee produttive intelligenti, che si adattano dinamicamente alla domanda grazie alla capacità di acquisire e processare in tempo reale i dati rilevati sullo shopfloor, e poi robot autonomi e manifattura additiva? Al cuore delle smart factory ci sono infrastrutture agili, scalabili e altamente performanti. È il cloud, in abbinamento a topografie innovative di Edge Computing e Fog Computing che permette di analizzare in tempo reale i dati rilevati da sensori e macchinari connessi alle reti Internet of Things. Sono proprio i dati al cuore dei nuovi processi di additive manufacturing, Engineering to Order (ETO) e Configure to Order (CRO), che permettono di intercettare ancora meglio i bisogni dei clienti per creare un'offerta sempre più allineata ai loro desideri. Nella manifattura 4.0 le fabbriche connesse sono al centro di un sistema di flussi informativi che si propaga dagli impianti e dai macchinari, ma anche da altre aziende e organizzazioni, tipicamente fornitori e subfornitori, così come dalle persone - clienti, fornitori e partner di filiera. La smart factory è, dunque, una fabbrica "potenziata" da un'infrastruttura scalabile e resiliente, in cui non solo le risorse di elaborazione dati e lo storage ma anche le connettività e la banda trasmissiva sono condivise e ottimizzate. Non sono solo gli ambienti IT a essere ibridi, dunque, ma anche il network a essere virtualizzato, grazie alle tecnologie software defined. 

SD-WAN al cuore dello smart manufacturing

Nelle settimane di picco della pandemia da Coronavirus è emerso come la resilienza, quindi la capacità di rimanere operativi anche in condizioni avverse, rappresenta oggi più che mai un fattore competitivo differenziante. Questo vale a maggior ragione nel comparto manifatturiero. Per garantire la resilienza della produzione, le realtà del manufacturing necessitano di un'infrastruttura scalabile e robusta. Questo significa da un lato optare per modelli di hybrid IT fondati sul cloud, quindi altamente scalabili e flessibili nella condivisione ed espansione delle risorse. Dall'altro, però, significa anche optare per topografie più agili e moderne per disegnare e gestire la rete aziendale estesa, ovvero la WAN (Wide Area Network). Le architetture MPLS usate normalmente per connettere siti produttivi e filiali remote, infatti, sono progettate per massimizzare le prestazioni del traffico Internet e delle applicazioni client/server. Oggi, però, nelle fabbriche connesse la norma sono le applicazioni cloud, il mobile, l'Internet of Things e le connessioni Machine-to-Machine. La complessità degli ambienti di produzione, dunque, aumenta progressivamente mettendo in evidenza inefficienze e limiti dei modelli di networking tradizionali, come latenza e consumo eccessivo di banda. Ecco perché molte realtà manifatturiere negli ultimi mesi hanno adottato un nuovo modello, quello delle SD-WAN, le WAN definite dal software. Disaccoppiando il livello applicativo del controllo e della gestione delle reti dal network fisico e dai suoi apparati è possibile trattare la connessione aziendale alla stregua di un vero e proprio servizio, gestendo in modo più economico i costi della connettività e allocando la banda trasmissiva on demand. La SD-WAN indirizza in modo intelligente il traffico attraverso la rete geografica, gestendolo in base a priorità e policy facilmente identificabili o, ancora, in base a esigenze di sicurezza e qualità del servizio (QoS). Poiché molte aziende manifatturiere hanno un'impronta globale, l'adozione di approcci SD-WAN le aiuta a rimanere competitive, capitalizzando al massimo i benefici delle architetture cloud per diventare più agili, grazie alla possibilità di integrare qualsiasi combinazione di servizi di rete come broadband, LTE (Long Term Evolution) e banda larga in mobilità. Le SD-WAN assicurano una visibilità completa sulle diverse applicazioni in uso e ne migliorano le prestazioni grazie alle funzionalità di routing, ovvero instradamento, intelligente. In questo modo, si avrà la certezza che non solo ogni applicazione usa in ogni momento la connettività più performante, ma anche quella più economica. 

SD-WAN per l'azienda estesa

Le realtà manifatturiere sono in prevalenza aziende distribuite, con diversi stabilimenti produttivi, filiali commerciali, hub logistici e magazzini. Le reti geografiche sono, dunque, realmente estese e spesso si espandono per effetto di fusioni e acquisizioni, che coinvolgono realtà a loro volta dislocate spesso su più sedi e siti. Ecco perché soprattutto nel manufacturing, le infrastrutture di rete devono essere scalabili e dinamiche, facili da gestire e aggiornare. Le WAN tradizionali, in questo senso, spesso evidenziano i propri limiti proprio nel momento in cui è necessario ampliare ulteriormente il perimetro dell'azienda. Ed è in queste occasioni, invece, che le SD-WAN si dimostrano la scelta ideale. Le SD-WAN permettono di gestire remotamente, da un'unica console, la rete aziendale estesa, integrando velocemente nuovi stabilimenti e hub logistici che hanno la necessità di accedere costantemente alle risorse aziendali, migliorando sensibilmente le performance della rete e garantendo resilienza e continuità operativa alla fabbrica connessa.

 

I 10 benefici delle SD-WAN per lo smart manufacturing

Con l'aumento delle Big Data Analytics, delle applicazioni di cloud manufacturing e IoT manufacturing, le SD-WAN si stanno rapidamente rivelando essenziali per sostenere in modo efficace ed economico i nuovi scenari produttivi. Alle realtà che hanno intrapreso un percorso di smart manufacturing, le reti WAN definite dal software offrono una serie di vantaggi indiscutibili. Ecco un decalogo che riassume i principali.

1. Riduzione dei costi di networking
Le SD-WAN non solo ottimizzano il consumo della banda, ma permettono di ampliare la rete geografica senza dover investire in hardware aggiuntivo. Se si opta per un servizio completamente gestito (SD-WAN As A Service), inoltre, sarà possibile liberare risorse IT interne, che potranno essere dedicate ad altre attività più strategiche. 

2. Resilienza
Una SD-WAN riduce sensibilmente i tempi di inattività della rete. La tecnologia SD-WAN è in grado di rilevare le interruzioni di connessione in tempo reale e passare automaticamente a percorsi alternativi per mitigare il rischio di downtime non programmati. Si parla, per queste reti, di resilienza by design, in quanto le SD-WAN sono nativamente progettate per garantire il massimo della resilienza.

3. Flessibilità
Le SD-WAN sono reti ottimizzate per la connettività IoT: una SD-WAN può gestire facilmente migliaia di endpoint e gestire in modo dinamico le priorità di traffico, a garanzia della massima flessibilità infrastrutturale per le fabbriche intelligenti.

4. Scalabilità
Capita che le aziende manifatturiere debbano aggiungere nuove location e facility alla propria rete globale nel giro di qualche giorno. Questo sarebbe impensabile con una rete MPLS tradizionale. Con l'SD-WAN, invece, è possibile scalare rapidamente la rete geografica collegando da remoto filiali e siti produttivi. E, cosa ancora più importante, è possibile farlo senza interferire sulla configurazione corrente del network, quindi garantendo la massima stabilità della rete stessa.

5. Semplicità
La rete geografica software defined elimina la necessità di dover duplicare dispositivi come firewall, router e ottimizzatori WAN sui diversi siti produttivi. Il personale IT potrà gestire remotamente, da una console centralizzata, tutte le esigenze indirizzando il traffico dati in modo dinamico, sulla base delle esigenze e delle policy stabilite, riducendo al minimo i tempi di inattività e massimizzando le prestazioni delle applicazioni di smart manufacturing.

6. Elaborazione dati in locale
Le SD-WAN permettono al reparto IT di impostare policy e priorità di traffico, garantendo sempre una trasmissione efficiente dei dati. Grazie all'Edge Computing e al Fog Computing è possibile fare un ulteriore passo avanti e assicurare che il traffico dati locale rimanga tale, per eseguire quelle funzionalità di analisi in tempo reale essenziali per abilitare gli scenari di smart manufacturing.

7. Provisioning facilitato
Grazie al modello di provisioning centralizzato basato su template, che automatizza buona parte del lavoro, è possibile ridurre sensibilmente i tempi di provisioning e i costi associati alla connessione e all'operatività di nuovi siti produttivi e magazzini.

8. Prestazioni ottimizzate per le applicazioni
L'SD-WAN permette di monitorare in modo puntuale le prestazioni del network rispetto ai diversi applicativi e dati. In questo modo è possibile garantire sempre una porzione di banda dedicata alle applicazioni critiche, che richiedono bassa latenza. Per quelle che hanno vincoli di latenza meno stringenti sarà possibile utilizzare una connettività meno performante ma anche meno costosa.

9. Gestione centralizzata del network
La gestione centralizzata riduce le spese operative della rete geografica. Pertanto, saranno necessarie meno risorse localizzate, meno personale IT focalizzato sulla piattaforma e si potranno ridurre progressivamente anche i costi legati al consumo di banda trasmissiva. Una gestione centralizzata significa anche minori ticket di supporto per il team IT, perché le emergenze di rete vengono rilevate prima ancora che gli utenti finali sperimentino ritardi e problemi.

10. Funzioni di sicurezza avanzate
L'SD-WAN offre funzionalità di sicurezza avanzate per tutti i siti e le smart factory creando un perimetro virtuale a protezione di tutta l0azienda estesa. Queste maggiori capacità di sicurezza si rendono necessarie per contrastare le ondate di attacchi dannosi condotti attraverso sensori e oggetti connessi in ottica Internet of Things, che si diffondono in modo massivo tra le reti di produzione. La SD-WAN assicura che tutto il traffico sia crittografato quando lascia un sito, per proteggerlo al meglio da accessi non autorizzati. 

 

2 settembre 2020