Garantire la sicurezza delle infrastrutture significa garantire prima di tutto un'attività
di monitoraggio accurata
a supporto di tutte le attività di manutenzione.
Per essere funzionali ed efficaci gli interventi, per quanto possibile, vanno pianificati in modalità preventiva per evitare catastrofi e interruzioni problematiche dei servizi
ma anche per ridurrre i costi di gestione. 


Grazie a evoluti sistemi di Structural Health Monitoring basati su sensori IoT di ultima generazione, soluzioni di Big Data Management, analitiche basate sull'uso dell'AI e piattaforme in cloud ggi è possibile presidiare al meglio strade, ponti, gallerie, ferrovie così come gasdotti, dighe, reti idroelettriche ma anche scuole, ospedali
fino a includere tutte le opere storiche del Bel Paese.

In questo white paper trovate tutte le informazioni che vi servono per capire come l'Internet of Things sta rivoluzionando il monitoraggio strutturale.

Nel documento si parla, in particolare, di :

  • La sfida? Il miglioramento delle strutture esistenti
  • Lo sviluppo normativo in merito alla sicurezza delle costruzioni
  • Decreto Morandi: il monitoraggio delle opere pubbliche diventa legge
  • Manutenzione: ieri, oggi e, soprattutto, domani
  • Le funzionalità e i vantaggi di un sistema di Structural Health Monitoring
  • Sistemi di monitoraggio satellitari, aerei, terrestri (o ibridi)
  • Smart structure di ultima generazione
  • Smart management degli edifici storici e dei musei
  • Fondi per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese

 

Buona lettura!

Inserisci la tua mail per ricevere il withepaper

 

12 febbraio 2020