Velocità, efficienza, risparmio e soprattutto sicurezza nella conservazione e nella gestione dei referti clinici. Ecco quel che è riuscita a ottenere l'Azienda Sanitaria Locale (Asl) TO5 grazie alla nuova piattaforma cloud sviluppata a quattro mani dalla service company Fastweb e da Quality and Safety, società specializzata nell'archiviazione elettronica dei documenti in ambito sanitario.

Dopo alcuni mesi di sperimentazione, gli ospedali di Chieri e Moncalieri, entrambi in provincia di Torino, hanno avviato un sistema innovativo per l'archiviazione e la conservazione in digitale dei referti clinici dei laboratori di analisi, che si interfaccia direttamente con i sistemi informatici utilizzati all'interno dei due ospedali. Grazie alla tecnologia cloud computing, tutti i referti medici, autenticati tramite l'apposizione della firma digitale e della marca temporale, saranno conservati in digitale all'interno dei server di Fastweb, che garantiscono i massimi livelli di protezione dei dati clinici.

La nuova piattaforma gestirà e conserverà in media 1,2 milioni di documenti digitali all'anno e utilizza l'infrastruttura in fibra ottica di ultima generazione di Fastweb, con una velocità fino a 200 Megabit al secondo.

Questo significa che la consultazione dei file da parte del personale autorizzato al loro trattamento avverrà in maniera dematerializzata, in modo sicuro, in tempo reale e soprattutto con una user experience fluida, nonostante la rete di sicurezza predisposta intorno ai dati sensibili dei pazienti

"L'implementazione e la modernizzazione del sistema informatico rappresenta uno degli obiettivi per assicurare ai cittadini un migliore e più efficace servizio – ha affermato Massimo Uberti Direttore generale dell'Asl TO5 -. Grazie alle nuove modalità di archiviazione e di certificazione l'Asl TO5 dispone così di un database sempre aggiornato e completo di documenti aventi valore legale, così come previsto dalle disposizioni di legge".

6 maggio 2016