L'attuale mercato del lavoro richiede che le persone, sia che stiano cercando un lavoro sia che ne abbiano uno, aggiornino continuamente le proprie skill professionali e personali. Spinti anche dalla "iperspecificità" di alcune posizioni lavorative, si è portati al cosiddetto lifelong learning, ossia all'apprendimento e all'aggiornamento continuo in qualunque fase della vita professionale (e non). Come emerge anche dal report Global Talent Trends 2019, sono sempre di più i lavoratori in età avanzata che guardano al mondo della formazione per aggiornare le loro capacità professionali o apprenderne di nuove.

Per conciliare esigenze lavorative e quelle formative, sempre più persone vanno alla ricerca di piattaforme di e-learning che possano aiutarli ad approfondire argomenti utili alla crescita professionale. La scelta dell'apprendimento e della formazione a distanza è favorita anche dagli sviluppi tecnologici che consentono di accedere a corsi di questo genere da dispositivi di varia natura. Come vedremo poco più avanti, l'apprendimento a distanza è accessibile non solo da piattaforme web, ma anche da smartphone e tablet grazie all'utilizzo di applicazioni realizzate ad hoc.

Studiare con il tablet

Che cos'è l'e-learning

Partiamo però dall'inizio e vediamo, nello specifico, a cosa ci riferiamo quando si parla di e-learning. Traducibile in italiano con la locuzione "apprendimento a distanza" o "apprendimento online", con il termine e-learning si identificano tutte quelle tecnologie – software e hardware – che consentono a una persona di accedere a risorse e servizi legati al mondo della didattica e dello studio. Si può trattare di corsi utili all'aggiornamento professionale, oppure corsi universitari che permettono anche a studenti fuori sede di seguire le lezioni e conseguire la laurea senza doversi spostare da casa.

L'e-learning, dunque, si caratterizza come una modalità di insegnamento estremamente versatile e innovativa, che mette a disposizione di utenti di qualunque età e di qualunque parte del mondo risorse altrimenti difficilmente reperibili e accessibili.

Vantaggi dell'e-learning

Già da questa breve descrizione è possibile ricavare informazioni su quali sono i vantaggi di seguire corsi di formazione o di studio su piattaforme di e-learning. Il principale è la versatilità delle piattaforme e-learning: ognuno può decidere quali corsi seguire e, soprattutto, quando e come farlo. Un lavoratore, ad esempio, potrà scegliere di seguire le lezioni di un corso di aggiornamento professionale nei ritagli di tempo, magari quando si sposta da casa in ufficio e viceversa. Uno studente, invece, può concentrare le lezioni al mattino o al pomeriggio, così da avere tempo da dedicare ad altre attività (un lavoro part time o allo sport, ad esempio).

Le piattaforme di e-learning, inoltre, mettono a disposizione anche piani di studio personalizzati, con tutor pronti a rispondere a ogni nostro dubbio e seguire i nostri progressi. Insomma, l'e-learning non fa affatto rima con "solitudine d'apprendimento": grazie ai tutor, infatti, si potrà ricevere supporto quando se ne ha bisogno e non nei momenti scelti dal docente (nei giorni di ricevimento, ad esempio). E se qualcosa non dovesse andare, si può sempre chiedere una "consulenza personalizzata", grazie alla quale superare il problema e proseguire con gli studi senza troppi grattacapi.

Studiare a distanza

L'elearning, inoltre, consentirà di accedere a informazioni sempre aggiornate e sempre attualizzate: i docenti, infatti, aggiungeranno nuove lezioni ogni volta che ce ne sarà bisogno. In questo modo gli studenti potranno aggiornare il proprio bagaglio di conoscenze non appena avranno modo e tempo di seguire le nuove lezioni.

Cosa serve per l'e-learning

Altro grande vantaggio dell'e-learning è la sua semplicità. Per poter prendere parte a corsi di aggiornamento o corsi di studio in modalità telematica non servono chissà quali strumenti. Basta un PC o uno smartphone e una connessione a Internet sufficientemente veloce da supportare lo streaming di contenuti multimediali. Per seguire una lezione, ad esempio, basterà una connessione ADSL 2+ o una rete 4G con un piano dati di 20 o 30 gigabyte.

Per accedere alla piattaforma, invece, sarà necessario un browser o un'app da scaricare dall'App Store (per iPhone) o dal Play Store (per dispositivi Android). A questo punto non si dovrà far altro che accedere con le proprie credenziali (o creare un profilo, nel caso non se ne abbia uno), scegliere il corso da seguire e mettersi comodi.