La didattica a distanza è ormai uno degli asset fondamentali per la scuola, ma per realizzarla in modo efficace è necessario ridurre il divario esistente nelle competenze digitali e supportare gli insegnanti nella rielaborazione della propria metodologia didattica. La formazione degli insegnanti è pertanto prioritaria, ma come orientarsi fra le diverse proposte? Per rispondere a questa esigenza Fastweb, in partnership con la Regione Sicilia, ha realizzato un corso di formazione online, semplice e concreto, per gli insegnanti.

Il corso Didattica a distanza: video tutorial per orientarsi fra app e piattaforma, disponibile gratuitamente sul sito Fastweb Digital Academy per i docenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado di tutta Italia, si propone di fornire un efficace strumento di aggiornamento, approfondimento e di affiancamento degli insegnanti nelle attività di didattica digitale.

Ogni video lezione, tenuta dal giornalista e formatore digitale Gianluigi Bonanomi, ha una durata di circa 8 minuti.

Nella prima lezione vengono presentate ed esaminate alcune tra le piattaforme più utilizzate per realizzare video lezioni, mentre nella seconda lezione alcune tra le piattaforme più utilizzate per la gestione dalla didattica. Nella terza, vengono esaminati Facebook Gruppi e Whatsapp Gruppi per l'interazione tra le community della scuola, mentre il quarto tutorial è dedicato alle soluzioni in grado di rendere più interattiva l'esperienza di apprendimento. Il quinto ed ultimo video conclude il percorso formativo spiegando alcune delle principali tecniche per rendere più accattivanti e coinvolgenti le presentazioni digitali.

Per ogni video tutorial è disponibile il relativo manuale di approfondimento ed è possibile interrompere la visione della lezione e rivedere il contenuto o i contenuti precedenti in qualsiasi momento. Al termine del corso un test certificherà la partecipazione e il livello di competenze digitali acquisite. Al superamento del test verrà inoltre rilasciato un open badge, applicabile anche al proprio profilo Linkedin.