Durante la pandemia e in queste prime fasi di nuova normalità, l'impiego del multicloud nelle aziende ha registrato una considerevole impennata, in quanto opzione strategica in grado di garantire la continuità operativa anche con il lavoro da remoto.

Secondo IDC, nonostante molti Paesi stiano pianificando un ritorno agli uffici fisici, il 60% dei leader IT sta continuando ad aumentare l'utilizzo complessivo del cloud e il 91% sta cambiando la propria strategia cloud in relazione all'attuale clima economico.

Ma se, da un lato, il cloud ha un ruolo fondamentale per tenere in piedi il business, dall'altro pone diverse sfide sul fronte della governance. Il multicloud, infatti, è un'architettura dispersiva e risulta difficile capire chi debba presidiarne la sicurezza: emergono spesso vulnerabilità, punti ciechi nelle policy o criteri di configurazione sbagliati. In questo scenario, quindi, capire in fretta come garantire il massimo livello di sicurezza IT deve essere una priorità per ogni organizzazione.

In questo white paper, trovate una serie di riflessioni, spunti e consigli fondamentali per implementare un approccio alla security efficace nel multicloud. Il documento approfondisce in particolare questi temi:

? Quali sono i vantaggi del cloud come abilitatore del business

? Come scegliere il fornitore più adatto alle proprie esigenze

? Quali sono maggiori rischi per la sicurezza e le best practice per mitigarli

? Cos'è e a cosa serve il Cloud Access Security Broker

Buona lettura!

Inserisci la tua mail per ricevere il withepaper

 

17 settembre 2020