Il 22 aprile si celebra l’Earth Day, ossia la Giornata Mondiale della Terra. In quest’occasione si invita tutta la popolazione mondiale a riconoscere e festeggiare la vita e le bellezze della Terra.

Oltre a questo, uno degli scopi è sensibilizzare gli individui e i governi e spingerli ad effettuare azioni concrete per preservare la biodiversità e gli equilibri ecologici che sono sempre più spesso minacciati dalle azioni umane.

La prima Giornata della Terra fu il 21 marzo 1970, quando trentasei leader mondiali firmarono un elenco di principi e impegni che avrebbero preso per curare il Pianeta.

Appena un mese dopo questo evento il senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson istituì ufficialmente l'Earth Day, che sarebbe caduto il 22 aprile di ogni anno.

Da dove iniziare per salvare il pianeta

giornata della terra 2022

Anche se la Giornata Mondiale della Terra è nata come un accordo tra Stati, le più grandi rivoluzioni non possono iniziare senza un’importante spinta dal basso.

Ogni singolo individuo può aiutare a migliorare e salvare il pianeta partendo da piccole azioni quotidiane che possono sembrare superficiali, ma che invece hanno un grande impatto, se compiute dalla maggior parte della popolazione.

Chi ne ha la possibilità potrebbe diventare un prosumer, ossia sia un produttore che un consumatore della propria energia rinnovabile, dando vita ad un nuovo modello energetico sostenibile

Fare bene la raccolta differenziata è fondamentale per il riciclo dei rifiuti. Inoltre, si consiglia di seguire la regola delle 3 R: riusa, riduci, ricicla.

Optare per una mobilità o un fornitore di energia più sostenibile oppure fare una spesa intelligente evita gli sprechi e l’eccessivo utilizzo di carburante.

Per quanto riguarda le azioni che i governi si sono prefissati, c’è la volontà di dare maggiore spazio alle energie rinnovabili e incentivare i cittadini a scegliere alternative sostenibili, dalla bicicletta ai mezzi pubblici.

Il pianeta ha bisogno di provvedimenti severi per evitare un peggioramento del cambiamento climatico. Infine, incentivare il dibattito attraverso il coinvolgimento delle comunità locali e creare un’economia circolare dove i principi di riutilizzo e riciclo siano utilizzati a tutto tondo.

Anche le aziende per il Pianeta: da Nespresso a Lampoo

Anche le aziende si sono rese conto dell’importanza di attuare azioni concrete per il Pianeta. Tra le tante partnership nate per questa giornata, Nespresso ha deciso di affidarsi a Treedom, il primo sito che permette di piantare alberi in tutto il mondo.

Per l’Earth Day 2022 Nespresso e Treedom stanno piantando 10.000 piante di caffè in Guatemala, Kenya e Colombia. Anche i clienti fanno parte del progetto.

Per ogni acquisto, Nespresso regalerà un astuccio di caffè Colombia e un QR Code per visualizzare la foresta, costruita anche con il loro contributo.

Anche il settore moda si è affidato a Treedom. GUESS Eco si è impegnato a piantare 5000 alberi, numero destinato a crescere grazie alla sua campagna.

Lampoo invece, e-commerce di usato di lusso, ha lanciato la green week responsabile. Dal 18 al 24 aprile, per ogni acquisto, sarà piantato un albero che verrà donato al cliente.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb