Con l’arrivo dei nuovi gruppi di Whatsapp, che hanno portato il limite massimo di membri da 512 a 1024 persone, l'app di instant messaging di Meta ha deciso di correre ai ripari per evitare le lamentele di coloro si ritrovano a far parte di gruppi molto grandi e che devono fare i conti con tempeste di notifiche.

Per questo, nella nuova beta dell’applicazione è stato incluso un sistema che disattiva in automatico le notifiche dai gruppi più numerosi (con oltre 256 partecipanti), indipendentemente dall’essere un partecipante attivo o meno. Ovviamente agli utenti verrà anche data la possibilità di abilitare le notifiche manualmente, attraverso il pannello delle impostazioni.

Una automatismo per ridurre le notifiche

La novità è stata osservata nell'ultima build del client ufficiale per Android versione 2.22.24.15 e a quanto pare, WhatsApp l'ha resa disponibile a un sottoinsieme ristretto di account, a testimonianza della volontà di condurre qualche A/B test

In concreto, se l'utente entra in un gruppo con più di 256 partecipanti, le notifiche sono disattivate automaticamente dal client. Un piccolo popup in basso notifica l'utente del fatto, con possibilità di annullare (riattivando quindi le notifiche) o confermare.

Una modifica importante, attraverso cui Whatsapp vuole evitare il sovraccarico di notifiche nei gruppi più grandi 

Ricordiamo comunque che è disponibile un’opzione ad hoc che evita l’aggiunta involontaria ai gruppi Whatsapp, da parte delle persone che non sono presenti nella nostra lista contatti. Se la si attiva si riceverà un invito non appena qualcuno tenta di inserirci in un gruppo.

WhatsApp sempre al lavoro su nuove feature

WhatsApp non smette mai di migliorarsi, perseguendo l’obiettivo di offrire agli utenti strumenti sempre più efficaci per comunicare con chi è distante. I gruppi sono tra le funzionalità più apprezzate dell’applicazione, e per questo si cercano sempre nuovi modi per aumentare le possibilità di utilizzo. WhatsApp aveva iniziato a testare questa piccola (ma utile, in ottica benessere digitale) funzionalità già qualche settimana fa.

L’automatismo era stato avvistato rovistando nel codice sorgente di build precedenti ma non era effettivamente funzionante

Naturalmente non è dato sapere quando arriverà nel canale stabilmente, e il fatto che è stata avvistata su Android non significa che sarà un'esclusiva per questa piattaforma. Anzi, non c'è ragione di dubitare che arriverà anche su iOS e web desktop.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb