Lanciare una versione della piattaforma in abbonamento era una vera e propria sfida, ma Telegram Premium sembra aver superato la prova. A circa sei mesi dal suo esordio gli utenti che ne hanno usufruito sembrano esserne entusiasti e pronti a rinnovare ancora a lungo la loro scelta di sottoscrivere un piano a pagamento.

I risultati raggiunti da Telegram Premium in poco tempo possono considerarsi più che soddisfacenti. La società, che ha tentato una strada che per anni era stata evitata sulla piattaforma, ha tirato le somme e ha rilasciato le prime dichiarazioni.

Telegram Premium, la soddisfazione di Pavel Durov

Quando Telegram Premium è stato lanciato sul mercato i risultati positivi non erano scontati. La piattaforma è sempre stata completamente gratuita, offrendo numerose possibilità e funzionalità a tutti gli utenti.

A qualche mese dalla sua creazione, Telegram Premium ha raggiunto ben un milione di utenti e gli abbonati sembrano destinati ad aumentare velocemente nelle prossime settimane. Durov si è detto estremamente soddisfatto, ammettendo che i numeri eccezionali che sono stati ottenuti hanno superato di gran lunga le aspettative della società.

Ricavi elevati anche per gli annunci, nonostante Telegram abbia deciso di tutelare soprattutto la privacy non consentendo la profilazione con l’utilizzo dei dati personali. Questa scelta non consente la pubblicazione di inserzioni estremamente personalizzate, ma solo quelle generiche. Ma ciò non sembra essere stato un limite. 

Pavel Durov è molto ottimista e prevede un’ulteriore crescita finanziaria che porterà verso la sostenibilità finanziaria. Attraverso la monetizzazione non sarà difficile pagare server, gli stipendi dei lavoratori e favorire lo sviluppo di nuove funzionalità e aggiornamenti.

Telegram Premium, come funziona e quali vantaggi garantisce

La versione Premium di Telegram si ottiene sottoscrivendo un abbonamento al costo di 5,99€ al mese, che garantisce numerosi vantaggi per gli utenti e rende ancora più funzionale ed efficiente l’applicazione. Se il piano gratuito prevede un caricamento massimo di 2 GB per file, in quello a pagamento la soglia viene portata a 4 GB.

Vengono raddoppiati anche altri limiti: si possono seguire fino a 1000 canali, aggiungere un account, inserire biografie più lunghe, selezionare fino a 400 GIF preferite e tanto altro ancora. Si possono ottenere trascrizioni testuali dei messaggi audio e video, accedere a sticker riservati, mostrare un badge speciale accanto al proprio nome e avere foto profilo animate.

Tutti gli abbonati a Telegram Premium non visualizzano le inserzioni pubblicitarie in nessun caso e in nessun mercato, anche in quei Paesi in cui vengono consentite le pubblicità nei canali di grandi dimensioni.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb