Attraverso i prodotti Meta, come Facebook e Instagram, i creator hanno potuto dare sfogo alla loro creatività, mettere in luce i loro talenti e creare delle community attive e fedeli che interagiscono sulle piattaforme, pronte ad ascoltare con attenzione ciò che hanno da dire, visualizzare e sostenere i loro contenuti e il loro business.

Ed è proprio a creator che va il pensiero e l’attenzione di Meta, che cerca di mettere a loro disposizione strumenti efficaci per permettergli di creare tutto ciò che la loro immaginazione suggerisce, di restare in contatto con le persone che li seguono, di monetizzare e cogliere opportunità.

Novità Meta per i creator su NFT e abbonamenti Instagram

Arriva anche in Italia e in altri Paesi d’Europa la possibilità di mostrare o condividere su Instagram il proprio portafoglio di NFT (una sorta di certificati per verificare l'autenticità di specifici contenuti digitali come meme, GIF, immagini e altro ancora) e postare i collezionabili digitali che creano o comprano.

Meta inizia a pensare anche a degli abbonamenti con i creator, per facilitare la monetizzazione e la creazione di un rapporto esclusivo con i follower più affezionati. I test partiranno nel Regno Unito, Australia e Canada. Negli Stati Uniti d’America quest’iniziativa è stata un successo e ha permesso a personaggi del web come Skai Jackson e Cole Sprouse di avvicinarsi ulteriormente ai loro fan. 

Facebook Stars, monetizzazione e modalità professionale

Per premiare i creator, il pubblico potrà utilizzare un nuovo sistema di stelle e regali. Sono in corso dei test, su un numero ridotto di utenti, di una novità riguardante la funzione Facebook Stars, che verrà semplificata e abilitata anche su contenuti pubblici dei creator, ad esempio i Reels.

Ci sono nuove possibilità di monetizzazione, che riguardano i contenuti musicali. Si tratta di un sistema di condivisione dei ricavi che offre ai creator e ai proprietari dei diritti musicali una nuova modalità per monetizzare dai video pubblicati sul social network.

Ogni volta che un utente utilizza una musica concessa in licenza per più di 60 secondi in un video può ottenere dei guadagni attraverso annunci in-stream. Una quota delle entrate sarà destinata a chi detiene i diritti musicali.

Facebook, infine, sta lavorando per permettere ai creator di avere una presenza pubblica sulla piattaforma riconosciuta grazie ad una nuova impostazione del profilo: la Modalità Professionale per Profili Facebook. Tutti coloro che la utilizzeranno potranno accedere a set di strumenti per la creazione di contenuti, ad opportunità di monetizzazione, a percorsi di formazione e a sistemi di analisi del pubblico e di ciò che viene prodotto.

Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb