Durante il lancio delle Community di WhatsApp avvenuto alcune settimane fa, Mark Zuckerberg aveva già accennato che ci sarebbe stata qualche novità che avrebbe riguardato le chiamate vocali di gruppo.

Con un breve messaggio sul proprio canale Twitter, la piattaforma di Meta ha da poco lanciato la tanto attesa funzionalità.

Tutti gli utenti di WhatsApp potranno adesso effettuare chiamate vocali di gruppo inserendo fino ad un massimo di 32 partecipanti.

L’app di messaggistica ha quadruplicato il numero di utenti che possono partecipare alle telefonate. Fino a ieri, infatti, il numero massimo di persone che potevano partecipare ad una chiamata vocale era otto, mentre nel 2020 erano soltanto quattro.

Tutti coloro che avevano la necessità di inserire più persone dovevano necessariamente utilizzare la stanza di Messenger, uscendo da WhatsApp e utilizzando l’altra applicazione di messaggistica di Meta.

L’annuncio di WhatsApp su Twitter

WhatsApp ha annunciato la novità dal suo account ufficiale sulla piattaforma di Twitter. Nel cinguettio l’app di messaggistica più utilizzata al mondo ha spiegato che gli utenti potranno ora condividere le belle notizie con amici e parenti e sentire la gioia di tutti racchiusa in una semplice telefonata.

La funzionalità è in fase di rollout per gli smartphone Android e iOS, mentre non è ancora chiaro se sarà disponibile anche su desktop. 

WhatsApp non si è fermata e pochi giorni dopo ha rilanciato le anticipazioni di nuove funzioni. In un altro tweet ha ricordato di aver introdotto le chat di gruppo nel 2011 e di non essersi mai fermata per migliorare questa funzione, lasciando presagire l’arrivo di nuove funzioni.

Annuncia inoltre che nelle prossime settimane gli utenti potranno anche condividere file fino a 2GB e aggiungere più persone ai propri gruppi, così da continuare a creare e nutrire connessioni private e di valore.

Chiamate vocali e altre funzioni: la risposta di Telegram a WhatsApp

WhatsApp è l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, con ben 2 miliardi di utenti attivi. Nonostante l’alto numero di utenti, WhatsApp non offre ancora tutte le funzionalità che invece hanno già all’attivo i suoi competitor, tra cui Telegram.

Con circa 500 milioni di utenti, Telegram offre ai suoi utenti un maggior numero di funzioni avanzate rispetto a quelle disponibili con WhatsApp.

Dopo essere stata chiamata in causa da un utente che ha risposto al tweet pubblicato dall’app di messaggistica di Meta, Telegram ha replicato cinguettando che nelle videochat della sua applicazione possono partecipare ben 7.944.564.344 amici e parenti, oltre a tutti i bambini che sono nati mentre il suo team stava scrivendo questo tweet.

Una risposta ironica a cui è seguito anche un divertente meme su Twitter, che ricorda a tutti come l’app russa possa riuscire in 10 minuti a fare quello che i suoi competitor riescono a concludere dopo intere nottate di lavoro.

Per saperne di più: Guida a WhatsApp: come usare e installare WhatsApp

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb