I social media sono diventati parte integrante della vita quotidiana della maggior parte delle persone. Vengono utilizzati come fonte di intrattenimento, per restare aggiornati sulle notizie provenienti da ogni parte del mondo, per formarsi e per informarsi.

Le piattaforme presente sul web sono numerose e soddisfano le esigenze di ogni tipo di utente. I più giovani, sempre alla ricerca di nuovi modi per comunicare con i propri coetanei, sta dimostrando di apprezzare in particolar modo i contenuti video, gli audio e le trasmissioni live. 

La Generazione Z ama, in particolar modo, i contenuti video, gli audio e le live. In Discord ha trovato la piattaforma ideale per poter utilizzare questi elementi per interagire con gli altri utenti e parlare dei propri hobby, delle proprie capacità, condividere le informazioni in proprio possesso e prendere parte a lezioni a distanza.

Non solo gamer, che sono la fetta più grande di pubblico presente su Discord, ma anche appassionati di cucina, di modellismo, studenti e insegnanti hanno capito come sfruttare le potenzialità di questo social media e produrre contenuti. Il numero di utenti cresce costantemente e le aziende hanno iniziato a focalizzare sulla piattaforma la propria attenzione.

Per tutte le realtà commerciali che vogliono investire in strategie di digital marketing e social media marketing per raggiungere un pubblico giovane, estremamente attivo e pronto ad ascoltare, Discord dimostra di essere il canale giusto ideale da presidiare e su cui produrre contenuti di valore.

  • 0. Discord: che cos’è

    Discord

    Shutterstock

    Discord è una piattaforma di VoIP che rende possibile effettuare conversazioni sfruttando la forza della rete Internet, senza dover sostenere costi aggiuntivi. È un’applicazione nata negli Stati Uniti d’America e progettata principalmente per gli appassionati di videogiochi

    Creata da Jason Citron and Stan Vishnevskiy e lanciata sul mercato il 13 maggio del 2015 per risolvere i problemi di comunicazione tra i gamer durante le sessioni di gioco, ha immediatamente attirato l’attenzione di una vasta tipologia di utenti, che ha iniziato ad utilizzarla per raggiungere diversi obiettivi al posto di piattaforme come Skype e Twitch

    L’obiettivo di Citron e Vishnevskiy era quello di creare uno strumento che permettesse di avviare delle chat che non influenzassero negativamente le prestazioni durante le partite ai videogiochi. È diventata immediatamente popolare tra i giocatori di eSports e di LAN party.

    Su Discord si possono effettuare chiamate vocali, videochiamate, usare le chat, inviare messaggi di testo, immagini, video, GIF e file e avviare delle dirette streaming.

    In breve tempo, Discord ha subito una rapida diffusione, tanto da attirare l’attenzione di molti investitori. Microsoft, nel 2021, ha avviato delle trattative per acquisire la piattaforma offrendo fino a 10 miliardi di dollari. Tuttavia, Citron sembra essere determinato a mantenerne il controllo e a far restare la sua società indipendente.

    È un software che può essere utilizzato gratuitamente. Vi si può accedere da desktop, sul sito ufficiale della piattaforma, scaricare un programma sul personal computer o fare il download dell’applicazione appositamente realizzata per dispositivi mobili. 

    Tutte le funzionalità di base sono gratuite, ma per accedere a quelle aggiuntive bisogna iscriversi a Discord Nitro o a Discord Nitro Classic a seconda delle proprie esigenze e disponibilità. Sottoscrivendo degli abbonamenti, si possono ottenere dei potenziamenti dei server, delle migliorie delle conversazioni e della condivisione di audio e video, sticker da utilizzare, emoji, tag e avatar animati personalizzati.

  • 1. Discord: tutte le funzionalità

    Discord

    Shutterstock

    Discord è un programma leggero, che evita il rallentamento dei dispositivi su cui è utilizzato. È compatibile con Windows, macOS, Android, iOS, iPadOS, Linux. Funziona su Pc, Mac, Xbox e a partire dal 2022, grazie ad un accordo con Sony anche su PlayStation.

    È basato sui server, ossia dei gruppi in cui le persone si riuniscono per poter parlare di argomenti e temi che ritengono interessanti o per scambiarsi informazioni sulle passioni che hanno in comune. Sono dei luoghi virtuali di confronto, che possono essere aperti a tutti o privati, a cui si accede solo tramite invito.

    All’interno dei server vi sono dei canali di testo che permettono agli utenti di avviare delle chat e di scambiarsi messaggi in qualsiasi momento. Ve ne possono essere presenti più di uno, in base agli argomenti che si vogliono trattare. Ciò consente di tracciare e di ritrovare, in qualsiasi momento, tutte le conversazioni portate avanti nel tempo.

    Oltre ai canali testuali, vi sono i canali vocali in cui si comunica con la community attraverso audio e video. Chiunque accede può pubblicare dei contenuti senza bisogno che vi sia una controparte ad ascoltare nello stesso momento. 

    Nei canali vocali è consentita la condivisione dello schermo e lo streaming live. Sono tra le funzionalità più apprezzate non solo dai gamer, che possono mostrare visivamente le loro sessioni di gioco, l’utilizzo di trucchi o soluzioni, ma anche da coloro che utilizzano Discord a scopi formativi o per le lezioni a distanza.

    Le conversazioni che avvengono all’interno dei canali vocali e testuali sono pubbliche: chiunque vi abbia acceso può visualizzare quanto scritto o detto. In alternativa, si possono utilizzare le chat private che consentono ai singoli utenti scambi di messaggi riservati.

    I server hanno un buon livello di moderazione. Chi li crea può controllare ogni aspetto e consentire solo le conversazioni che più ritiene opportune e sicure per i membri che ne fanno parte. Nelle community, il proprietario del gruppo può farsi aiutare da altri utenti assegnando dei ruoli. 

    Discord può essere utilizzato anche da personaggi famosi, aziende o brand. I Server appartenenti a realtà note sono riconoscibili poiché vengono verificati e presentano un badge verde che ne attesta l’autenticità e l’originalità.

    La piattaforma premia gli utenti e i creator più attivi e che riescono a creare delle community di successo. I server più apprezzati e in cui sono presenti un gran numero di conversazioni presentano un badge blu ed entrano a far parte del programma Discord Partner.

  • 2. Discord, perché usarlo nella propria strategia di marketing: i vantaggi

    persona che usa Discord su smartphone

    Shutterstock

    Gli strumenti che Discord mette a disposizione degli utenti per comunicare sono numerosi e anche le aziende ne stanno comprendendo le potenzialità. Sono sempre di più le organizzazioni che decidono di utilizzare il social media come canale di comunicazione per avvicinare un pubblico molto giovane.

    I vantaggi di utilizzo di Discord sono diversi. Il programma permette di accedere a numerose funzionalità e trattare diversi argomenti gratuitamente. Organizzando al meglio i canali vocali e testuali, creandone più di uno a seconda del tema trattato, si possono trasmettere messaggi diversi e sempre coerenti.

    Attraverso l’assegnazione dei ruoli, sono tante le persone e gli esperti che possono occuparsi dei singoli canali creati. Discord, oltre a facilitare le conversazioni verso l’esterno con potenziali clienti e stakeholder, può semplificare quella all’interno dell’azienda. 

    Creando degli appositi server, è possibile inviare messaggi ai dipendenti in modo da informarli in tempo reale di ciò che accade sul posto di lavoro e degli obiettivi da raggiungere. La collaborazione tra i vari membri dello staff, in questo modo, sarà avvantaggiata.

    Discord può essere utilizzato sui dispositivi mobili e sui personal computer: i collaboratori possono ricevere in qualsiasi momento messaggi, notifiche e visualizzare le menzioni e le reazioni all’interno della piattaforma.

    Il software può essere utilizzato per creare dei canali di vendita esclusivi e instaurare un rapporto speciale con tutti i clienti o quelli che più hanno dimostrato di essere fedeli e affezionati al brand. Si possono veicolare offerte speciali, buoni sconto e coupon, incentivando i consumatori ad effettuare nuovi acquisti.

    Si possono realizzare degli efficaci canali di consulenza e supporto alla clientela, che possono essere utilizzati dopo l’acquisto di prodotti e servizi per ricevere rapido aiuto in caso di problemi tecnici. Discord può rivelarsi un ottimo alleato per restare al fianco del cliente anche dopo la vendita, permettendo un’esperienza positiva e fidelizzandolo.

    Su Discord, grazie alla possibilità di avviare dei video in diretta, si possono creare degli eventi speciali a cui possono accedere persone provenienti da ogni parte del mondo, senza limiti numerici o di spazio. È un modo per coinvolgere i propri clienti.

    Grazie alla piattaforma, le aziende possono comunicare con delle nicchie di consumatori. Si tratta di piccole fette di pubblico che hanno delle caratteristiche specifiche, dei bisogni e degli interessi in comune. Sono tendenzialmente molto attive e potenzialmente interessate ad ascoltare offerte e proposte commerciali e a visualizzare contenuti di valore.

    Discord può rivelarsi utile anche per studiare le community e i propri clienti. Analizzando le loro interazioni e conversazioni se ne possono comprendere le necessità, le passioni, i gusti, le abitudini e i comportamenti di acquisto. Ciò permette di offrire soluzioni sempre più personalizzate, di comunicare in maniera efficace e di strutturare campagne pubblicitarie mirate.

  • 3. Come creare una strategia di Marketing su Discord

    persona che gestisce il marketing su Discord

    Shutterstock

    Discord può diventare un ottimo canale di comunicazione per le aziende e uno strumento per ottenere benefici e raggiungere obiettivi di business. Non è sufficiente accedervi ed interagire con gli altri utenti, ma, proprio come avviene con gli altri social network, occorre elaborare delle strategie mirate e portarle avanti con professionalità e costanza.

    Discord non è solo un’applicazione di VoIP e messaggistica, ma un vero e proprio social media in cui le interazioni tra gli utenti e con la community, per essere profittevoli, devono essere gestite da esperti e incentivate.

    Il primo passo per strutturare una strategia efficace è stabilire con precisione gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Questi devono essere SMART, ossia specifici, misurabili, rilevanti per l’organizzazione, realistici e scadenzabili. Devono essere stabilite tutte le modalità, le tecniche e i tempi per raggiungerli. 

    È opportuno fissare il budget messo a disposizione dall’azienda per poter sostenere tutti i costi di implementazione della strategia, dei server, la sottoscrizione di eventuali abbonamenti necessari, l'erogazione degli stipendi degli esperti che dovranno gestire i canali, portare avanti le conversazioni con gli utenti, moderare le community, creare dei bot e produrre i contenuti di valore da condividere con l’audience.

    Una volta definiti gli obiettivi da raggiungere, bisogna individuare il pubblico target e chi potrebbe trovare interessanti o utili i prodotti e i servizi offerti dall’azienda. Se ne studiano i modi di comunicare, i bisogni che vogliono risolvere e se ne individuano tutte le caratteristiche ritenute utili, come l’età media, il grado di istruzione, la posizione geografica, gli interessi e altri elementi.

    L’ideale è costruire delle buyer personas, rappresentazioni dettagliate di acquirenti tipo, in base alle quali costruire tutti i contenuti che verranno diffusi attraverso i canali di comunicazione.

    Lo studio del target permette di individuare non solo quale tipologia di contenuti condividere, ma anche il tono di voce da utilizzare e il miglior modo per trasmettere messaggi al pubblico in modo che siano chiari, comprensibili e non fraintendibili.

    Per strutturare una strategia efficace è bene fare un’accurata analisi dei competitor presenti su Discord. Studiando la loro attività e il loro modo di comunicare si potrà comprendere meglio come rivolgersi al proprio target e come differenziarsi.

    Dopo aver definito gli obiettivi e l’audience di riferimento, occorre immediatamente individuare e selezionare tutti i soggetti interessati, i membri che saranno autorizzati ad entrare nella piattaforma, i ruoli che ogni utente dovrà assumere, l’eventuale coinvolgimento di organizzazioni esterne e gli strumenti da utilizzare.

    Per creare contenuti di qualità potrebbe essere necessario coinvolgere esperti e professionisti del settore di riferimento, grafici e videomaker.

    Una volta strutturata tutta la strategia, è il momento di passare all’azione. Il primo passo è quello di creare un server e richiedere, se si hanno tutti i requisiti necessari, il badge che attesta l’autenticità dell’azienda. Generalmente, tutte le più grandi realtà riescono ad averlo, ottenendo una maggior autorevolezza sulla piattaforma.

    A seconda dello scopo per cui è stato creato il server e degli obiettivi che si vogliono raggiungere, vanno realizzati i diversi canali di testo e vocali. Ad esempio, possono essere creati quelli destinati alla risoluzione dei problemi tecnici riscontrati dai clienti dopo l’acquisto di un prodotto o di un servizio, quelli dedicati agli sconti e alle offerte o quelli in cui si offrono consigli d’utilizzo.

    Dopo aver realizzato il server, creato tutti i canali di conversazione, prodotto alcuni contenuti da mostrare i clienti e stabilito i ruoli di tutti gli utenti chiave, è necessario cercare di allargare la platea e condividere il server con dipendenti, fornitori, stakeholder e i clienti che potrebbero avere interesse a ricevere informazioni. Le persone possono essere invitate ad unirsi attraverso altre piattaforme esterne, come Telegram, WhatsApp, i social network (come YouTube, Instagram o TikTok) o via e-mail.

    Un buon modo per permettere ai server di crescere è interagire con gli altri utenti e creator presenti su Discord e creare partnership che permettano di pubblicizzarsi e di farsi conoscere ad un pubblico più ampio.

    Per far sì che le persone siano disposte ad accedere Discord, bisogna realizzare contenuti di valore e incentivarne l’attività. È sempre consigliabile inserire dei messaggi di benvenuto, delle linee guida per l’utilizzo del server, le regole da seguire e gli utenti da contattare in caso di problemi. Sono gli stessi membri della community che, se ben sollecitati, producono nuovo materiale, si scambiano informazioni e novità.

    L’azienda può mettere a disposizione degli utenti dei contenuti da utilizzare o a cui accedere ogni qual volta lo ritenga necessario, inserendoli nella galleria del server. Si possono utilizzare delle emoji personalizzate realizzate dagli utenti che ne hanno il permesso. 

    Discord può essere un ottimo strumento per differenziare la propria strategia di comunicazione da quella dei competitor e per raggiungere la Generazione Z, molto presente sulla piattaforma. I messaggi, il tono di voce e lo stile utilizzato su questo social network devono essere sempre coordinati con quello presente sugli altri canali utilizzati. L’immagine dell’azienda deve essere sempre coerente e riconoscibile in ogni contesto. 

    È bene sviluppare una strategia in cui vi è una gestione sinergica di tutti canali di comunicazione dell'azienda. Su ogni piattaforma utilizzata e presidiata, il cliente deve poter trovare le informazioni di cui ha bisogno, divertirsi e interagire.

    La gestione dei server su Discord, soprattutto quelli di grandi dimensioni che richiedono un forte lavoro di controllo e moderazione, può essere semplificata prevedendo l’utilizzo di bot che automatizzano parte delle attività.

    Ci sono diverse tipologie di bot a cui si può accedere. Quelli più diffusi aiutano i creatori dei server a far rispettare le regole, a controllare i messaggi inviati dagli utenti che fanno parte della community, a individuare i messaggi inviati, dare il benvenuto ad ogni nuovo membro, silenziare o bannare coloro che assumono comportamenti inopportuni e inviare risposte automatiche.

    Si possono utilizzare o acquistare bot già esistenti sul web, facilmente individuabili attraverso i motori di ricerca, o affidarsi ad un programmatore per realizzarne uno fatto su misura che risponda a tutte le esigenze dell’azienda.

    Su Discord non è ancora possibile avviare delle campagne pubblicitarie, poiché la piattaforma non dispone degli strumenti per la realizzazione di annunci come avviene, ad esempio, su Facebook, Instagram, LinkedIn o TikTok. Per attirare l’attenzione dei consumatori, occorrerà realizzare contenuti di qualità e avviare conversazioni interessanti. 

    Grazie alla sottoscrizione dell’abbonamento a Discord Nitro si può accedere ai Server Boosting, potenziamenti che permettono di ottenere dei vantaggi, come una migliore qualità delle immagini, degli audio e dei video trasmessi e la possibilità di personalizzare gli inviti a far parte della community. È un buon modo per differenziarsi da ciò che realizzano altri creator e aziende e attirare l’attenzione del proprio target.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb