Instagram è la piattaforma perfetta per tutti quei brand che puntano ad aumentare le vendite dei propri prodotti. Con più di un miliardo di utenti in tutto il mondo, il social media permette di focalizzare tutta l’attenzione degli utenti sulle immagini, il vero contenuto d’impatto del social network.

Grazie alle sue caratteristiche, Instagram è un’ottima vetrina per aumentare la visibilità dei propri prodotti e migliorare la loro presentazione.

Basti pensare che oltre il 60% degli utenti cerca e scopre nuovi prodotti proprio su Instagram. 

Il social network dedicato a video e foto di proprietà di Meta ha iniziato già da tempo il suo percorso verso la creazione di una piattaforma dedicata alla vendita di prodotti. Nel febbraio 2018 ha infatti lanciato la feature Instagram Shopping, arrivata in Italia solo a marzo 2019.

Grazie a questa nuova funzionalità i brand possono taggare i prodotti nei post pubblicatie nelle storie. In questo modo le aziende possono indirizzare direttamente gli utenti interessati all’articolo che stanno guardando, aumentando il loro interesse e la possibilità che acquistino il capo. Il percorso di acquisto diventa ancora più semplice e breve e la reale possibilità che le vendite del marchio aumentino sono molte.

Vendere prodotti su Instagram: come fare

Persona che utilizza Instagram

Per sfruttare Instagram per fare marketing con la propria azienda bisogna ottenere l’approvazione del proprio profilo Instagram Business. Infatti, solo gli account con un profilo Business possono accedere alla funzionalità di Instagram Shopping. La piattaforma permette di vendere solo articoli fisici che seguano le regole del Contratto per i venditori relativo ai prodotti commerciali e la policy commerciale di Facebook. Dopo essersi assicurati di avere l’accesso a questa feature, bisognerà impostare il proprio catalogoprodotti su Facebook utilizzando Shopify o BigCommerce.

Tutti i prodotti presenti nel catalogo potranno essere taggati nei post e nelle storie di Instagram. Dopo aver creato il catalogo, aggiungere su Facebook la sezione Acquista. A questo punto bisognerà attendere la revisione e l’approvazione di Instagram dell’account shopping che si è appena andato a creare. La procedura potrebbe richiedere alcuni giorni di lavoro, quindi niente panico se non si riceve immediatamente l’approvazione. Quando l’account sarà approvato, si riceverà una notifica direttamente da Instagram.

Ora finalmente si potranno aggiungere ai post i prodotti caricati precedentemente nel catalogo. In ogni post si possono taggare fino a 5 articoli per immagine o fino a 20 se si utilizza il formato carosello. Dopo aver scritto una didascalia inerente i prodotti, selezionare la voce Tagga prodotti, che sarà visibile subito sotto Tagga persone. Da non dimenticare: in ogni post si possono taggare prodotti o persone, non entrambi.

Per cercare il prodotto che si vuole taggare, basterà inserire il nome con cui è stato caricato nel proprio catalogo prodotti, trovare l’articolo corrispondente e selezionarlo per inserire il tag all’interno dell’immagine.

Ora che il post è pronto, si può condividere sul proprio feed. A differenza dei post che non hanno i prodotti dello shopping taggati, questi ultimi avranno una piccola icona shopping nell’angolo in alto a destra.

E se invece di un post si volesse creare una storia? Dal 2018 si possono aggiungere prodotti da acquistare anche direttamente nelle stories.

I profili che hanno ricevuto l’approvazione per il passaggio all’account Instagram Business e hanno impostato la funzione Shopping, possono aggiungere nelle storie uno sticker prodotto.

Quando l’utente fa clic sullo sticker, sarà indirizzato alla pagina dedicata al prodotto. Qui troverà anche altre immagini del prodotto se sono state inserite nel catalogo, dettagli sull’oggetto, articoli simili e un link verso il sito dell’azienda. Qui potrà procedere all’acquisto.

La scheda Shopping accanto ad Esplora

sezione di Instagram Shopping

Instagram ha deciso di inserire anche un canale dedicato allo shopping, accessibile direttamente dall’homepage. In basso, infatti, cliccando sulla quarta icona, quella della busta, si aprirà una schermata simile alla pagina Esplora, ma dove non si troveranno semplici post, ma post creati con la funzionalità shopping. Si può dire che sono i consigli di acquisto di Instagram in base ai propri interessi e ai prodotti che hanno catturato la propria attenzione all’interno del social media.

Come mostrare i propri prodotti su Instagram

Amiche che usano Instagram

Secondo uno studio condotto da Facebook, l’81% degli utenti ha dichiarato che Instagram li aiuta nel scegliere prodotti e servizi da acquistare. Per mostrare al meglio i propri prodotti basta seguire semplici tips, che aiuteranno a rendere il proprio feed coerente e affascinante per i potenziali clienti.

Come prima buona pratica, bisogna acquisire l’abitudine di pubblicare post sui propri prodotti. Non deve essere una pubblicazione una tantum, ma far parte di un piano editoriale ben pianificato e variegato.

Oltre a mostrare il prodotto, è molto interessante far scoprire agli utenti il processo che sta alla base della creazione del proprio prodotto. Portando la community dietro le quinte di quello che potrebbero acquistare è un ottimo modo di fidelizzare il cliente, facendolo entrare nel mondo dell’azienda.

Rendere chiara e riconoscibile la comunicazione del proprio brand è di fondamentale importanza.

Utilizzare un format, anche per la vendita dei prodotti, dove al cliente basta un colpo d’occhio per capire qual è l’azienda che ha creato quell’immagine.

Anche quando si creano le grafiche per i post shopping, è consigliabile fare sempre prima una sessione di brainstorming per capire, per esempio, quali colori tenere in considerazione, le location, lo sfondo da utilizzare se ne servisse uno. In generale, il tono da dare alla comunicazione visiva dell’azienda.

Per saperne di più: Guida al marketing su Instagram

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb