login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Telegram, come pubblicare contenuti in maniera automatica sulla piattaforma

Ascolta l'articolo

Su Telegram è possibile utilizzare i canali per comunicare con un ampio numero di persone: come programmarne i contenuti in automatico con il servizio IFTTT

Telegram Primakov / Shutterstock.com

Telegram è tra le piattaforme di messaggistica istantanea più conosciute e più utilizzate in Italia, insieme a WhatsApp, suo grande competitor. Ciò che l’ha resa famosa è il gran numero di funzioni che mette a disposizione degli utenti e la possibilità di poter comunicare con chi si desidera senza mostrare il proprio numero di telefono, che serve solo durante le fasi di registrazione e di autenticazione. 

Su Telegram è possibile comunicare attraverso i canali, un ottimo modo per inviare messaggi ad un numero di persone più o meno ampio, tutte potenzialmente interessate all’argomento trattato. Per gestire meglio i canali e mantenere costantemente attivo il dialogo, si possono programmare i contenuti e pubblicarli in maniera automatica. Un modo per raggiungere questo obiettivo è affidarsi al servizio IFTTT (If This, Then That), che può essere sfruttato anche su altre piattaforme.

Scopriamo come funziona il servizio IFTTT e quali altri metodi utilizzare per programmare in anticipo e pubblicare in automatico i contenuti su un proprio canale Telegram.

  • 1. Come creare un canale Telegram e come funziona
    Creare canale telegram

    Screenshot Fastweb Plus

    I canali Telegram permettono la comunicazione uno a molti. A poter pubblicare i contenuti, che vengono inoltrati ad un numero potenzialmente illimitato di iscritti, sono solo gli amministratori, e questo è ciò che li differenzia dai Gruppi Telegram.

    Creare un canale è semplicissimo. Fare clic sul pulsante Nuovo messaggio (rappresentato da un quadratino) e, successivamente, su Nuovo canale

    Inserire il nome del canale, una breve descrizione e un’immagine di profilo del canale e fare tap su Avanti. Scegliere se optare per un canale Pubblico o un canale Privato, a cui le persone potranno unirsi solo tramite link d’invito, e se vietare il salvataggio e la copia dei contenuti o permetterne una maggiore diffusione. Premere su Avanti.

    Selezionare i contatti che si vogliono invitare e fare clic su Avanti. Il canale è così stato creato

  • 2. Come programmare i messaggi su un canale Telegram
    Programmare messaggio telegram

    Screenshot Fastweb Plus

    Telegram permette di programmare i propri messaggi, ma solo attraverso l’applicazione per dispositivi mobili. Per farlo occorre accedere all’app e al proprio account Telegram e individuare nella lista delle chat il proprio canale.

    Nella barra di scrittura, realizzare il messaggio. Può essere testuale, contenere degli allegati come immagini, video o sondaggi, delle emoticon e altri elementi. Una volta terminato si può programmare l’invio.

    Tenere premuto il messaggio di invio e fare clic su Programma messaggio. Selezionare la data e l’orario che si desidera e premere su Invia

    I messaggi programmati si possono facilmente ritrovare, modificare o cancellare prima ancora che sia avvenuto l’invio. Per farlo, cliccare sull’icona a forma di orologio che si trova all’interno della barra di digitazione. Si apre, così, la finestra Messaggi programmati.

    Individuare il messaggio su cui si desidera intervenire e selezionare una delle opzioni presenti: Invia ora per anticipare l’inoltro, Riprogramma per modificare la data, Copia, Modifica per cambiare il contenuto o Elimina per cancellare definitivamente il messaggio ed impedirne l’invio. In quest’ultimo caso, confermare le proprie intenzioni premendo su Elimina messaggio programmato

  • 3. Come programmare messaggi su un canale Telegram con IFTTT
    Ifttt

    Sharaf Maksumov / Shutterstock.com

    Il servizio IFTTT, acronimo di If This, Than That (se succede questo, allora fai quello) è un gratuito e permette di connettere e far comunicare tra loro servizi e strumenti differenti per utilizzarli contemporaneamente e in maniera profittevole. Si tratta, quindi, di un’applicazione che automatizza il web e non solo.

    Nel dettaglio, all’accadere di un evento, un trigger, l’applicazione farà accadere un altro evento predisposto dall’utente. Può essere utilizzata in diversi contesti, ad esempio può essere applicata alla domotica, ai social media, alle app di lifestyle o, come nel caso di Telegram, alle piattaforme di messaggistica istantanea.

    Tra le automazioni possibili ci sono la generazione di idee per i post dei social media, la pubblicazione di foto su Instagram e Facebook, la pubblicazione automatica di un avviso su un determinato social quando si avvia una diretta su Twitch e tanto altro ancora.

    IFTTT può essere utilizzato gratuitamente con 2 app, ma se si vogliono ottenere delle funzionalità avanzate e l’accesso ad un maggior numero di app occorre sottoscrivere uno dei piani di abbonamento disponibili, IFTTT Pro o IFTTT Pro+, che hanno un costo che parte dai 2,92 dollari al mese.

    Per poter utilizzare IFTTT, bisogna creare un account utente e registrarsi al servizio. Successivamente sarà necessario utilizzare dei bot nell’app Telegram, che gestiscono la pubblicazione dei contenuti nel canale in maniera automatica. Seguendo la procedura indicata da IFTTT si potrà gestire senza grandi difficoltà la programmazione su Telegram. L’utilizzo di questo tool è consigliato in presenza di piani editoriali più complessi e quando deve esserci sinergia tra i diversi strumenti di comunicazione utilizzati. Per la programmazione sporadica e per i piani editoriali più semplici, la programmazione dei messaggi può avvenire direttamente su Telegram con gli strumenti offerti dalla piattaforma.

    Per saperne di più: La guida completa di Telegram: tutto sulla chat di messaggistica

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
TecnologicaMente
Quanto sai adattarti alle nuove tecnologie?
Immagine principale del blocco
Quanto sai adattarti alle nuove tecnologie?
Fda gratis svg
Scopri se sei un utilizzatore impulsivo ed entusiasta o preferisci avvicinarti alla tecnologia in maniera più calma, controllando prima che sia sicura
Fai il test gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.