Pubblicare in chiaro gli indirizzi IP dei propri utenti attivi. È quello che ha deciso di fare Weibo, uno dei più famosi social network cinesi, con quasi 570 milioni di utenti attivi al mese.

È stato proprio l’account ufficiale di Weibo a mettere al corrente i suoi utenti del cambiamento.

La decisione è una conseguenza delle vicende in cui l’applicazione è stata coinvolta nell’ultimo periodo. Weibo ha infatti ricevuto, solo nell’ultimo anno, diverse multe da parte dell’autorità che regolamenta il cyberspazio in Cina.

Con questa presa di posizione, il social network vuole evitare che i propri utenti possano incitare all’odio o diffondere la disinformazione nascondendosi dietro uno username. In una nota ufficiale, Weibo ha dichiarato di voler garantire l’autenticità e la trasparenza dei contenuti che vengono diffusi sulla piattaforma.

A rischio la privacy degli utenti di Weibo

weibo

Weibo ha reso disponibile a tutti l’IP di ogni utente, iniziando a mostrare la posizione geografica di ogni utente.

Questo significa che tutti i suoi utenti possono ora essere rintracciati anche nella vita reale.

Se prima comparivano solo la marca e il modello dei vari dispositivi, adesso sulla piattaforma si potrà vedere anche la provincia o il comune in cui si trovano gli utenti nel momento in cui postano un contenuto. Per tutti i cinesi che utilizzano Weibo dall’estero, invece, sarà visualizzato solo l’indirizzo IP del Paese in cui ci si trova.

Gli utenti di Weibo si dividono sulla questione privacy

weibo

Gli utenti che utilizzano l’applicazione si sono divisi in due fazioni contrapposte. Se da un lato alcuni sono contrari perché sentono la propria privacy minacciata e hanno paura di non essere più al sicuro da eventuali atti di bullismo o minacce, altri sono favorevoli a questo cambiamento.

Il motivo principale è essere in grado di sapere chi incentiva la disinformazione su argomenti caldi e importanti e attua comportamenti scorretti all’interno del social media, in modo da prendere eventuali provvedimenti e rendere la piattaforma più sicura.

Weibo tra la morsa delle restrizioni cinesi

Weibo aveva annunciato già un mese fa che ci sarebbero stati importanti cambiamenti per quanto riguardava la privacy, complice anche la disinformazione legata alla guerra tra Russia e Ucraina.

La Cina è tra le potenze mondiali che hanno una politica di controllo sul web molto stretta.

Il Paese più popoloso del mondo attua un sistema di censura di Internet così stretto che viene soprannominato The Great Firewall e che arriva anche a bloccare e limitare molti siti stranieri.

Tutte le realtà che non riescono a soddisfare i requisiti richiesti dal governo cinese vengono sanzionate con multe finanziarie molto pesanti.

Privacy su Twitter: Elon Musk sulle orme di Weibo

elon musk twitter

Sono diverse le applicazioni di social media che si stanno muovendo in questa direzione, e anche Elon Musk dopo aver comprato Twitter sta pensando di fare qualche cambiamento.

Musk ha dichiarato che una delle sue prime attività sulla piattaforma sarà quella di rendere identificabili tutti gli utenti.

Il nuovo proprietario di Twitter non pensava ad un’azione così radicale come quella di Weibo, ma sicuramente sarà introdotto un metodo per provare la propria identità personale. Pena l’esclusione dal social network.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb