Una buca sull’asfalto. Una perdita nella conduttura di acqua. Un lampione che non funziona. Un muro imbrattato da un murales o da scritte fatte con vernice spray. Mucchi di immondizia accantonati lungo la strada. Segnaletica divelta. Affissioni abusive. E la lista potrebbe ancora continuare a lungo. Tutte quelle appena descritte sono scene di ordinario degrado urbano. Alcune delle quali ci capitano “tra i piedi” ogni giorno. Ma c’è un modo per combatterle anche da “semplici cittadini”. Grazie all’aiuto che la tecnologia ci offre anche in questo caso. Da circa un anno (o poco più) è disponibile sull’App Store di Apple un’app tutta italiana sviluppata da MaioraLabs. L’applicazione in questione si chiama We DU, dove DU sta per Decoro Urbano.

Il progetto, portato avanti da MaioraLabs, è rivolto a tutti quei cittadini che si interessano attivamente dello stato in cui versano le città in cui vivono. È rivolta a quella fetta di società, insomma, chiamata cittadinanza attiva. Il funzionamento dell’applicazione, che funziona su iPhone, iPod touch e iPad, è piuttosto semplice ed elementare. Dopo averla scaricata basta iscriversi al servizio e guadagnarsi così i gradi di segnalatore (è possibile diventarlo anche semplicemente collegando il tuo account Facebook al servizio di DU). Da quel momento in avanti, non appena vedrete qualcosa che no va (una buca, una conduttura che perde, verde pubblico trascurato, ecc.) basterà scattare una foto e inviare la segnalazione al server, che provvederà ad aggiungerla sulla mappa e aggiornare la lista delle segnalazioni. A oggi sono circa 1 milione e 300 mila gli italiani che si sono iscritti a Decoro Urbano e che collaborano, attivamente, a migliorare le condizioni di vita di tutti i loro concittadini. È possibile inviare le segnalazioni anche direttamente dal sito web www.decorourbano.org.

 

L'interfaccia grafica di Decoro Urbano

 

Anche le amministrazioni comunali possono trasformarsi in collaboratrici del sito. Quelle interessate, infatti, possono fare richiesta e diventare Comuni Attivi e diventare a tutti gli effetti membri del team di We DU. In questo modo, i comuni avranno una loro home page personale sul sito web (www.nomecomune.decorourbano.org), la possibilità di realizzare una loro app legata al servizio di decoro urbano e l’accesso diretto al database delle segnalazioni riguardanti la loro città. In questo modo, si creerà un vero e proprio filo diretto tra cittadini e amministratori, senza intermediari di sorta. L’amministrazione, non appena ricevuta la segnalazione, potrà immediatamente farsi carico del problema e avviare nel minor tempo possibile i lavori di riparazione.

Molti comuni, comunque, si stanno attrezzando autonomamente, attivando delle aree apposite sui loro siti web istituzionali. Lo ha già fatto, ad esempio, il comune di Rimini, che mette a disposizione anche un numero di telefono per le segnalazioni. Un servizio analogo è messo a disposizione dai comuni di Grottammare (AP) e Monte Sant’Angelo (FG).

 

24 dicembre 2012

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb