Chi è stato bambino qualche decennio fa ricorderà sicuramente il calendario dell’avvento. Un’usanza, diffusa soprattutto nei paesi di lingua tedesca, ma esportata in tutto il mondo, destinata ai più piccoli per contare i giorni che li separano dalla viglia di Natale. Il conto alla rovescia parte per tradizione dalla prima domenica d’avvento (da qui il nome), ma oggi viene di solito preso come punto di riferimento il primo giorno di dicembre. I bambini si ingegnano a creare calendari di cartone con un numero di piccole “finestre”, che vengono aperte giorno per giorno. Con l’arrivo di Internet e il dilagare della tecnologia, quest’abitudine è stata messa in soffitta e solo negli ultimi anni è stata rispolverata e adeguata ai tempi.
Da qui sono nati siti per mettere a punto calendari dell’avvento virtuali e applicazioni per smartphone e tablet per fare il conto alla rovescia direttamente dal proprio telefono intelligente.

Applicazioni del calendario dell'avvento per Apple e Android

Partiamo dai siti: avvento.net propone in homepage un albero di Natale virtuale, con 24 “palline”, corrispondenti ai giorni che vanno dal primo dicembre alla vigilia. Cliccando su ciascuna di queste, si possono vedere foto e scaricare sfondi “natalizi” per pc, leggere ricette e scoprire le tradizioni dei vari angoli della Penisola.
 
Nell’hp del portale Activity village campeggia, invece, l’immagine di un tipico paesino di montagna, dove a case, alberi, passanti, oggetti e animali sono associati dei numeri, fino, ovviamente al 24. Collegandosi ogni giorno al sito e cliccando sulla finestrella corrispondente, si apre una pagina con un disegno da scaricare, colorare e ritagliare. Per ciascun giorno, poi, c’è una canzoncina da ascoltare o da cantare e un cartone animato. Activity village non permette di “saltare” giorni: se si clicca sull’icona di una data successiva a quella attuale, il sito ci rispedisce al mittente, chiedendoci di aspettare pazientemente. Una precisazione: il calendario è in inglese, per cui se può essere un esercizio utile per chi vuole allenarsi con la lingua, può risultare incomprensibile a chi invece non la “mastica”.
 
Anche il mondo delle app offre soluzioni a tutti coloro che non vogliono rinunciare alla tradizione natalizia, neppure quando sono in giro con il proprio smartphone o tablet
Il sito Filastrocche.it, che da 10 anni affida al Web il compito di mantenere vivo il ruolo educativo delle vecchie usanze, lancia l’applicazione per iPhone e Android “Filastrocche per l’Avvento”. Dopo aver scaricato l’app, ci appare la schermata di un albero di Natale “virtuale”, con 24 caselle. Ogni finestra va aperta la sera prima di andare a dormire e il giorno della data corrispondente. Cliccando sulla casella, ci viene posta la domanda “sei stato buono oggi?”. In caso di risposta affermativa, la finestra si apre, mostrandoci un’animazione e la filastrocca del giorno. Se la risposta è “no”, comparirà la frase “chiedi scusa per il tuo comportamento e domani cerca di essere più buono”. Un modo per cercare di educare i più piccini e spingerli a essere rispettosi ed educati in vista del Natale.
Originale anche l’idea del portale Ubisoft: un calendario dell’avvento dove a ogni casella corrisponde un’ app per smartphone o tablet, in offerta solo per quel giorno. 
 
Se fino a questo momento la parola “calendario dell’Avvento” diceva poco o nulla ai bambini di oggi, è probabile che con strumenti più familiari come quelli tecnologici, anche una vecchia tradizione possa risultare meno lontana.
 
6 dicembre 2012
A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb