login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Strava, svelate le basi segrete degli USA con le mappe del jogging

Alcuni utenti hanno spulciato i dati della heatmap Strava e hanno scoperto che i soldati statunitensi, in patria e all'estero, tracciano i loro allenamenti. Regalando informazioni sulle strutture delle basi

Mappa con dati Strava

Da più parti è considerata come la migliore app per gli amanti del fitness. Nata come tracker per chi va in bici a livello amatoriale, ha velocemente conquistato anche altre categorie di sportivi come runner, amanti del trekking e anche nuotatori. Insomma, un'applicazione per amanti dello sport di ogni tipo che ha fatto della precisione della localizzazione (e, quindi, del conteggio dei chilometri percorsi a piedi o in bici) e della gamification i suoi punti di forza.

Grazie a questi due elementi Strava è diventata, nel giro di qualche anno, l'app indispensabile per chiunque faccia sport, tanto a livello amatoriale quanto a livello agonistico o semi-professionistico. Dalla sua interfaccia utente estremamente intuitiva è semplice ricavare i dati più importanti del proprio allenamento e poter così comprendere se lo sforzo compiuto è adeguato o meno alla tabella di marcia che ci si è prefissati. Non solo: potendo confrontare le proprie prestazioni con quelle di amici e contatti su Strava, si potranno ricevere trofei e medaglie e pavoneggiarsi un po' per il proprio stato di forma.

 

Una base segreta scoperta con i dati Strava

Se a questo si unisce la compatibilità con decine e decine di activity tracker e rilevatori GPS, si capisce facilmente perché Strava sia così apprezzato dagli atleti di tutto il mondo, indipendentemente dal loro livello di capacità fisica.

Che cos'è la Global heatmap di Strava

Annualmente, Strava rilascia la Global heathmap (letteralmente "Mappa di calore globale"), uno strumento utile a mostrare quali sono i tracciati percorsi più frequentemente dagli utenti di Strava. Come funziona la heatmap di Strava? Molto semplice: gli ingegneri e data scientist dell'azienda statunitense saccheggiano il database contenente tutte le sessioni di allenamento registrate nel corso dell'anno (nel 2017 oltre 1 miliardo di allenamenti tracciati), sovrappongono i dati GPS con una mappa digitale e verificano quali siano i tracciati più frequentati. Queste informazioni vengono poi "tramutate" in colori: più le tonalità sono fredde, meno persone sono transitate per un dato percorso; più le tonalità sono calde, più il tracciato è frequentato da runner e biker.

Ovviamente, la mappa è navigabile e ognuno può verificare quale sia la strada più percorsa nelle vicinanze della sua abitazione o della città dove abita. Insomma, nulla di anomalo. A meno che un utente con qualche conoscenza in più e con un po' di voglia di indagare inizi a puntare la propria attenzione su zone sensibili del pianeta.

Scoperte basi segrete dell'esercito USA

È il caso di Nathan Ruser, membro dell'Institute for United Conflict Analysts, che ha iniziato a incrociare i dati della heatmap con le posizioni note (o presunte) delle basi militari statunitensi. Questo ha permesso a Ruster di scoprire quali sono i percorsi preferiti dai soldati USA per allenarsi non solo quando si trovano sul suolo natio, ma anche mentre sono in missione all'estero. Un lavoro certosino, che ha consentito di scoprire alcune basi militari segrete dell'esercito statunitense in alcuni degli scenari di guerra più pericolosi al mondo.

 

Nell'Area 51 non sono presenti dati

Spulciando la heatmap si scoprono basi dell'esercito USA in Afghanistan, Somalia e Siria, una base della National Security Agency alle Hawaii, basi dell'esercito russo in Ucraina e molto altro ancora. Nemmeno a dirlo, questa "fuga di informazioni" è molto pericolosa sia per l'incolumità dei soldati stessi, sia per l'esito delle missioni militari coperte (magari) da segreto di stato. Sfruttando l'heatmap, tanto per fare un esempio esempio, si potrebbero organizzare degli attentati o delle imboscate nei confronti dei soldati che si allenano nelle vicinanze delle basi militari.

Come gestire la privacy con Strava

In tutto questo, le colpe di Strava sono ridotte al minimo. Per realizzare la heatmap, infatti, sono stati utilizzati esclusivamente dati pubblici, condivisi volontariamente dagli stessi utenti. Volendo, infatti, gli sportivi che tracciano i loro allenamenti con Strava possono decidere di cambiare le impostazioni di privacy ed evitare di condividere con tutti le tracce delle loro corse a piedi o in bicicletta. Dal pannello di controllo Strava si accede alla sezione Privacy: qui l'utente può decidere sia di rendere gli allenamenti privati sia di creare delle Privacy Zone all'interno delle quali il rilevatore GPS sarà disattivato automaticamente.

 

Pannello di controllo privacy Strava

Insomma, chiunque vuole (e sa) può decidere di modificare le impostazioni di privacy di Strava ed evitare di "regalare" informazioni sulla propria vita privata a qualche curiosone presente online.

29 gennaio 2018

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.