La notizia era trapelata nei giorni scorsi, dopo che Spotify aveva lanciato questa nuova funzione in via sperimentale per una ristretta cerchia di utenti. Con l'aggiornamento odierno, nelle app per Android e iOS della piattaforma di streaming musicale è stata implementata la funzione Browse, che aiuta gli utenti mobile a scoprire playlist sempre nuove.

La playlist giusta per ogni occasione

Con questa nuova funzione – sviluppata dagli ingegneri di Tunigo, la start-up acquistata lo scorso maggio da Spotify – gli utenti potranno scegliere una delle 20.000 playlist tematiche già pronte e adatte ad ogni occasione. C'è, ad esempio, la playlist per la cena italiana, quella per l'allenamento in palestra e quella con le migliori canzoni indie di tutti i tempi.

 

Carrellata di screenshot per Browse, la nuova funzione di Spotify

 

L'implementazione della nuova funzione nel player di Spotify ha richiesto qualche mese di lavoro, ma la scelta delle canzoni e delle playlist deve esser stata tutt'altro che complicata. Come ammesso dagli stessi dirigenti di Spotify, in questi anni gli utenti hanno creato la bellezza di 1 miliardo di playlist e, attingendo a questo immenso patrimonio, è stato possibile realizzare playlist per tutti i gusti. Compresa quella con le migliori canzoni della Svezia, Paese d'origine di Spotify.

“Nella vita di tutti i giorni – afferma Gustav Söderström, Chief Product Officer di Spotify – non ci basiamo solamente su una singola fonte per fare le nostre scelte. E in ambito musicale le cose non possono andare diversamente”. Browse sfrutta, infatti, non solo le playlist già presenti nel database, ma anche le statistiche sulle condivisioni social e una tecnologia unica frutto, dice il CPO della società svedese, di cinque anni di esperienza.

Messages

Le novità, comunque, non si limitano esclusivamente alla parte mobile dell'universo Spotify. Anche la piattaforma web sta per ricevere un sostanziale (e sostanzioso) aggiornamento che incrementerà le possibilità degli utenti di scambiare consigli e suggerimenti in fatto di musica e non solo.

 

spotify Messages

 

Al posto della vecchia casella di posta in arrivo (la Inbox, tanto per intenderci) verrà lanciata la funzione Messages, una vera e propria piattaforma di chatting e messagistica. Tutti i messaggi scambiati tra gli utenti del servizio di streaming musicale verranno raccolti in delle discussioni sullo stile della chat di Facebook e potranno essere visualizzate in qualsiasi momento. “Non vogliamo entrare in competizione con social network come Facebook – ammette Charlie Hellman, Vicepresidente del dipartimento Prodotti – ma dare la possibilità ai nostri utenti di scambiarsi canzoni e parlare di musica”. Che lo scambio, quindi, abbia inizio.

 

5 agosto 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb