Tra i personaggi Marvel, Spider-Man insieme a Batman è sicuramente uno dei più famosi. Dai fumetti ne sono stati tratti film campioni di incassi, libri, action figure e tutto un mercato parallelo che ha fatto crescere a dismisura la passione delle persone verso questi supereroi. L'unico mercato in cui Spider-Man non è riuscito mai a sfondare è quello videoludico. Nonostante i tentativi delle diverse software house, i videogame con protagonista Spider-Man non hanno mai avuto successo. I motivi sono i più diversi: storia poco convincente, gameplay con molte lacune e grafica tutt'altro che soddisfacente. Partendo da questa base Insomniac Games si è assunto l'onore di sviluppare un nuovo gioco dedicato a Spider-Man, puntando su una storia che non mostri i limiti dei precedenti videogame e su un comparto grafico al passo con i tempi.

 

 

Lo sviluppo di Spider-Man ha tenuto occupato la software house per diversi anni, ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Finalmente anche l'Uomo Ragno ha un videogame degno del suo nome. Il merito va sicuramente a Insomniac Games, ma anche a Sony che ha creduto nel progetto e ha aiutato gli sviluppatori nei momenti di difficoltà. Essendo un progetto a quattro mani che coinvolge anche Sony, Marvel Spider-Man è un videogame in esclusiva per PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro.

Il videogame ha ottenuto ottime recensioni dalla stampa di settore e dagli esperti: è stato premiato il lavoro svolto da Insomniac Games, che ha cercato il più possibile di attenersi al personaggio creato dalla matita di Stan Lee e Steve Ditko. Trama, gameplay e comparto grafico sono tutti di ottimo livello, a dimostrazione del fatto che quando gli obiettivi sono chiari fin dall'inizio è possibile sviluppare un videogame degno di tale nome. Ecco la nostra recensione di Marvel Spider-Man.

Benvenuti a New York

 

spiderman videogames

 

Per sviluppare una storia che abbia dei punti di contatto con il fumetto, Insomniac Games ha assunto Dan Slott e Christos Gage, entrambi sceneggiatori degli albi a fumetto. Dan Slott è stato anche il creatore di Mister Negativo, cattivo che rivedremo anche nel videogame. Grazie all'aiuto dei due sceneggiatori, la storia che andremo a vivere in Marvel Spider-Man avrà molti punti di contatto con quanto già letto sui fumetti e con quanto visto nei film. L'inizio del videogame è fedele a quello degli albi: a circa quindici anni Peter Parker viene punto da un ragno e ottiene i poteri che lo trasformano in Spider-Man. Il gioco salta tutta la fase adolescenziale e ci ritroviamo catapultati direttamente a otto anni dopo: Peter Parker ha oramai ventitré anni e si è abituato all'idea di avere una doppia vita. Nei panni "umani" è un giovane ragazzo di New York, mentre quando si trasforma in Spider-Man è l'eroe mascherato che difende la propria città. Nella storia entra a far parte anche Mary Jane Watson, una giovane ragazza che ha svestito il ruolo della supermodella ed è diventata una cronista d'assalto. Il rapporto tra Peter Parker e Mary Jane diventerà sempre più stretto e inevitabilmente i due si troveranno a fare i conti anche con Spider-Man.

All'inizio della storia avremo a che fare con Kingspin, una vecchia conoscenza di Spider-Man: lo scontro servirà soprattutto ai giocatori per prendere confidenza con il gameplay e con le sequenze di tasti da premere per volare da un palazzo all'altro senza cadere. Con la trama ci fermiamo qua, altrimenti finiremo inevitabilmente per raccontare dettagli del gioco che è meglio scoprire con il joypad in mano.

Tirando le fila del discorso, si può dire senza paura di essere smentiti che la storia creata da Insomniac Games è piacevole e molto divertente: c'è il giusto mix tra azione e momenti più dedicato allo svago e alla vita privata di Peter Parker. Per completare il gioco a un livello intermedio di difficoltà abbiamo impiegato circa 20 ore, completando il videogame all'83%, ciò vuol dire che ci sono ancora molte missioni secondarie da portare a termine.

Volare tra i palazzi e gli edifici di New York

 

 

In un videogame su Spider-Man, la caratteristica più importante è come si comporta il nostro Peter Parker con le ragnatele. Volare da un palazzo all'altro, sparare ragnatele è il fulcro principale del videogame e possiamo dire che Insomnia Games ha messo su un sistema molto semplice ma efficace. Per controllare le ragnatele è necessario padroneggiare alla perfezione il tasto R2, ma non solo. Infatti, per appigliarsi agli edifici e balzare da un tetto all'altro bisogna essere molto bravi a utilizzare le combinazioni tra R2 e gli altri tasti. Oltre a volare, l'Uomo Ragno è molto abile anche nel parkour: balzare giù dai tetti o saltare a piè pari un ostacolo è un gioco da ragazzi. Tutti i movimenti compiuti da Peter Parker sono stati realizzati con molta cura da Insomniac Games e tutto fila liscio senza problemi.

Difendere New York

 

 

Peter Parker è un ragazzo come tanti altri: ha ventitré anni, ha un lavoro e esce con gli amici, ma è anche un paladino della giustizia che vestiti i panni dell'Uomo Ragno diventa il supereroe che tutti amano. Un doppio ruolo difficile da svolgere, ma che a Peter Parker non pesa per nulla. Questa doppia natura del personaggio principale si riflette anche sul gameplay: i giocatori devono capire quando è il momento di menare le mani e quando, invece, essere più riflessivi ed escogitare una strategia vincente per sconfiggere i nemici.

L'intelligenza artificiale è stata realizzata con molta cura e anche a un livello medio di difficoltà uscire vincitore dai combattimenti non è semplice. Salendo di livello, però, la determinazione degli avversari non cambia, a variare è solamente il danno inflitto a Spider-Man. Oltre al sapiente utilizzo delle ragnatele e del combattimento corpo a corpo, non sono molte le armi che potremo utilizzare per sconfiggere gli avversari: avremo a disposizione delle bombe che limitano l'azione dei nemici, oppure delle ragnatele che li bloccano per qualche secondo. Nei momenti di difficoltà dovremo utilizzare tutto quello che ci circonda: se siamo bloccati da un gruppo di nemici potremo tirare giù scaffali o scagliare contro di loro i tombini, sempre molto numerosi a New York.

Lo Spider-Man creato da Insomniac Games non è un personaggio statico, ma cresce insieme a noi: con il passare delle ore si sbloccano nuove abilità e si ottengono nuove armi, anche se bisogna essere bravi a non sprecare le munizioni che sono sempre in numero limitato.

Le missioni secondarie

 

spiderman ps4

 

Uno degli aspetti più interessanti di Spider-Man sono sicuramente le missioni secondarie, che dovremo portare a termine per sbloccare oggetti extra e per completare al 100% il videogame. Si tratta di mini-giochi in molti casi slegati dalla storia principale, ma che allo stesso tempo sono molto utili per sconfiggere i boss che si affrontano nella seconda parte del gioco. Completando le missioni secondarie si ricevono punti esperienza extra che si possono utilizzare per sbloccare nuove funzioni dall'albero delle abilità che è diviso in tre diversi rami: innovatore, difensore e lancia-tele. Oltre ai punti esperienza, si ottiene anche una valuta speciale che permette di acquistare munizione extra per le ragnatele e per le bombe.

I mini-giochi che dovremo affrontare sono molto vari: all'inizio ci verrà richiesto di riparare le torri di comunicazione in modo da poter controllare tutte le varie zone di New York, ma andando avanti con il gioco le missioni secondarie saranno molto differenti tra loro e anche divertenti da completare.

Marvel Spider – Man comparto grafico e comparto audio

Quando si scrive la recensione di un videogame, il comparto grafica riveste una parte fondamentale. Il compito di Insomniac Games non era semplice: riprodurre il quartiere di Manhattan era tutt'altro che semplice: tantissimi grattacieli, tra cui edifici imponenti come l'Empire State Building. Ma non mancano altri luoghi caratteristici di New York come Central Park e Wall Street. Tutti sono riprodotti fedelmente, e possono essere ammirati in tutta la loro bellezza. L'Empire State Building può addirittura essere scalato fino alla cima e da sopra si può ammirare il panorama: anche nelle vedute larghe, il motore grafico compie ottimamente il suo lavoro e l'azione non rallenta mai. Marvel Spider-Man è sviluppata in 4K e supporta i 30 frame per secondo. La software house non si è concentrata solamente sulle ambientazioni, ma anche sui personaggi: Spider-Man è realizzato nei minimi particolari, ma anche i boss sono fedeli agli originali.

 

spiderman

 

Infine, passiamo all'audio. Il gioco è completamente doppiato in italiano e i dialoghi tra i personaggi sono molto divertenti da ascoltare.

Conclusione Marvel Spider-Man

Promosso. Basta una semplice parola per giudicare il lavoro di Insomniac Games: Marvel Spider-Man è un titolo che i fan dell'Uomo Ragno ameranno sicuramente. La storia resta fedele a quanto letto sui fumetti e non tradisce le aspettative. Il divertimento è assicurato dalle missioni secondarie che arricchiscono la storia, mentre il gameplay è abbastanza coinvolgente. Un titolo sicuramente da giocare.

 

23 settembre 2019

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb